Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for 9 ottobre 2017

Adesione al Sistema Nazionale di Protezione Richiedenti Asilo e Rifugiati (SPRAR) attraverso la presentazione di un progetto specifico riguardante n. 14 minori stranieri non accompagnati

.

Premessa – Lo Stato  italiano gestisce il Sistema nazionale di Protezione Richiedenti Asilo e Rifugiati (SPRAR) attraverso le risorse previste nel Fondo Nazionale per le Politiche e i Servizi dell’Asilo. Dette somme sono messe a disposizione dei soggetti partecipanti allo SPRAR attraverso la procedura concorsuale indetta dal Ministero dell’Interno per la selezione delle proposte provenienti dai Comuni, aventi ad oggetto l’organizzazione e gestione di vari servizi di accoglienza dei richiedenti asilo e rifugiati, da ospitare nei rispettivi territori.

Nota – La presentazione permanente, da parte degli enti locali, dei progetti di adesione alla rete SPRAR ha due scadenze temporali, al 31 marzo ed al 30 settembre, per l’esame dei progetti da parte della Commissione di valutazione.

La giunta ( assenti il sindaco Vitellaro e l’assessore Curto ) presieduta dal vicesindaco Nicastro con la presenza degli assessori Antinoro e Ingrao, all’unanimità di voti aderisce quale ente titolare di progetto, al Sistema nazionale di Protezione Richiedenti Asilo e Rifugiati (SPRAR) attraverso la presentazione entro il 30 settembre di un progetto specifico riguardante il proprio territorio riservato alla categoria “titolari di protezione internazionale ed altresì richiedenti protezione internazionale, nonché titolari di permesso umanitario,  minori stranieri non accompagnati per n. 14 persone, eventualmente elevabile sulla base di specifica richiesta del Ministero.

Il progetto sarà predisposto dall’Ente mentre mediante un avviso pubblico (bando) : saranno invitati  soggetti terzi, in possesso dei requisiti richiesti dalle norme in narrativa richiamate,  a presentare la propria migliore offerta per la successiva organizzazione, gestione e implementazione dei servizi, interventi e attività previsti dal progetto medesimo, qualora finanziato da Ministero; di dare atto che il Ministero si farà carico del 95% del costo del progetto e che il restante 5% a carico dell’Amministrazione comunale sarà costituito dalla valorizzazione del personale impegnato, senza ulteriori spese a carico del Comune;di stabilire che all’attuazione delle disposizioni contenute nel presente atto sarà provveduto da parte Responsabile del Servizio Sociale.

E sempre ad unanimità di voti dichiara l’atto immediatamente esecutivo.

.

LEGGI LA DELIBERA INTEGRALE

(altro…)

Annunci

Read Full Post »

Tienili lontano

Read Full Post »

Calunnie contro Di Marco, annullata l’assoluzione di Sottile

seguon

.

sottile

Sottile

La Corte di Cassazione Sesta ha annullato con rinvio ad altra Sezione della Corte di Appello di Caltanissetta la sentenza emessa dalla Corte di Appello di Caltanissetta, in data 11 ottobre 2016, che aveva assolto Denis Sottile dal reato di calunnia. Sottile aveva denunciato ai carabinieri di Milena il furto di quattro panchine dal piazzale del suo negozio che erano state ritrovate nel cortile dell’abitazione del Di Marco.

dimarco

Di Marco

Quelle panchine però, come ha dimostrato da Di Marco e dal suo legale Giuseppe Dacquì, si trovavano lì non perché erano state rubate ma poiché il fratello di Paolino Di Marco e Denis Sottile avevano – a quanto pare –  raggiunto un accordo. Le panchine infatti avrebbero sostitutito un credito vantato dal Di Marco nei confronti dello stesso Sottile. Quest’ultimo però alla fine si era recato dai carabinieri per denunciare il furto.

giustiziaI fatti risalgono all’8 settembre 2012. Il Tribunale in data 30 giugno 2014 aveva condannato Denis Sottile alla pena di 1 anno e 4 mesi di reclusione oltre al risarcimento dei danni in favore della parte civile Paolino Di Marco.

La Corte di Appello, invece, aveva ribaltato la sentenza di condanna.

Avverso tale sentenza hanno proposto ricorso il P.G. e la parte civile che è stato accolto dalla Cassazione che ha annullato con rinvio la sentenza di assoluzione.

(altro…)

Read Full Post »

21558744_10212753853616275_3300070807371546358_n

Read Full Post »

 

abcUn po’ di RELAX

.

Quale delle due è quella giusta?

.

Il generale rimase ferito nel corso di un asprissimo combattimento.

Il generale rimase ferito nel corso di un asperrimo combattimento.

(altro…)

Read Full Post »

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: