Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for the ‘Calcio’ Category

Atletico Milena, aperte le iscrizioni alla scuola di calcio. Di Marco: “Abbiamo dato l’anima a questo progetto”.

.

L’A.S.D. Atletico Milena apre le iscrizioni alla scuola calcio per il quarto anno consecutivo.

Il progetto che ha dato vita all’associazione sportiva e poi alla scuola calcio è nato quasi per caso nell’estate del 2018 e continua ad impegnare tanti ragazzini del “Paese delle robbe”.

Abbiamo dato l’anima – afferma il Presidente Eugenio Di Marco – per questa scuola calcio, siamo un gruppetto di milenesi che amano il calcio. Il desiderio di permettere ai ragazzi di praticare la disciplina calcistica in un ambiente sano, ci ha spinto a rimbocarci le maniche e a dare ciascuno il proprio contributo per far sì che quwsto accadesse.

Siamo felici dei risultati ottenuti finora: ad oggi, infatti, contiamo circa quaranti tesserati. In quessti anni inoltre, abbiamo svolto diversi progetti patrocinati dal Coni e dall’ente di promozione sportiva Libertas nazionale, grazie ai quali ci siamo potuti prendere anche il lusso di svolgere per diversi mesi le attività in modo assolutamente gratuito.

Nel tempo abbiamo anche intessuto rapporti di amicizia non solo con le altre piccole realtà come la nostra ma anche con società calcistiche più blasonate come l’A.S.D. Casteltermini e l’Atena di Agrigento, di quest’ultima siamo anche società partner.

L’intento primario è quello di far divertire i ragazzi, senza comunque rinunciare ad assecondare le ambizioni di quanti tra loro vogliono partecipare agli “stage” ed ai vari tornei organizzati dagli enti di promozione sportiva ai quali siamo affiliati o della FIGCI.

(altro…)

Read Full Post »

Cinque comuni del nisseno ammessi al finanziamento per gli impianti sportivi: Caltanissetta, Niscemi, Serradifalco, Vallelunga e Villalba

.

E’ stata resa nota la graduatoria dei progetti relativi al bando ”Sport e Periferie” per l’anno 2020. Sono 5 comuni della provincia nissena ammessi al finanziamento.

Caltanissetta, Niscemi, Serradifalco, Vallelunga e Villalba riceveranno nei prossimi mesi un contributo pari a 700 mila euro per ciascuno dei loro progetti concernenti l’impiantistica sportiva.

“Sport e periferie” è il Fondo istituito dal Governo per realizzare interventi edilizi per l’impiantistica sportiva, volti al recupero degli impianti esistenti e individua come finalità il potenziamento dell’agonismo, la rimozione degli squilibri economico-sociali e l’incremento della sicurezza urbana; per l’anno 2020 si è previsto uno stanziamento di risorse pari a 140 milioni di euro.

“Sono state oltre 3 mila richieste erano pervenute e l’ammissione al finanziamento non era affatto facile e scontata; per questo mi congratulo con le amministrazioni e gli uffici tecnici di questi comuni perché sono stati in grado di elaborare un progetto interessante ed in linea coi criteri indicati dal bando.

Sono certa che questi finanziamenti saranno una bella opportunità per il territorio e per tutta la comunità perché potenziando l’offerta in ambito sportivo, ci saranno innumerevoli benefici per tantissimi ragazzi in termini di inclusione sociale, condivisione e l’aggregazione” ha dichiarato Azzurra Cancelleri deputata nissena dei Cinque Stelle.

Prossimamente saranno rese note le indicazioni relative alla procedura e agli adempimenti propedeutici alla sottoscrizione della convenzione prevista dal bando.


Il 06/07/2021 i consiglieri di “Milena Domani” hanno inviato al Sindaco e agli Assessori una “Interrogazione sul mancato accesso ai finanziamenti regionali, nazionali ed europei con invito ad attivarsi a non perderne ulteriori”.

Perdere i finanziamenti è ingiustificabile | Milocca – Milena Libera (wordpress.com)


Read Full Post »

PER IL CENTROCAMPISTA CRESCIUTO NEL VIVAIO DELLA SOCIETÀ ROSSONERA SI APRONO LE PORTE INTERNAZIONALI


.

Enrico Di Gesù inserito nella lista Champions del Milan

Gandolfo Maria Pepe

.

caUn’estate indimenticabile per il giovane talento nisseno Enrico Di Gesù: prima la convocazione per il ritiro estivo della prima squadra del Milan e l’impiego nelle amichevoli tra cui quelle con i francesi del Nizza e gli spagnoli del Valencia. Adesso la prospettiva di giocare in Champions League.
Dopo 8 anni il Milan, il club italiano più titolato in Europa che ha vinto
7 Champions League, torna a giocare nella competizione europea più importante e tra i giocatori inseriti nella lista per la fase a gironi c’è il nisseno Enrico Di Gesù.

Mercoledì 15 per Di Gesù si potrebbero aprire le porte dell’Anfield Road di Liverpool, uno degli stadi più belli del mondo, reso celebre dalla magnifica kop, la curva dei tifosi dei Reds dove risuona il mitico coro del “We never walk alone”.

In Champions League ogni club può avere al massimo 25 giocatori di cui almeno due portieri e 8 dei 25 giocatori devono essere “giocatori cresciuti localmente”.

ca1Enrico Di Gesù con l’altro giovane Robotti è uno dei 9 centrocampisti in Champions League del Milan con Bakayoko, Bennacer, Diaz, Kessie, Krunic, Saelemaekers, Tonali.

Di Gesù, nato il 26 marzo del 2002, da 6 stagioni milita nel Milan è in orbita Milan dall’età di 9 anni e compiuti i 14 anni, potendo firmare il suo primo contratto si è trasferito da Caltanissetta a Milano.

Al Milan ha fatto tutta la trafila delle giovanili, Under 15, Under 16, Under 17, Primavera, gli allenamenti e le apparizioni in prima squadra, accanto ai campioni.

E’ uno dei migliori profili giovani sul panorama calcistico attuale, tanto da avere esordito già con la maglia della Nazionale Under 16, Under 17 e Under 18.

Read Full Post »

gruppo“Mozione del Gruppo consiliare “Milena Domani” indirizzata al Sindaco e agli Assessori comunali allo Sport e ai Giovani per consentire  a minori e inoccupati l’uso gratuito del campetto di calcio a 5 “Rosario Livatino” e suo affidamento ad associazione sportiva affiliata senza fini di lucro”

.

Mlena, 23 agosto 2021

Signor Presidente,

le chiediamo di inserire all’ordine del giorno del consiglio comunale di venerdì 27 agosto 2012 la mozione in oggetto.

Come lei sa, il nostro gruppo ha spesso concentrato l’attenzione sul campetto di calcio a 5 dedicato al giudice ragazzino “Rosario Livatino” che rientrava nel progetto governativo “Io gioco legale” e si proponeva di allontanare i giovani dai pericoli della strada.

calcCome lei sa, i ragazzi, anche minori e i meno abbienti sono costretti a pagare per l’ingresso. Questo fatto di certo non avvicina i minorenni e gli inoccupati, li discrimina, penalizza economicamente le loro famiglie e li spinge fuori dalla struttura nata con lo scopo di aggregarli e allontanarli dai pericoli della strada.

Come lei sa, ai primi di marzo del 2020 abbiamo interrogato il Sindaco sui problemi causati dall’infiltrazione di acqua piovana dal tetto che ha distrutto l’impianto elettrico ed idraulico. Il campetto è stato riaperto senza aver risolto il problema spogliatoi rendendolo fruibile solo in parte.

calc2Come lei sa, il concordato impegno in aula consiliare di un incontro tra maggioranza e minoranza per discutere e risolvere la problematica, più volte da noi sollecitato, a distanza di un anno ancora non si è tenuto. Si doveva discutere della nostra proposta relativa alla gratuità del campo per i minori e i meno abbienti e sull’affidamento del campetto “Rosario Livatino” esclusivamente ad associazioni sportive locali affiliate e conosciute per l’impegno profuso nella diffusione dello sport tra i più giovani gratuitamente.

Con la presente mozione intendiamo sollecitare il Sindaco e gli Assessori a ramo ad affrontare e risolvere al più presto sia la copertura degli spogliatoi che il ripristino interno del sistema elettrico ed idraulico, sia soprattutto la gestione dell’impianto da parte di un’associazione sportiva affiliata che permette ai ragazzini, ai minorenni, ai meno abbienti e ai disoccupati di usufruire gratuitamente del campetto di calcio a 5 “Rosario Livatino”.

Come lei sa, non si può più perdere tempo.

Distinti saluti

Alfonso dott. Cipolla – Capogruppo consiliare di “Milena Domani”

Read Full Post »

Read Full Post »

Bruno Pizzul, per decenni la voce della nazionale per la Rai, ha commentato la partita della vittoria per i suoi concittadini di Cormons

.

L’Europeo casalingo di Bruno Pizzul

di Lillo Montalto Monella
.
Tra gli anni ’90 e i primi duemila, la nazionale italiana aveva un solo timbro, una sola cadenza: quella di Bruno Pizzul.
E’ stato invocato a gran voce da tutt’Italia per tornare a rimettersi le cuffie e commentare in diretta la finale degli Europei di calcio dopo il forfait per Covid del titolare, Alberto Rimedio.
2

Domenica sera, lo storico telecronista ha preferito donare la sua inconfondibile voce alla sua Cormons, vivendo assieme ai compaesani le montagne russe emozionali della finale di Wembley. Confessando che l’hashtag #VoglioPizzul gli ha creato perfino qualche simpatico disguido in paese.

A fine partita, arrivato il momento dei rigori, con il consueto garbo pacato da gentiluomo, Pizzul ha lasciato che fossero la voci rotte dall’emozione di Stefano Bizzotto e Katia Serra a dire: “Siamo campioni d’Europa, il calcio torna a casa, ma la casa del calcio è l’Italia, non è l’Inghilterra”.
1

Il mattino dopo la vittoria azzurra, ci confida tutta la sua soddisfazione per una nazionale – quella di Mancini – che ha saputo costruire guardando con coraggio al futuro.

GUARDA IL VIDEO

Read Full Post »

Gli italiani che hanno perso”

marco-travaglio-300x210

Marco Travaglio

L’Italia ha vinto gli Europei, però ci sono degli italiani che hanno perso. Pietro Senaldi, condirettore di Libero, nel suo editoriale dedica tre “cartoline” a Marco TravaglioEnrico Letta e alla sinistra.

Marco Travaglio“, ricorda Senaldi, “si augurava che l’Italia perdesse, addirittura un suo giornalista Massimo Fini tifava Belgio sostenendo che era meglio perdere pur di non dare il merito della vittoria a Mario Draghi“.

“È evidente che Draghi non ha nessun merito nella vittoria e nessuno intende darglielo”, tuona Senaldi. “Il merito lo hanno i giocatori, al massimo ce l’ha la fortuna, fatto sta che è stato sfortunato: voleva essere un menagramo e invece oggi è lo zimbello dei social”.

th (1)“Ha perso pure Enrico Letta, anche se adesso cerca di salire sul carro dei vincitori. Ha cercato di trasformare gli Europei in una battaglia politica imponendo alla Nazionale di inginocchiarsi e disperdendosi in una retorica europeista e buonista.

I nostri ragazzi hanno vinto anche senza inginocchiarsi; hanno vinto tirando fuori i denti; pur non essendo forse la squadra più forte tecnicamente hanno vinto tirando fuori la grinta e la cattiveria che è l’unico modo in cui si può vincere nello sport”.

inghilterra-razzismo“È una Nazionale interamente bianca, ma questo non vuol dire nulla”, puntualizza Senaldi spiegando che di fatto “ha perso tutta la retorica di sinistra e la stampa nostrana che puntava sulla Francia sostenendo che era più forte perché multietnica salvo poi essere eliminata piuttosto in fretta; sull’Inghilterra e i suoi giocatori di colore“.

E a questo proposito il direttore dice che “bisogna registrare che i tifosi inglesi oggi stanno insultando pesantemente e con termini razzisti, da condannare ovviamente, i tre giocatori che hanno sbagliato i rigori decisivi”.

Conclude Senaldi: “Chiunque cerchi di utilizzare lo sport a fini politici finisce per perdere anche quando l’Italia vince”.

Read Full Post »

Bisogna saper perdere!

.

at

Ma…

che colpa abbiamo noi?

Read Full Post »

Mussomeli. Il sindaco Catania annuncia il finanziamento regionale che ammodernerà il “Caltagirone”


.

Dalla Regione 1,4milioni per l’erba sintetica e lavori allo stadio

Roberto Mistretta

.

Stadio-Comunale-MussomeliSarà la volta buona che lo stadio “Nino Caltagirone” diventi un rettangolo di gioco in erba sintetica e tutti i servizi propri che attengono un vero stadio a supporto di tutti gli sportivi della capitale del Vallone?
Come sempre saranno i fatti a parlare, perché di annunci ne sono stati fatti tanti negli ultimi vent’anni.
L’amministrazione comunale guidata dal sindaco Giuseppe Catania ci crede e ieri ha annunciato di avere centrato l’obiettivo.

«Il nostro progetto esecutivo “Lavori di riqualificazione, miglioramento e rifacimento in erba sintetica dell’impianto sportivo di calcio in viale Olimpia” – per un importo di 1milione 380mila euro, è stato inserito tra gli interventi da finanziare con risorse del Fondo Sviluppo e Coesione con la deliberazione della Giunta Regionale n. 289 dell’1 luglio 2021.

download (1)Si tratta di un risultato inseguito negli ultimi 25 anni da tutte le Amministrazioni comunali e da noi finalmente raggiunto. Avevamo detto che era importante dotarsi di un progetto esecutivo per ottenerne il finanziamento e, insieme alla mia precedente amministrazione, a quella attuale e con la supervisione mia e dell’assessore allo Sport, Seby Lo Conte, abbiamo lavorato duramente per realizzarlo.

Dopo la notifica del decreto e le procedure di gara, inizieranno i lavori, al termine dei quali avremo un campo sportivo in erba sintetica, con pista atletica nuova, con spalti e spogliatoi riqualificati, con parcheggio sistemato ed impianto di illuminazione completamente efficiente.

Ringrazio il presidente della Regione Siciliana, Nello Musumeci, e l’assessore regionale allo sport, Manlio Messina, per il loro impegno nel dotare la Sicilia e Mussomeli di nuovi e moderni impianti sportivi, già cantierabili».

Read Full Post »

(altro…)

Read Full Post »

Older Posts »

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: