Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for the ‘SiciliAntica’ Category

1aaaaaasdfgg

Read Full Post »

Era proprio l’ 11 maggio del 1860, esattamente 157 anni fa, quando i vaporetti della spedizione dei Mille sbarcavano nel porto di Marsala

a cura di Armando Carruba

.

images (1)Ch’è beddu Caribardu, ca mi pari San Michiluzzo arcancilo daveru, la Sicilia la vinni a libbirari e vinnicari a chiddi ca mureru; quannu talìa, Gesù Cristu pari, quanno cumanna Carlu Magnu veru.

E quannu Garibardu s’affacciava Cu dda cammisa russa si vidìa, la truppa lu pujutu si pigghiava, di Garibardu si un’attiruìa. E quannu lu cumannu iddu dava Tuccava trumma e prima si mittìa, cu ddu cavaddu lu primu marciava, ‘mmenzu li scupittati cci ridìa.

Vinni cu’ vinni, e cc’è lu tri culuri, vinniru milli famusi guirreri, vinni d’Aribaldi lu libiraturi, ‘nta lu sò cori paura non teni. Ora sì ca finìu Ciccu Burboni, la terra si cci aprìu sutta li pedi, fu pri chist’omo ccu la fataciumi, ca la Sicilia fu libira arreri.

13173715_10206102068821863_3632503442901709878_n.

Come è bello Garibaldi che mi pare San Michele arcangelo in persona; la Sicilia la venne a liberare e vendicare quelli che sono morti; quando guarda sembra Gesù Cristo, quando comanda veramente Carlo Magno.

garibaldi_palermoE quando Garibaldi s’affacciava Con la camicia rossa lo si vedeva. La truppa la fuga si pigliava, di Garibaldi era terrorizzata. E quando comandava suonava la tromba e in si metteva in testa, sul cavallo lui marciava per primo e in mezzo alle schioppetttate ci rideva.

Finalmente venne e c’era il tricolore, vennero mille famosi guerrieri, venne Garibaldi il liberatore, nel suo cuore non tiene paura. Ora sì che è finito Francesco Borbone, la terra gli si è aperta sotto i piedi, fu per quest’uomo che con un incantesimo la Sicilia fu libera come una volta.

Read Full Post »

Read Full Post »

IMG-20170503-WA0000

(altro…)

Read Full Post »

Un’invasione di ventenni, in dialogo con gli anziani di un centro della Sicilia interna

Giovanni Schillaci

.

IMG_7814Cinquanta studenti universitari del Corso di Laurea in Lettere di Palermo svolgeranno una visita didattica della durata di tre giorni presso il centro nisseno di Milena. Il laboratorio etnodialettale, finanziato dall’Ateneo e coordinato dalla prof. Marina Castiglione, prevede una full immersion fra attrezzi della vita rurale e informatori locali.

Il progetto di studio e ricerca ha per titolo “Tra Story Telling e Ricerca sul campo: gli oggetti raccontati della Casa Museo della civiltà Contadina di Milena”.

Il progetto consiste nell’effettuare delle inchieste sul campo per la raccolta di testi orali connessi a etno-storie che raccontino la vita degli oggetti del Museo etnoantropologico. I file sonori saranno registrati su supporti digitali e conservati presso l’archivio delle parlate orali del Centro di Studi Filologici e Linguistici siciliani, partner scientifico dell’iniziativa. Gli stessi file saranno caricati su due portali, uno con finalità scientifiche (www.csfls.it) e uno con finalità turistiche (https://izi.travel/it).

IMG_7822

I testi verranno di seguito sottoposti a trascrizione fonetica e i lessemi verranno analizzati etimologicamente, in modo da consentire agli studenti la realizzazione completa di un’inchiesta: dalla ricerca delle fonti, all’uso degli strumenti lessicografici, sino all’analisi dei dati.

I materiali saranno organizzati in un archivio a disposizione della stessa comunità milocchese, di modo che oltre al bene materiale, si conservi, attraverso la narrazione, il contesto antropologico e simbolico di riferimento.

Gli oggetti parleranno quindi con le voci dei contadini, delle massaie, degli allevatori del luogo e il museo potrà essere arricchito dai file sonori.

IMG_7820

Il gruppo di universitari sarà affiancato da una selezione di studenti dell’istituto comprensivo Milena-Campofranco, in modo da coinvolgere i bambini e ragazzi in un percorso di valorizzazione della propria tradizione e del proprio dialetto.

Gli studenti saranno ospitati all’interno della palestra scolastica dello stesso Istituto, diretto dalla prof.ssa Vella, e incontreranno gli informatori nei diversi villaggi che attorniano il paese.

Territorio, Università, circuiti turistici e culturali: queste le premesse alla base dell’iniziativa, che si propone come missione di verifica delle ricadute accademiche per la crescita dell’identità regionale.

Partner dell’iniziativa, oltre al Comune e alla Pro Loco di Milena, che gestisce la Casa Museo, l’Antiquarium “A.Petix” – dove gli studenti faranno una visita guidata dal Signor Giuseppe Palumbo, ispettore onorario per i beni culturali -, la Banca di Credito Cooperativo San Michele, la Farm Cultural Park di Favara, la Rete museale, culturale e ambientale del Centro Sicilia, la associazione Alchimia.

IMG_7821

 

(altro…)

Read Full Post »

san martino sos

Read Full Post »

Usare la cosa più adatta

.

Cu sparagna la vardeddra

sparda la visazza.

Chi risparmia la sella

consuma la bisaccia

Per dire che è meglio usare ciò che è più adatto all’uso.

PROVERBI MILOCCHESI RACCOLTI DA NONNA M.

Read Full Post »

Older Posts »

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: