Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for the ‘Costume/Società’ Category

I consiglieri comunali di MILENA DOMANI: Riapriamo il Consiglio Comunale per agevolare i più poveri e prevenire disordini

.

Gruppo consiliare MILENA DOMANI: Maria Carmela Ferlisi, Alfonso Cipolla, Maria Giulia Provenzano, Angela Falcone

Il 27 marzo il capogruppo di MILENA DOMANI Alfonso Cipolla ha formalmente chiesto al presidente del Consiglio Giovanni Randazzo la convocazione urgente della Conferenza dei Capigruppo alla quale di solito partecipano il presidente stesso, i due capigruppo (l’altro è il consigliere comunale Onofrio Oliva) e il sindaco Claudio Cipolla.

Lo scopo è “fare un punto della situazione venutasi a creare per la pandemia da coronavirus, la quale non ha soltanto implicazioni sanitarie, ma anche sociali e di ordine pubblico”.

I consiglieri di MILENA DOMANI Alfonso Cipolla, Angela Falcone, Maria Carmela Ferlisi e Maria Giulia Provenzano ritengono “utile che il Consiglio Comunale discuta e approvi una variazione di bilancio per consentire all’Amministrazione di destinare un’adeguata somma al fine di agevolare la popolazione più povera”.

randazzo

il sindaco Claudio Cipolla e il presidente del Consiglio Giovanni Randazzo

Hanno anche attenzionato altri aspetti al fine di “intraprendere ogni altra iniziativa utile e indispensabile per limitare il contagio ed evitare l’allarme sociale”.

Insomma per la minoranza non si può, anzi non si dovrebbe tenere le porte del Consiglio chiuse proprio in questo drammatico momento, privandolo di fare il suo dovere di iniziativa e controllo.

Le riunioni potrebbero tenersi con il sistema della videoconferenza.

Lo consente il governo nazionale per tutto il tempo dell’epidemia, con il decreto-legge del 17 marzo 2020 per fare le Giunte e i Consigli comunali.

videoconferenza_software_da_PC_Clearone-VCON

Il sindaco ha provveduto ad avvalersene per la Giunta, è auspicabile che si faccia lo stesso per il Consiglio.

Non si può “confinare” il Consiglio impedendogli di fare quello che è il proprio dovere istituzionale.

Tante le proposte che vogliono discutere in consiglio comunale e portarle avanti come, per esempio, l’eventuale ricorso alla Protezione Civile della quale il sindaco è l’Autorità Comunale.

https://milocca.wordpress.com/2019/08/04/approvato-il-piano-di-emergenza-comunale-di-protezione-civile/


 

I 5 Stelle di Milena: si apra il banco alimentare e alle associazioni

.

Read Full Post »

Cento milioni di euro dalla Regione siciliana per consentire alle famiglie disagiate di accedere all’assistenza alimentare. Lo ha deciso il governo Musumeci, riunito in mattinata a Palazzo Orleans, in seduta straordinaria e urgente.

La Sicilia

.

Palermo, 28 marzo 2020.

«Si tratta di una prima necessaria risposta che vogliamo dare per consentire a migliaia di famiglie siciliane, ormai esasperate, di far fronte almeno alle immediate esigenze alimentari. Speriamo che arrivino prestissimo anche gli interventi dello Stato, da me più volte sollecitati.

In queste settimane di paralisi – dice il governatore Nello Musumeci – sono cresciuti a dismisura nella nostra isola i nuclei familiari più fragili e maggiormente disagiati, quelli cioè che stanno soffrendo più di tutti la perdurante crisi dovuta all’emergenza Coronavirus. Famiglie che in parte si aggiungono alle altre 450 mila dichiarate povere in Sicilia, secondo i dati dell’Istat.

Le risorse verranno assegnate, in più tranche, a tutti i comuni, che nella distribuzione – si legge nella delibera – dovranno prestare particolare riguardo alle nuove povertà determinate dalle famiglie che non percepiscono più alcun reddito, compreso quello di cittadinanza, e alcuna altra assistenza economica o sanitaria».

“A questa prima misura abbiamo potuto procedere – aggiunge Musumeci – in via amministrativa ed è il frutto della condivisione di tutti i gruppi parlamentari all’Ars e delle organizzazioni sociali. Adesso bisogna lavorare a un Bilancio 2020 emergenziale, come abbiamo già concordato nel giro di incontri di mercoledì e giovedì scorsi. È questo lo spirito unitario, richiamato anche ieri, nel suo messaggio alla Nazione, dal presidente della Repubblica Sergio Mattarella, con il quale dobbiamo lavorare”.


—————–


 

melmus

Read Full Post »

vaccinazione anti-vaiolo

Read Full Post »

Anche a Milena presto una Commissione Straordinaria come a Pachino?

ASSISTENZA AI PIU’ BISOGNOSI – CORONAVIRUS / LO SCONTRINO SOSPESO

Comune di Pachino

.

Un aiuto concreto a sostegno delle istanze dell’intera comunità pachinese è l’intento della Commissione Straordinaria, voluto e dovuto anche per l’impegno dimostrato in questo particolare momento emergenziale da tanti cittadini che, con meravigliosi gesti di volontariato, stanno aiutando: le Parrocchie che assistono a distanza i bisognosi, le Misericordie e Prontofarmaco, che da subito hanno aderito all’iniziativa della consegna di spesa e farmaci a domicilio, le aziende che aiutano nella ripetuta sanificazione della città, le sarte che gratuitamente confezionano mascherine con materiale donato da ristoratori.

Ma tanto altro ancora serve per fare fronte alle inevitabili situazioni di disagio sociale che via via stanno emergendo. E proprio in tale ottica, la Commissione Straordinaria, pur nelle note difficoltà economiche, ha avviato le procedure previste per impegnare delle somme per i Servizi Sociali – che sia pur esigue – consentono almeno di corrispondere a quelle richieste di aiuto più urgenti a fronte delle quali non è possibile dare altre risposte, come quelle che si stanno individuando con mirate iniziative per fare fronte alle numerose richieste che giornalmente arrivano da famiglie in stato di bisogno.

Insieme alla Caritas e Croce Rossa sinora si è data risposta ai singoli casi ma l’emergenza sociale ha bisogno di interventi più strutturati e per questo con gli uffici comunali, la protezione civile e i volontari, è stato messo a punto un sistema di diffusione e distribuzione di generi di prima necessità da recuperare – al fine di disporre di quantità sufficienti – attraverso un patto di solidarietà con i cittadini.

Da qui l’esigenza sensibilizzare tutti i cittadini sulla necessità dare risposta ai bisogni delle famiglie che si trovano in difficoltà economiche a causa dell’emergenza da Coronavirus, con l’invito ad aderire all’iniziativa che partirà a giorni, denominata “Scontrino sospeso” finalizzata alla raccolta e fornitura di beni di prima necessità da destinare a tutte quelle situazioni di fragilità sociali.
In particolare si tratta di una campagna di raccolta di generi di prima necessità in cui si intende coinvolgere tutta la comunità mediante l’attivazione di una vera rete di solidarietà che vede protagonisti varie componenti della società civile quali gli Enti caritatevoli, Associazioni, Club Service, imprese e privati cittadini.
L’impegno di tutti deve essere pertanto quello di fare la propria parte e di contribuire a rafforzare ed accrescere questa rete di solidarietà sul territorio con un piccolo/grande gesto di altruismo, in base alla disponibilità di ciascuno e per fare ciò occorre poco.

Basta infatti – e questo è l’appello che si lancia a tutti i cittadini – inserire nella propria spesa giornaliera, da effettuare presso i supermercati aderenti all’iniziativa, l’acquisto di beni di prima necessità da destinare poi alle famiglie bisognose secondo un piano di distribuzione curato dai Servizi Sociali comunali e dai volontari.

(altro…)

Read Full Post »

Presidente Conte, sindaco Orlando, guardate e aprite le orecchie prima che sia troppo tardi

.


Read Full Post »

Read Full Post »

Il virus fa rinsavire anche la sinistra Cirinnà

.

Read Full Post »

Older Posts »

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: