Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for the ‘Religiosità’ Category

Annunci

Read Full Post »

Ex presidente Regione siciliana Cuffaro emozionato inaugura chiesa finanziata dalla onlus “Aiutiamo il Burundi”

La Sicilia

.

PALERMO – L’ex presidente della Regione siciliana, Salvatore Cuffaro, ha inaugurato a Mabay, in Burundi, insieme al ginecologo Stefano Cirillo, una chiesa cattolica finanziata dalla onlus Aiutiamo il Burundi di cui è presidente. I lavori di costruzione erano cominciati nel 2016. In Burundi circa il 90 per cento della popolazione è di religione cattolica.

«Sin dal primo giorno – ha detto Cuffaro, circondato da una folla in festa – sono rimasto impressionato ed affascinato dalla intensità di partecipazione con cui questi fedeli pregano e si accostano ai sacramenti. Rimasi molto perplesso nel vederli pregare e partecipare alla messa in locali fatiscenti.

 

Ex presidente Regione siciliana Cuffaro inaugura chiesa in Burundi

 

Abbiamo pensato – ha aggiunto – che fosse giusto, tra le opere che stiamo finanziando e sostenendo, cominciare dalla realizzazione di una chiesa con annessi locali per la crescita e l’educazione dei bambini, moltissimi dei quali orfani».

La onlus Aiutiamo il Burundi ha, infatti, finanziato, oltre la chiesa, un centro ricreativo per i giovani e sostiene un orfanotrofio a Bubanza. «E’ stata un’emozione grandissima – ha aggiunto Cuffaro – aver partecipato alla messa di inaugurazione della chiesa ed essermi accostato al sacramento della comunione in questa terra piena di povertà e ricca di speranza».
«L’area di Mabay al confine con il Ruanda, nonostante l’altissima densità demografica e di tantissimi fedeli – ha detto monsignor Serapion Bambonanire, che dopo essere stato in Sicilia oggi svolge il suo apostolato in Burundi – era sprovvista di una chiesa e di locali per i bambini e giovani. Finalmente grazie alla onlus Aiutiamo Il Burundi abbiamo una chiesa tutta nostra che abbiamo intitolato a Santa Ida».

Read Full Post »

Dal Vangelo di Gesù Cristo secondo Luca 3,15-16.21-22

.

Poiché il popolo era in attesa e tutti si domandavano in cuor loro, riguardo a Giovanni, se non fosse lui il Cristo,
Giovanni rispose a tutti dicendo: «Io vi battezzo con acqua; ma viene uno che è più forte di me, al quale io non son degno di sciogliere neppure il legaccio dei sandali: costui vi battezzerà in Spirito Santo e fuoco.
Quando tutto il popolo fu battezzato e mentre Gesù, ricevuto anche lui il battesimo, stava in preghiera, il cielo si aprì e scese su di lui lo Spirito Santo in apparenza corporea, come di colomba, e vi fu una voce dal cielo: «Tu sei il mio figlio prediletto, in te mi sono compiaciuto».

Read Full Post »

dav

Read Full Post »

Read Full Post »

Read Full Post »

Dal Vangelo di Gesù Cristo secondo Luca 2,41-52

.

I genitori di Gesù si recavano tutti gli anni a Gerusalemme per la festa di Pasqua.
Quando egli ebbe dodici anni, vi salirono di nuovo secondo l’usanza; ma trascorsi i giorni della festa, mentre riprendevano la via del ritorno, il fanciullo Gesù rimase a Gerusalemme, senza che i genitori se ne accorgessero.
Credendolo nella carovana, fecero una giornata di viaggio, e poi si misero a cercarlo tra i parenti e i conoscenti; non avendolo trovato, tornarono in cerca di lui a Gerusalemme.
Dopo tre giorni lo trovarono nel tempio, seduto in mezzo ai dottori, mentre li ascoltava e li interrogava.
E tutti quelli che l’udivano erano pieni di stupore per la sua intelligenza e le sue risposte.
Al vederlo restarono stupiti e sua madre gli disse: «Figlio, perché ci hai fatto così? Ecco, tuo padre e io, angosciati, ti cercavamo».
Ed egli rispose: «Perché mi cercavate? Non sapevate che io devo occuparmi delle cose del Padre mio?».
Ma essi non compresero le sue parole.
Partì dunque con loro e tornò a Nazaret e stava loro sottomesso. Sua madre serbava tutte queste cose nel suo cuore.
E Gesù cresceva in sapienza, età e grazia davanti a Dio e agli uomini.

Read Full Post »

Older Posts »

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: