Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for the ‘Viabilità’ Category

QUESTO NON E’ IL PURGATORIO…

E’ L’INFERNO DEL VILLAGGIO CESARE BATTISTI

 

EPPURE GLI ABITANTI PAGANO LE TASSE E VOTANO!!!!

(altro…)

Annunci

Read Full Post »

 Tre i progetti finanziati in provincia di Caltanissetta

In arrivo altri settanta milioni di euro per la messa in sicurezza del territorio in Sicilia. Lo ha deciso il governo regionale che ha rimodulato le risorse del ”Patto per il Sud – Fondo di sviluppo e coesione”, destinandole a 19 opere in centri abitati per prevenire fenomeni franosi. Il Piano degli interventi è stato predisposto dalla Struttura commissariale contro il dissesto idrogeologico guidata dal presidente della Regione Nello Musumeci e diretta da Maurizio Croce.
La somma più cospicua, pari a 27 milioni di euro, è destinata ad Agrigento per consolidare la collina di San Gerlando sulla quale sorge la Cattedrale.
Tra gli altri progetti finanziati (con 1,2 milioni di euro), anche la stabilizzazione del versante ovest del centro abitato di Niscemi, in provincia di Caltanissetta, rimasto isolato per la chiusura della strada provinciale 12 a seguito di una frana e la regimentazione delle acque all’interno del centro abitato di Piedimonte Etneo, nel Catanese (6,1 milioni di euro).
E ancora: il completamento dei lavori sul Monte Muganà a Troina, in provincia di Enna (1,3 milioni di euro) e il consolidamento del versante sud-est del centro abitato di Venetico superiore, nel Messinese.

Musumeci – Falcone

«Stiamo mantenendo – sottolinea il governatore Nello Musumeci – gli impegni assunti, con un ulteriore sforzo per consolidare sempre di più il nostro territorio, per anni abbandonato. La sicurezza e la tutela dell’incolumità dei cittadini sono tra le priorità del mio governo».

Questo l’elenco delle opere finanziate.
Provincia di Agrigento, due interventi: Agrigento (dissesti che interessano la collina su cui sorgono il duomo e l’intera area diocesana), 27 milioni di euro; Bivona (strada di collegamento con Palazzo Adriano), 930mila euro, quale integrazione di un intervento già inserito nel Patto.
Provincia di Caltanissetta, tre interventi: Mussomeli (realizzazione opere di urbanizzazione e collegamento tra via Fuori le mura e la via Palermo), 900mila euro; Villalba (consolidamento della zona di via Cesare Battisti, a monte della via Garibaldi), 600 euro quale integrazione di un intervento già inserito nel Patto; Niscemi (stabilizzazione versante ovest del centro abitato, zona strada provinciale 12-sbocco Calanco-Canale), 1,2 milioni di euro.

Read Full Post »

Dopo le motoseghe arriva il fuoco !

Salvatore Ferlisi

.

p2-1

Queste foto ci raccontano: il prima ed il dopo.

Ci mostrano il verde – la vita –  (del prima)  e la desolazione  (del poi) : dopo le motoseghe ed il fuoco !

Mi chiedo: Come è possibile rinunciare ad una maestosa fila di alberi verdi in cambio una scarpata deserta ed arida.

Non è una questione di gusti o preferenze cromatiche e nemmeno la scelta tra aria ricca di ossigeno ed aria impregnata di cenere.

Ma, io credo che ci sia dell’altro. E, per questo,  mi rivolgo ai residenti, con delle domande, se volete retoriche.

C’è un provvedimento amministrativo che ha previsto il taglio di queste piante, con modalità, tempistiche, e specifiche di smaltimento delle ramaglie negli appositi centri di smaltimento ?

C’è un provvedimento che indicava lo slargo accanto all’abbeveratoio di Iannigallo quale luogo di accatastamento delle ramaglie?

Sono state prese delle  precauzioni utili per riparare questi rifiuti speciali dal fuoco ?

Perché il fuoco a Milena brucia i luoghi ove c’erano gli alberi ?

Io,  le risposte,  a queste domande, credo di averle, e credo che li abbiate anche voi.

Credete alla fatuità e alla casualità e magari nella autocombustione ?

Io no .  Io sono un essere razionale e non credo nell’esoterismo.

Le risposte non possono arrivare da persone qualunque, ma devono arrivare da chi ha il dovere (d’ufficio), di chiarire i fatti che a volte possono apparire foschi, ma chiari se guardati dalle giuste angolazioni.

(altro…)

Read Full Post »

REGIONE SICILIANA | Via libera all’acquisto di ventuno nuovi treni Pop

mobilita.org

.

L’obiettivo è il potenziamento dei servizi di trasporto pubblico regionale, per migliorare i collegamenti con i principali nodi urbani, produttivi e logistici della Sicilia. Ecco perché saranno acquistati ventuno nuovi treni da destinare alle tratte con maggiore domanda.

Si tratta di convogli a trazione elettrica, da oltre trecento posti ciascuno, finanziati con le risorse del PO FESR Sicilia 2014/2020.

Il Dipartimento delle Infrastrutture, della Mobilità e dei Trasporti della Regione Siciliana ha pubblicato il decreto n. 1780 del 18 luglio 2019registrato dalla Corte dei Conti il 7 agosto, che approva la fornitura dei ventuno treni e conferisce a Trenitalia spa la gestione della commessa.

Il finanziamento dell’operazione, per l’importo complessivo di 165.351.000 euro, a valere sull’Azione 7.3.1 Acquisto di nuovi treni da destinare alle tratte con maggiore domanda potenziale – Potenziare i servizi di trasporto pubblico regionale ed interregionale su tratte dotate di domanda potenziale significativa” (Asse 7 “Sistemi di Trasporto Sostenibili” del PO FESR), era stato approvato con il decreto n. 1647 del 3 luglio 2019.

L’operazione prevede la fornitura di ventuno convogli EMU (Electrical Multiple Units), di media capacità, denominati “POP”: quattro saranno consegnati nel 2019sette nel 2020 e dieci nel 2021.

Read Full Post »

se
TRAPANI.GDS.IT

 

Sicilia: risorse idriche, dalla Regione 40 milioni per tre opere nel palermitano

#governoMusumeci

.

0004DCB5-nello-musumeci“Non potevamo assolutamente – evidenzia il governatore Nello Musumeci – perdere queste risorse, sarebbe stato un sacrilegio a danno di migliaia di agricoltori.

La grave crisi idrica, potabile e irrigua, è infatti una delle emergenze pluridecennali che la Regione si è trascinata senza averla mai affrontata con il piglio giusto.

Fin dal nostro insediamento, invece, abbiamo fronteggiato il problema, senza limitarci, però alla sola gestione dell’immediato.

E’ stato, quindi, stilato un Piano strategico di potenziamento delle infrastrutture, che fra qualche anno ci potrà consentire di guardare all’attuale stato di crisi come un lontano ricordo.

In questo contesto si è proceduto, inoltre, a istituire, dopo trent’anni, l’Autorità di bacino che si occupa della programmazione e della gestione degli interventi sui corsi d”acqua e di tutto ciò che riguarda la vulnerabilità del territorio e a elaborare il progetto di riforma dei Consorzi di bonifica”.

Edy-BandieraIn particolare, con le risorse deliberate dal Comitato interministeriale per la programmazione economica, si procederà alle seguenti attività: “Utilizzazione integrale delle acque invasate nel serbatoio di Garcia sul fiume Belice sinistro. Opere di distribuzione irrigua zona III e IV B (10 milioni di euro), zona IV A (13 milioni di euro)”; “interventi di ammodernamento delle reti di distribuzione principale a servizio del comprensorio Jato con sostituzione delle condotte in cemento amianto e realizzazione del sistema di misura e controllo erogazione (17,2 milioni di euro)”.

A esprimere soddisfazione per il risultato raggiunto anche l’assessore regionale all’Agricoltura Edy Bandiera, che ha seguito personalmente l’iter: “Non si potevano – spiega – restituire finanziamenti, mentre i nostri agricoltori soffrono la sete”.

ILTEMPO.IT
Palermo, 16 ago. (AdnKronos) – Oltre quaranta milioni di euro per finanziare l’ammodernamento di tre importanti opere irrigue in provincia di Palermo. Li ha ottenuti il governo Musumeci nel corso dell’ultima seduta del Cipe, alla…

Read Full Post »

Read Full Post »

Read Full Post »

Older Posts »

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: