Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for the ‘Temi importanti’ Category

(altro…)

Annunci

Read Full Post »

Regolamento per l’applicazione dell’Istituto del Baratto Amministrativo

.

baratto-amministrativo-L‘art. 190 (Baratto amministrativo) del D.Lgs. n. 50 del 18.04.2016 prevede che spetta ai Consigli Comunali deliberare un Regolamento che definisca i criteri e le condizioni per la realizzazione di contratti con cittadini singoli o associati riguardanti la pulizia, la manutenzione, l’abbellimento di aree verdi, piazze o strade, ovvero la loro valorizzazione mediante iniziative culturali di vario genere, interventi di decoro urbano, di recupero e riuso con finalità di interesse generale di aree e beni immobili inutilizzati. I Comuni, in relazione alla tipologia degli interventi, individuano riduzioni o esenzioni di tributi corrispondenti al tipo di attività svolta.

Il Gruppo Consiliare “Milena Domani” nonostante il parere “sfavorevole” del funzionario dell’area amministrativa e il parere contario del sindaco, ha portato in consiglio uno schema per realizzare insieme alla maggioranza il “Regolamento per l’applicazione dell’istituto del Baratto Amministrativo”.

Presenti il Sindaco Cipolla Claudio Salvatore e l’Assessore Tona Ilenia e tutti i Consiglieri comunali, il Presidente del Consiglio Giovanni Randazzo da lettura della seguente nota:

A parere del sottoscritto, l’intera questione deve essere trattata, in maniera di non danneggiare la maggior parte dei cittadini (la maggioranza), a scapito di una platea più piccola (una minoranza).

barattammiIl bilancio comunale, deve essere salvaguardato in ogni suo aspetto per il rispetto degli equilibri e finanziari, soprattutto non debbono crearsi false ed inutili illusioni in seno alla cittadinanza, solamente per piantare una bandierina elettoralistica…. senza nessuna strumentalizzazione politica, utile soltanto, per creare attriti e lacerazioni in campo politico e amministrativo.

Non c’è dubbio alcuno che la problematica sul Baratto Amministrativo è molto complessa, in certi aspetti anche controversa. La misura dovrebbe consentire, a chi ha un debito nei confronti dell’ente locale di residenza, di pagare il quantum dovuto per il mancato pagamento dei tributi, avendo la possibilità di svolgere in cambio lavori socialmente utili. A parole la questione sembra di facile attuazione, purtroppo le implicazioni sono diverse e necessitano, come detto in precedenza, di un giusto approfondimento. Mi auguro, che la discussione sia serena, che il confronto tra i Gruppi Consiliari, sia proficuo e produttivo, all’altezza del compito assegnato ad ogni Consigliere Comunale dagli elettori.

minoranzaIl Consigliere Cipolla Alfonso illustra la proposta presentata dal Gruppo Consiliare “Milena Domani”, precisando che lo scopo è quello di dare possibilità di applicazione della legge sul baratto amministrativo nel territorio comunale che può avvenire solo in seguito all’approvazione di un Regolamento.

Precisa che il Regolamento è stato volutamente lasciato aperto in modo che tutti i Consiglieri possano dare il loro contributo e che l’unico scopo del Gruppo Consiliare “Milena Domani” è di aiutare i cittadini che non possono pagare, inoltre precisa che anche la minoranza non vuole creare buchi di bilancio ne tantomeno fare speculazione politica, e quindi la regolamentazione potrebbe essere riservata solo ai crediti inesigibili con un budget già predefinito nel bilancio.

Relativamente al parere tecnico contrario del Ragioniere Schillaci, ritiene che lo stesso può essere facilmente superato in quanto i richiami a sentenze della Corte dei Conti o altri richiami si fermano al 2016, mentre recente giurisprudenza è di contrario avviso, ed invita la collega Falcone a distribuire un dossier contenente i nuovi orientamenti giurisprudenziali.

randazzo

Giovanni Randazzo

Il Presidente del Consiglio Giovanni Randazzo, precisa che l’espressione speculazione politica contenuta nella sua nota non era riferita al gruppo di minoranza ma ad un pseudo comitato che, invece di rappresentare le proprie idee all’amministrazione, ha affisso un volantino nei locali pubblici subito dopo la convocazione del Consiglio Comunale, invitando la cittadinanza a partecipare ai lavori del Consiglio Comunale.

Riprende la parola il Consigliere Cipolla Alfonso il quale fa un’analisi dettagliata del dossier presentato soffermandosi in particolare su una deliberazione del 2018 del Comitato per lo sviluppo del Verde Pubblico, Organismo del Ministero dell’Ambiente, che tratta del Baratto Amministrativo nella quale sono richiamati sia i pareri della Corte dei Conti citati dal Ragioniere e relativi al 2016, sia i nuovi orientamenti giurisprudenziali con invito rivolto al Ragioniere ed al Sindaco a leggerlo attentamente ed a rivedere la loro posizione.

Precisa ancora una volta che la minoranza non intende fare speculazione politica ma politica per il popolo, e che quindi bisogna trovare un punto d’incontro che possa salvaguardare il bilancio ed aiutare i poveri.

FOTO CLAUDIO

Claudio Cipolla

Il Sindaco Cipolla precisa che l’Amministrazione non è contraria ad aiutare i cittadini bisognosi né al Baratto Amministrativo, ma rispettosa della normativa sui vincoli di bilancio.

Già in passato l’Amministrazione di cui lo stesso faceva parte come Consigliere, aveva affrontato il problema e ritenendolo di difficile approvazione, decidendo quindi di aiutare i bisognosi mediante l’istituto dei Voucher che successivamente sono stati bloccati dal Governo Centrale e che oggi invece sono nuovamente consentiti con limitazioni e che potrebbero essere riusati.

Lo stesso comunica che ha consultato numerosi Sindaci che hanno già adottato il Regolamento e tutti hanno difficoltà nell’applicarlo realmente e quindi di fatto non viene applicato.

Lo stesso come precisato nella Conferenza dei Capigruppo era contrario a trattare il Regolamento come bozza ma disponibile alla nomina di una Commissione Consiliare per analizzare tutte le problematiche e prevedere tutte le casistiche. Propone quindi al Consiglio la nomina di una Commissione.

annarita vitellaro

Anna Rita Vitellaro

La Consigliera Vitellaro Anna Rita nel dichiararsi favorevole alla nomina della Commissione chiede alla minoranza se la stessa debba occuparsi solo del Baratto Amministrativo o anche di proposte alternative finalizzate ad aiutare i bisognosi.

Il Consigliere Cipolla precisa che le altre proposte potranno essere esaminaste in aggiunta al Baratto Amministrativo e non come alternativa allo stesso.

Il Consigliere Oliva Onofrio nel concordare con il Sindaco sulla nomina della Commissione e sul non inserimento del punto all’O.d.G. del presente Consiglio, da lettura di una nota: “… Esaminata la proposta di Regolamento depositata dal Gruppo Consiliare di Minoranza si prende atto delle numerose perplessità riguardo la criticità di diversi punti dei vari articoli del suddetto Regolamento...

oliva

Onofrio Oliva

Tenuto conto della piena disponibilità di collaborazione di entrambi i gruppi e come rimasti in comune accordo durante la conferenza dei capigruppo, il nostro Gruppo Consiliare chiede il rinvio della votazione e che venga nominata una commissione per la scrittura di un nuovo regolamento.

Il Presidente del Consiglio Giovanni Randazzo propone al Consiglio Comunale la nomina di una Commissione, con impegno della stessa a completare i lavori entro 30 giorni, cosi composta:

  • Presidente del Consiglio o suo delegato;

  • Capigruppo o loro delegati;

  • Sindaco o suo delegato.

IL CONSIGLIO COMUNALE con voti favorevoli n. 12, su n. 12 Consiglieri presenti e votanti approva la nomina della Commissione come proposta dal Presidente del Consiglio.

. (altro…)

Read Full Post »

Mafia, Mussomeli: operazione “Gallodoro”, sgominata cosca nissena. 17 arresti, luce su omicidi e pizzo

Operazione dei carabinieri del Ros Contro cosa nostra. Colpito il mandamento mafioso di Mussomeli.
Eseguiti A 17 provvedimenti cautelari per associazione di stampo mafioso, omicidio, estorsione e traffico di stupefacenti.
Le indagini, coordinate dalla Direzione distrettuale antimafia di Caltanissetta, hanno permesso di ricostruire le dinamiche interne al mandamento, facendo luce anche sull’omicidio di Gaetano Falcone, commesso a Montedoro il 13 giugno 1998.
Documentata, nell’ambito dell’operazione denominata “Gallodoro”, inoltre, la pressione estorsiva sul territorio ai danni di imprenditori e commercianti e un fiorente traffico di sostanze stupefacenti approvvigionate nel capoluogo regionale.

(altro…)

Read Full Post »

“BARATTO A MILENA”

Carmelo Locurto

.

Il gruppo consiliare MILENA DOMANI: Maria Carmela Ferlisi, Alfonso Cipolla, Angela Falcone, Maria Giulia Provenzano.

“La nostra proposta di fare un Regolamento che disciplini l’accesso alla Legge del Baratto amministrativo è stata accolta dalla maggioranza: costituita una Commissione consiliare per scrivere “insieme” le norme da inserire nel Regolamento”.

Così il capogruppo della minoranza Alfonso Cipolla dopo che in Consiglio è stato deciso di costituire una commissione per redigere il regolamento.

“La Legge che permette ai cittadini impossibilitati a pagare i contrbuti comunali c’è. ma non può essere applicata senza il Regolamento, quindi – fino ad oggi – è come un’arma scarica” ha aggiunto Alfonso Cipolla.

ba

La commissione sarà composta dal sindaco Caludio Cipolla, dal presidente del consiglio Giovanni Randazzo e dai due capigruppo Onofrio Oliva e Alfonso Cipolla.

Il capogruppo della minoranza comunica che: “La Commissione consiliare è stata convocata per lunedì prossimo alle 18,30 ed ha trenta giorni di tempo per scrivere le norme da inserire nel Regolamento”. e conclude: “Sono  contento dell’atteggiamento responsabile del Consiglio Comunale di Milena e fiducioso che saprà dare le giuste risposte alla fascia dei cittadini più bisognosi del paese”.

Read Full Post »

GIORNATA DELLA MEMORIA ALL’IC MILENA E CAMPOFRANCO

Prof.sse Soccorsa Giannopolo e Angela Schillaci

.

downloadNella mattinata di venerdì  25 gennaio 2019, gli alunni della Scuola secondaria di I grado di Campofranco, accompagnati dai docenti in servizio e dalla Dirigente, dott.ssa Calogera Genco,  hanno partecipato  con interesse all’iniziativa in ricordo delle vittime della Shoah, promossa dall’ Associazione locale Attivamente, con il patrocinio del Comune.

I ragazzi, partiti in corteo dalla sede della Scuola Secondaria di I grado, esponendo cartelloni relativi alla tematica,  si sono recati presso la Sala parrocchiale Giovanni Paolo II, sita nella piazza principale del paese.

Durante l’iniziativa, si sono alternati momenti di riflessione, a cura del presidente dell’Associazione, del sindaco e della dirigente, e  filmati su quanto è accaduto al popolo ebraico,  nonché ai deportati militari e politici, nei campi nazisti; all’interno della manifestazione , sono stati inoltre eseguiti  alcuni brani musicali a cura del clarinettista, prof. Giovanni Favata, docente di strumento musicale presso l’IC MILENA E CAMPOFRANCO .

images.jpgMolto apprezzato dai ragazzi il filmato sui Diritti Umani. Obiettivo dell’incontro è stato quello di diffondere e far apprezzare quei valori universali  quali la dignità umana  e il rispetto della vita e dell’altro nelle sue diversità, nell’auspicio che simili eventi non possano mai più accadere, perché, come diceva, Primo Levi , << …se comprendere è impossibile, conoscere è necessario>>.

Questa una delle attività formative, che ha visti impegnati gli alunni dell’IC MILENA E CAMPOFRANCO in occasione della GIORNATA DELLA MEMORIA, nell’ambito della quale sono stati proposti:

  •  Disamina del periodo storico in cui è avvenuto l’Olocausto;
  •  Visione della mappa dei campi di concentramento e di sterminio nazista accedendo alla scheda UNESCO e utilizzando Maps, e relative riflessioni;
  • Lettura dello stralcio della conferenza di Wansee del 20 gennaio 1942, in cui i più alti gerarchi nazisti formalizzarono il tragico progetto del Reich di risolvere la “questione ebraica”, cioè “la fredda pianificazione”;
  • Analisi del documento dell’ONU in cui il giurista Raphael Lemkin definì il crimine genocidio un atto contro le leggi internazionali, nel tentativo di impedire che la vergogna della Shoah si ripetesse;
  • Lettura del documento: La Shoah e i bambini: la strage degli innocenti nell’inferno nazista di Terezin;
  • Scheda storica: la rivolta nel ghetto di Varsavia;
  • locandina-razza-umana-696x442Lettura del libro: La stella di Andra e Tati e visione del relativo film di animazione;
  • Ascolto della testimonianza di Liliana Segre al Teatro della scala di Milano, trasmessa in TV giorno 22 gennaio 2019 alle ore 10,30;
  • Ascolto e studio della poesia di Primo Levi: “Se questo è un uomo”, con relative riflessioni;
  • Lettura in classe del Diario di Anne Frank;
  • “Il bambino col pigiama a righe” visione e scheda del film

La dirigente scolastica ha rivolto ai docenti e agli alunni il suo plauso per le attività programmate e ha ribadito la piena collaborazione tra la scuola e gli stakeholder del Territorio, per la realizzazione dell’Offerta Formativa.

—————

Giornata della Memoria 2019 – Virgilio: Mostra a stampa: “1938-1945 La persecuzione degli ebrei in Italia”

Prof.ssa Maria Rita Mendola

.

Nell’ambito delle iniziative programmate dall’I.I.S.S.  “Virgilio”, diretto dalla dott.ssa Calogera Genco, per le celebrazioni della Giornata della Memoria 2019, è stata allestita, presso la sede centrale dell’Istituto, la mostra a stampa: “1938-1945 La persecuzione degli ebrei in Italia” della Fondazione Centro di Documentazione Ebraica Contemporanea- CDEC.

La Mostra, oltre a rivolgersi agli studenti dell’Istituto, è aperta al pubblico e può essere visitata dagli studenti delle altre scuole, dal 24 al 31 gennaio.

Essa ricostruisce, con impostazione scientifica e completezza storica, tanto la fase della “persecuzione dei diritti”, dal 1938 al 1943, attuata dal governo fascista, quanto la fase della “persecuzione delle vite”, cioè degli arresti, della deportazione e dello sterminio, attuata dal settembre 1943 alla Liberazione nel 1945 nelle regioni italiane poste sotto l’occupazione tedesca e la Repubblica Sociale di Salò.

I documenti presentati sono della più varia natura: fotografie, diari, disegni, giornali, testi di legge, circolari ministeriali, libri, vignette, lettere (personali, di delazioni, ecc…).

mostra1.jpg La loro varietà cerca di restituire la complessità della vicenda narrata e alle vittime la dignità di esseri umani unici e irripetibili con un volto, pensieri, passioni. Ci sono anche le citazioni di due importantissimi italiani testimoni dell’inferno di Auschwitz: Primo Levi e Liliana Segre.

L’obiettivo della mostra è di far capire cosa è successo concretamente agli ebrei, come è cambiata la loro vita quotidiana in seguito alla legislazione razziale prima, e all’attuazione anche in Italia dello sterminio, poi.

Si può affermare che in questa mostra emerge una storia della società italiana nella sua interezza, con i suoi silenzi, le sue colpe e responsabilità e anche con i suoi atti di aiuto e di generosità.

E proprio per rendere omaggio agli italiani che rischiarono le loro vite per salvare gli ebrei  e ricordarci con il loro esempio che c’è sempre la possibilità di resistere al male, è stato aggiunto un ultimo pannello con i nomi degli italiani ai quali lo Yad Vashem di Gerusalemme ha attribuito l’onorificenza di “Giusto fra le nazioni”.

L’iniziativa  rivolta ai giovani, che ormai possiamo definire come appartenenti alla “generazione del  giorno della Memoria”, è stata preceduta da un’attività formativa propedeutica in classe con i docenti delle discipline storico-letterarie, storico-filosofiche e giuridiche e seguita da momenti di riflessione, ma anche arricchita dalla proiezione del documentario “Viaggio senza ritorno” di A. Angela. Affrontare criticamente il passato per vivere in maniera consapevole e responsabile il presente, ancora una volta, è uno dei compiti educativi più alti dell’I.I.S.S. ”Virgilio”.

* Docente di Filosofia e Storia Liceo Classico IISS Virgilio Mussomeli

Read Full Post »

Giornata della memoria al Virgilio: incontro con Marcello Kalowski

Prof.ssa Lia Bonanno *

.

Un libro e il suo autore, musica, disegni e riflessioni per non dimenticare il dramma della Shoah. Così gli studenti del Liceo Classico e del Liceo Linguistico dell’Istituto “Virgilio” di Mussomeli hanno voluto vivere il Giorno della memoria.

La mattina del 23 gennaio u. sc. gli alunni hanno incontrato lo scrittore Marcello Kalowski, autore de “Il silenzio di Abram”, un libro che ha fornito importanti e inediti spunti di riflessione sul dramma della Shoah, che lo scrittore affronta con estrema delicatezza e con un taglio intimo e personale.

Dopo il saluto della Dirigente, dott.ssa Calogera Genco, che ha inquadrato i fatti nel contesto storico e culturale che li ha determinati, i ragazzi hanno esposto le loro riflessioni sul libro e sull’importante lezione che ne avevano ricevuto, per dare poi spazio al suo autore.

Marcello Kalowski ha immediatamente catturato l’interesse di tutti i presenti per il modo pacato e al tempo stesso emozionato ed emozionante con cui ha esposto le ragioni che lo hanno spinto a raccontare la tragedia vissuta dal padre dentro e, soprattutto, fuori dai cancelli di Auschwitz.

Grande è stato l’interesse degli studenti che hanno seguito l’intervento di Kalowski in eloquente silenzio, mostrando di aver pienamente recepito il messaggio di quell’incontro, ossia il vero valore della memoria che uscendo fuori dalla retorica dei tanti libri, dei tanti film, delle tante giornate della memoria, deve diventare “coscienza”, parte di ognuno, la base su cui costruire la propria personalità, perché se una lezione può venire dal ricordo di questi fatti è che l’uomo va rispettato sempre e prima di tutto sia che si trovi in un ghetto, sia che si trovi su un barcone nel Mediterraneo.

I ragazzi hanno poi espresso i loro stati d’animo nel modo che è a loro più congeniale: la musica e il canto, e i bellissimi disegni ispirati al libro che hanno fatto da cornice all’incontro.

*Referente Liceo Linguistico

Read Full Post »

I consiglieri comunali costituiscono una commissione di studio

.

La proposta della minoranza di fare un Regolamento che disciplini l’accesso alla Legge Nazionale che va sotto il nome di Baratto Amministrativo è stata accolta dalla maggioranza: si è costituita una Commissione consiliare per scrivere “insieme” le norme da inserire nel Regolamento.

La Legge che permette ai cittadini veramente impossibilitati a non pagare tasse e tributi comunali c’è, ma non può essere applicata senza l’esistenza del suddetto Regolamento, quindi – fino ad oggi – è come un’arma scarica.

Nonostante alcune perplessità, si è fatto il primo passo avanti. Il Consiglio Comunale ha scritto una bella pagina ed ora lavorerà insieme, al di là delle posizioni politiche e degli steccati, perché si possa “venire incontro ai cittadini indigenti che non riescono a pagare le tasse in cambio di lavoro socialmente utile, il tutto senza compromettere gli equilibri di bilancio”.

Read Full Post »

Older Posts »

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: