Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for the ‘Scienza e Tecnica’ Category

Quando il mare copriva le Alpi

.

In un convegno di geologia, è stato ricordato il ritrovamento, avvenuto nel passo Pramollo nelle Alpi Carniche, di un reperto fossile interessantissimo: quello di uno squalo preistorico che, trecento milioni di anni fa, poteva nuotare in quella zona, ora montuosa ma, in tempi remotissimi, coperta dalle acque marine.

Annunci

Read Full Post »

Milena, concluso corso abilitazione utilizzo prodotti fitosanitari

Carmelo Barba

.

Giorno 5 dicembre si è concluso il corso gratuito di formazione per  il rilascio e il  rinnovo del certificato di abilitazione all’acquisto e utilizzo dei prodotti fitosanitari e loro coadiuvanti.

Numerosi sono stati i partecipanti che oltre al numeroso gruppo di Milena ha visto anche agricoltori di Montedoro, Campofranco e Vallelunga Pratameno ed addirittura della Provincia di Agrigento, comuni di Grotte, Canicattì e Palma di Montechiaro.

Il corso grazie alla disponibilità del Comune di Milena “Libero Consorzio Comunale di Caltanissetta” che ha messo disinteressatamente a disposizione, per venire incontro agli agricoltori, la Sala Conferenze “Falcone – Borsellino” della Biblioteca Comunale “Leonardo Sciascia” nei giorni 26, 27, 29 e 30 novembre, nonché giorno 5 dicembre.

Particolare interesse è stato dimostrato dai partecipanti e dal personale dell’UIA di Mussomeli verso l’intervento di accoglienza effettuato dal Sindaco Dott. Claudio Salvatore Cipolla, e dai consiglieri Oliva Onofrio, detto Nuccio, e Buttaci Gioacchino. Quest’ultimo è stato anche uno dei partecipanti al corso per l’acquisizione del cosiddetto “patentino” per l’acquisto ed utilizzo dei Prodotti Fitosanitari.

All’esame finale svoltosi, giorno 5 dicembre, con prova scritta con 25 quiz a risposta multipla tutti in partecipati hanno avuto esito positivo, e consistente sono state le prove superate con votazione di 25/25. Detto risultato ha sorpreso anche la Commissione dell’Unità Fitosanitaria UO S4.07 di Caltanissetta ed Enna che si è complimentata con il personale dell’UIA di Mussomeli ed in particolare con il docente Formatore Dr. Agr. Giuseppe Calafiore il quale è stato l’unico docente iscritto all’ “Albo dei Formatori Interni” del Dipartimento Regionale dell’Agricoltura della Regione Siciliana.

Soddisfazione per l’esito del Corso di Formazione è stata manifestata dal Dirigente dell’Ispettorato dell’Agricoltura di Caltanissetta, Dr. Agr. Biagio Dimauro, anch’esso facente parte dall’inizio della sua istituzione dell’Albo dei Formatori Interni della Regione Siciliana e che ha autorizzato lo svolgimento del Corso presso il Comune di Milena.

L’Amministrazione è stata entusiasta di venire incontro agli agricoltori poiché come evidenziato dal Sindaco Dott. Claudio Salvatore Cipolla, nel saluto introduttivo, l’aggiornamento delle conoscenze e delle competenze professionali attualmente è diventato indispensabile per far fronte alle nuove esigenze della sicurezza dei luoghi di lavoro e dell’ambiente, dell’economia e del mercato del lavoro.

Read Full Post »

Incontro con giovani talentuosi

Nello Musumeci

.

Ho incontrato a Palazzo d’Orleans Antonio GurgoneGiuseppe Faranda, studenti della Facoltà di Ingegneria dell’Università degli Studi di Catania e componenti dell’Eco Hybrid Katane Team, che ha progettato e realizzato un sistema di alimentazione ibrida per autovetture.

Nel corso della visita, i due ragazzi mi hanno illustrato in anteprima il progetto di veicolo “Vulcan-Fury”, che trasforma direttamente l’energia cinetica in elettrica, permettendo di percorrere duecento chilometri con un litro di combustibile fossile.

Lo staff etneo, composto da una ventina di universitari, parteciperà nel prossimo luglio alla Shell eco-marathon Europe di Londra. La presentazione ufficiale del prototipo è programmata per metà a gennaio a #Catania.

È motivo di orgoglio che ci siano giovani studenti siciliani con la passione per le nuove #tecnologie, ma che abbiano nel contempo rispetto per l’#ambiente.

Anche l’Isola, quindi, può inserirsi a pieno titolo tra le regioni italiane che offrono alla ricerca giovani di talento. 

Read Full Post »

Da lunedì 10 a venerdì 15 dicembre in cielo c’è lo sciame delle Geminidi, per quantità e brillantezza paragonabile a quello di agosto delle Perseidi.

La Sicilia

.

Arrivano le stelle cadenti d’inverno: sono le Geminidi, che si potranno vedere da lunedì 10 a venerdì 15 dicembre e il cui picco è atteso per la notte tra il 13 e 14. Lo spettacolo dovrebbe essere assicurato, perché la Luna non dovrebbe creare troppo disturbo, come spiega l’Unione atrofici italiani (Uai), si dovrebbe vedere facilmente, dato che praticamente non ci sarà disturbo della Luna, già quasi al tramonto al crepuscolo serale».

Al via la pioggia delle stelle cadenti d'inverno, il picco si avrà nella notte di Santa Lucia

Il loro sciame, che arriva a picchi di 100 meteore all’ora, è paragonabile per quantità e brillantezza a quello delle stelle cadenti di agosto, le Perseidi.

Read Full Post »

Read Full Post »

Read Full Post »

Perché i gatti adorano le olive e le formiche schiacciate

gattosilverAvete mai visto cosa fanno i gatti se possono avere un’oliva? Diventano pazzi: iniziano a sfregare il musino contro il piccolo frutto, lo prendono fra le zampine e si rotolano per terra… L’effetto è praticamente identico a quello scatenato mordendo le foglie di erba gatta.

Nel  caso dell’erba la molecola responsabile dell’estasi è il nepetalactone (a cui solo il 50% dei mici è sensibile) mentre nelle olive la fonte di gioia estemporanea è l’acido oleico. Che cosa ha di speciale questa sostanza? Semplice: sa di… gatto!

L’acido oleico è l’ingrediente principale che compone i ferormoni che fanno parte a loro volta del loro odore personale (avete notato che ogni gatto ne ha uno?).

In prossimità delle guance infatti  il gatto è dotato di ghiandole che producono una specie di “olio profumato personale”, che per lui è come una firma. Con esso  infatti  “marca” l’ambiente, gli oggetti, le persone con cui convive: la superficie strofinata con il musino emanerà un odore che comunica agli altri felini Questo sono io, io sono passato di qui, questo mi appartiene. Se si strofina sui suo bipede, vuol dire anche “ti lascio il mio odore perché così sono più tranquillo, mi piace che tu sappia del mio odore”. Quando si strofina contro l’oliva, è stra-felice di apprendere che quel piccolo oggetto rotolante “sa di lui”.

Non a caso il più famoso feromone sintetico da spruzzare in casa (sui divani, negli angoli, ecc…) per far trovare un ambiente “felinamente amichevole” a un nuovo micio, è a base di acido oleico.

Altra curiosità: vi è mai capitato che il vostro micio all’improvviso si strofini contro le scarpe*? Anche in questo caso il micio sente l’acido oleico. Proviene dal corpo di qualche formica rimasta schiacciata sotto le suole. Quando questi piccolissimi animali sentono puzza di acido oleico nel formicaio, si mettono in allarme e partono in quarta per… rimuovere il cadavere.

 

(altro…)

Read Full Post »

Older Posts »

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: