Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for the ‘Governo’ Category

images (6)

1614.png

MML nel Mondo alle 16:14

Annunci

Read Full Post »

LA “REGINA” MERI SECIC

La ladra rom, 40 condanne per furti e mai in carcere perché sempre incinta: ora l’Austria umilia l’Italia

Libero

.

1492289488178.jpg--rom_manolesta__la_mappa_degli_scippiCondannata e libera in Italia, presto in carcere a Vienna. È la storia incredibile e umiliante (per noi) di Meri Secic, 33 anni, ladra rom di origine croata considerata la “regina” di furti e scippi. Nel nostro Paese ha collezionato qualcosa come 40 condanne, ma grazie alle maglie larghe della nostra giustizia non ha di fatto scontato un solo giorno di carcere. A suo favore, infatti, gioca l’essere mamma di 11 figli con il dodicesimo in arrivo. Condizioni queste incompatibili, secondo il nostro ordinamento, con il soggiorno in galera.

L’ha sempre fatta franca, continuando a delinquere indisturbata partendo dal campo nomadi di Pomezia, vicino a Roma, in cui risiede e muovendosi dentro e fuori dall’Italia. Le sue scorribande sono però arrivate anche in Austria, e la giustizia d’Oltralpe ha deciso di agire spiccando un mandato di cattura europeonei confronti della rom.

giustiziaE, come sottolinea Il Giornale, questa volta la Corte d’Appello di Roma ha deciso a sorpresa di tenerla in cella a Rebibbia in attesa della estradizione a Vienna e del trasferimento in un altro carcere.

Le autorità austriache le hanno addebitato la cifra record di 358 furti e inserendola nel quadro di una banda di rom che avrebbe compiuto 2.034 reati in soli due anni, dal 2015 al 2017. Stavolta anche Roma ha dovuto derogare alla consuetudine italiana: sebbene madre di minori e incinta, contro la Secic peserebbero motivi di “eccezionale rilevanza”. Che, evidentemente, la nostra giustizia non aveva considerato tali fino a ieri.

Read Full Post »

download (5)

papaGiornataPoveri2017_08-755x491.jpg

Read Full Post »

scmigranti.jpgCattura

Read Full Post »

Tunisia – Sicilia solo andata 1000 euro

Libero

.

pa.PNGSecondo la propaganda del governo e del Partito democratico, gli sbarchi sarebbero stati fermati.

In prima fila nel sostenere la tesi il ministro dell’Interno, Marco Minniti, il segretario democrat Matteo Renzi e il premier, Paolo Gentiloni. Peccato che l’ondata migratoria non sia stata fermata.

Il viaggio dalla Tunisia all’Italia costa mille euro: lo racconta, a Matrix, uno dei protagonisti di questo viaggio, un clandestino.

E il servizio che racconta questa vicenda viene riproposto da Matteo Salvini, leader della Lega Nord, ospite in studio durante la trasmissione di Nicola Porro. “Sbarchi fermati? Tutte palle”, scrive furibondo Salvini. E ancora: “Italia invasa da ex carcerati nordafricani, ecco le prove in questo video”.

E nel servizio, tra l’altro, un immigrato conferma quanto scritto più volte da Libero: un recente indulto, in Tunisia, ha spalancato le porte a molti criminali, arrivati puntualmente in Italia.

Read Full Post »

Cara accoglienza

clmigra.jpgcentro

Read Full Post »

images.jpg

conti e principi.PNG

miliardi

Read Full Post »

Older Posts »

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: