Feeds:
Articoli
Commenti

Sutera presta l’autovelox a Cammarata per arricchire le casse dei rispettivi comuni con i soldi degli autisti di passaggio.

da Castello Incantato

.

Da una settimana si è aggiunta una ulteriore pena sulla Palermo-Agrigento, la via dei disagi e dei balzelli. Un autovelox si aggiunge agli altri già in funzione in prossimità del bivio Tumarrano. A controllare la  velocità sono i vigili urbani del comune di Cammarata, mentre il dispositivo è stato preso a noleggio da un altro comune. 

Cattura

In forza della delibera di giunta n.61 del  13 aprile scorso, infatti, la giunta municipale di Sutera, attraverso un protocollo d’intesa con il comune di Cammarata, ha noleggiato, dietro corrispettivo di 5500 euro per 6 mesi,  l’odiosa apparecchiatura che, con tutta probabilità,  rimpinguerà pure le casse municipali cammaratesi.

CatturaUn accordo siglato  tra i due enti locali il cui costo finale graverà, inevitabilmente, sugli automobilisti pizzicati dall’esosa fotocamera.

L’ autovelox è già operativo da una settimana sulla Palermo-Agrigento, subito dopo il bivio Tumarrano al km 23,700, dove campeggiano cartelloni che avvisano del rilevamento, mentre il  limite di velocità è fissato a 70 km orari.

La notizia è circolata insistentemente sui social e i programmi di messaggistica istantanea.

Oggi la redazione di Castello Incantato ha contattato il comune di Cammarata,  avendo conferma che un’ apparecchiatura mobile è in funzione in prossimità dello stabile che ospitava il centro commerciale l’Edera.

Continua a leggere »

virgilio

invito

Dubbi del Creatore

12108858_532761266908264_3458242498742304234_n

CORSO DI FORMAZIONE IN “CULTURA D’IMPRESA” 2^ EDIZIONE

Educazione all’imprenditorialità per i giovani – Sede: Caltagirone

OBIETTIVI DEL CORSO

Fornire i concetti base per l’avvio e la gestione di un’impresa, implementando nei giovani una nuova prospettiva che li inviti a porsi come “imprenditori di se stessi”, con focus sulle forme cooperative

MODULI FORMATIVI

  • Attività autonoma d’impresa, forme giuridiche e start-up
  • Business plan e finanza aziendale
  • Marketing, sharing economy e finanza agevolata
  • Visite guidate in aziende locali

DESTINATARI – Giovani dai 18 ai 35 anni, in particolare in cerca di occupazione e titolari d’impresa

MODALITÀ DI ISCRIZIONE – Via e-mail: info@bancadelnissenonews.it

DURATA E CALENDARIO

Il corso ha una durata di circa 20 ore, suddivise in lezioni frontali (preferibilmente di venerdì) e tour guidati, nei mesi di aprile e maggio 2017. Il calendario definitivo verrà comunicato agli iscritti via e-mail e/o sms

ATTESTATO DI PARTECIPAZIONE

Rilasciato a coloro che avranno partecipato ad almeno il 75% delle attività in programma

SEDE – Il corso si terrà a CALTAGIRONE presso l’Agenzia “Luigi Sturzo” della Banca del Nisseno in viale Autonomia n° 24

CONTATTI – Referente del comitato territoriale di Caltagirone: Ignazio Mangione cellulare: 366.1125839

IL CORSO E’ GRATUITO

Il percorso formativo è organizzato dall’Associazione “Giovani Soci della Banca del Nisseno”

Facebook: www.facebook.com/events/2103764263183284

La Croce dei topi

.

topi crocePanico giorni fa in zona “Croce” quando un grosso ratto ha fatto la sua improvvisa comparsa sulla scena tra la sorpresa dei presenti.

Ma guarda quanto è grosso questo!

Sembra un gatto!

Vero, ma anche gli altri che si vedono non scherzano.

Mentre si commentava, il topo si avvicinava alle persone per nulla impaurito, anzi ad aver paura erano le persone che salivano sui marciapiedi e non certo per vedersi meglio dall’alto la scena.

images (4)Intanto si apriva la caccia grossa al roditore, alla quale partecipavano alcuni dipendenti esterni del Comune, uno dei quali alla fine ha avuto ragione e a colpi di scopa ha tramortito il ratto, eliminando il pericolo.

Ma questa “caccia grossa” ai topi da parte dei dipendenti con pettorina utilizzati per i lavori di pulizia esterna non è il migliore sistema di derattizzazione, ques’ultima  si farà quando e dove ancora non si sa.

Viva don Milani

La riabilitazione di Don milani 50 anni dopo

Franco Petraglia

.

don_milani_fai_strada_ai_poveri

La riabilitazione di don Milani da parte di Papa Francesco, attraverso un video-messaggio, è un atto di riparazione: la sutura di una ferita lancinante aperta nella storia.

E’ un atto, quello di Papa Bergoglio, che ripara un altro atto: la recensione di padre Perego che “Civiltà cattolica”pubblicò il 20 settembre del 1958. Una critica feroce che segnò a suo tempo la frattura dell’incomprensione tra don Milani e la Chiesa di Roma, di più tra don Milani e Papa Giovanni XXIII, che, influenzato negativamente da quella recensione, qualificò don Lorenzo Milani il ”pazzerello scappato di manicomio”.

imagesEra ora che l’ambiente ecclesiastico facesse il” mea culpa” per tutte le sue critiche ingenerose e le polemiche montate attorno alla fulgida  e valorosa figura del prete di Barbiana. Diceva bene Ludovico Ariosto:” Ecco il giudicio uman come spesso erra”. Don Milani è stato un “presbitero degli ultimi,” scrittore luminoso e lungimirante e grande precettore di fanciulli.

Dei suoi interessanti libri mi porto nel cuore due sue massime: “Se mandate via i poveri dalla scuola non è più una scuola; è un ospedale che cura i sani e manda via i malati; ho voluto più bene a voi, ragazzi, che a Dio, ma ho  speranza che lui non stia attento a queste sottigliezze e abbia scritto tutto al suo conto”. Grazie, reverendissimo maestro , per i suoi preziosissimi insegnamenti, che resteranno validi ad ogni latitudine, in ogni cultura, in ogni epoca.

Antivaccini

1aaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaasxxxxx

A volte è necessaria la radiazione chirurgica.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: