Feeds:
Articoli
Commenti

ITALICUM

Renzi tra gufi e avvoltoi

.

“Martedì il governo deciderà se porre la questione di fiducia per l’approvazione della legge elettorale“, ha esordito Matteo Renzi con Lilli Gruber, conduttrice del programma Otto e mezzo.

“Se l’Italicum non passa – ha aggiunto – il governo cadrà. Io non sono qui per stare con le terga attaccate alla poltrona. I signori del Parlamento hanno l’occasione di mandarmi a casa. Lo facciano“, ha sfidato l’aula l’uomo da Rignano sull’Arno.

Alla Gruber che gli chiedeva le sue previsioni riguardo al voto in Parlamento, Renzi ha spiegato: “Credo che faranno passare la legge. Sta in un pacchetto di proposte che abbiamo avanzato in varie occasioni e discusso. Altrimenti che si fa, facciamo finta di niente? Possono mandarmi a casa, ma non fermarmi”.

c1 rr Continua a leggere »

Screening odontoiatrico a Riesi

g. to.)

.

Continuano gli screening per i bambini delle scuole elementari organizzati dal Comune di Riesi tramite l’assessorato alla Pubblica istruzione, diretto dall’assessore Salvatore Sardella e dal Poliambulatorio di Riesi diretto da Fulvio Drogo. L’altra mattina a sottoporsi allo screening odontoiatrico presso il Poliambulatorio sono stati i bambini della quarta elementare del plesso Giarratana appartenente al Circolo Didattico “Don Milani”.

LaICL080053220150426CL
Piena soddisfazione da parte dell’assessore Sardella: «Tutti gli screening che stiamo promuovendo sono fondamentali per la salute dei nostri bambini e stiamo abbracciando tutte le classi dalle elementari alle scuole medie. Una esperienza positiva che ha visto la preziosa collaborazione da parte dei dirigenti scolastici e degli insegnanti che è iniziata con lo scorso anno scolastico e visti gli esiti positivi sarà riproposto anche per il prossimo anno».

Realtà a…mare

aff

libri pila copiaContributi per i libri di testo

.

L’amministrazione comunale ha reso noto che sono in pagamento i contributi relativi all’acquisto dei libri di testo per gli alunni delle scuole secondarie di primo e secondo grado per l’anno scolastico 2012/2013.

Gli interessati, possono recarsi presso gli sportelli della Banca Monte dei Paschi di Siena, filiale di Milena, per ritirare il contributo spettante.

Il ritorno di Zoda

Zoda vuole tornare in campo

.

Zoda nel corso della precedente sindacatura

Zoda nel corso della precedente sindacatura

E’ il medico cardiologo Eugenio Zoda, 62 anni, da tempo in servizio al Sant’Elia, reparto di Terapia Intensiva, il primo candidato ufficiale di Villalba per le prossime elezioni a sindaco.
Già sindaco di Villalba, Zoda venne eletto per due mandati consecutivi, dal 2000 al 2010, battendo nel 2005 con 560 voti l’attuale sindaco Alessandro Plumeri, all’epoca candidato e già assessore proprio di Zoda, che si fermò a 420 preferenze, mentre il terzo candidato, l’ex sindaco Lillo Vizzini ottenne 348 voti.

Ieri diceva Zoda: “Ho deciso di candidarmi con una lista civica che raccoglie espressioni politiche di varia estrazione. Da parte nostra saremo comunque con tutti quelli che vogliono lavorare per Villalba. A breve sceglieremo anche il nome della lista e nel corso dell’incontro che faremo a breve coi nostri sostenitori, già la prossima settimana, saranno scelti anche gli assessori. Devo dire che la decisione di tornare in campo è stata molta impegnativa, ma in caso di elezione non intendo lasciare il mio lavoro come medico a Caltanissetta, anche perché i costi per questi piccoli comuni sarebbero esosi.
Per me infatti amministrare è una missione e dobbiamo estirpare a Villalba l’idea che si vada al Comune per intascare. Ci tengo comunque a sottolineare che mi piacerebbe fare una campagna elettorale molto serena senza esasperare gli animi fino ad arrivare a rotture di qualsiasi tipo. Indipendentemente da maggioranza e minoranza insomma, mi auguro di ritrovarci insieme per migliorare la nostra Villalba. In definitiva auspico quindi una campagna elettorale rispettosa degli avversari”.

Ancora incerto dall’altra parte chi sarà l’avversario che dovrà vedersela con Zoda. Infatti il sindaco uscente Alessandro Plumeri, in una recente intervista, aveva palesato molti dubbi, in particolare legati alla propria attività lavorativa, circa una nuova ricandidatura. Ed anche ieri non ha sciolto le riserve, seppure sono in molti nell’ambiente a ritenere che alla fine dovrebbe essere proprio Plumeri a riproporsi al giudizio degli elettori.

Gilormu Vitellaro

nonna mNonna M.

.

Girolamo Vitellaro, detto Gilormu “Chiriddru” faceva il sensale.

Principalmente si interessava della compravendita di terreni e case.

Incontrava tante persone e si prestava anche in impegni diversi da quelli strettamente commerciali: procurava matrimoni, si prestava anche a stabilire confini e a far da paciere nelle liti.

Vitellaro Girolamo con la moglie Francesca

Vitellaro Girolamo con la moglie Carolina

In prime nozze sposò la signora Carolina Vitellaro che gli diede sei figli: Paolino, Pietro, Carmelo, Antonio, Francesco e Giuseppina. La moglie morì di parto il 22 gennaio del ’46. Successivamente il sensale andò a seconde nozze con Carbone Nunziata.

Girolamo Vitellaro era cludicante per cui portava il bastone. Per raggiungere i clienti si muoveva a cavallo, l’unico mezzo di trasporto per quei tempi.

Si teneva in contatto con i grossisti per tenere aggiornati i prezzi da praticare, che comprendevano il compenso della sua sensalia. Il lavoro dei sensali infatti era quello di contattare l’acquirente e stabilire il prezzo del bene da trasferire compreso della mediazione.

Aveva intùito e sapeva capire sùbito con chi aveva a che fare. Grazie alle sue capacità e alle molte attività ha saputo migliorare la sua condizione sociale. Ha saputo lavorare con costanza e tenere una buona clientela ciò gli ha permesso di portare avanti la numerosa famiglia.

Abitava nel villaggio Mazzini dove era nato e lì aveva numerosi parenti che in Lui avevano un punto di appoggio. Era nato il 3 dicembre 1896, morì l’11 gennaio del 1978.

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 145 follower

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: