Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for the ‘Regione Siciliana’ Category

70 milioni di euro per il finanziamento di cantieri lavoro per disoccupati !!!

Nello Musumeci

.

Si tratta di una misura importante dalla doppia utilità.
Da un lato, rappresenta una piccola boccata d’ossigeno per i numerosi disoccupati siciliani, che potranno così tornare a lavorare, dall’altro i Cantieri serviranno a realizzare diverse opere pubbliche nei vari Comuni dell’Isola e quindi anche con un’utilità per tutta la cittadinanza.
In un momento di particolare crisi, abbiamo voluto dimostrare grande attenzione verso i problemi reali della Sicilia.
I bandi sono già stati pubblicati:

 

Annunci

Read Full Post »

Il Segretario della Federazione Nazionale Scuola e Formazione del SinalpGaetano Giordano, ha chiesto il 10 agosto al Presidente della Regione, Nello Musumeci, le dimissioni dell’Assessore della Famiglia, delle Politiche Sociali e del Lavoro, Mariella Ippolito.

“L’Assessore Ippolito – scrive il Sinalp in una nota – nei suoi circa 9 mesi di insediamento, non ha posto in essere, pur essendoci le norme e le risorse, alcun provvedimento attuativo a favore dei circa 1.800 Esperti in Politiche Attive del Lavoro, aggravando le già critiche condizioni del Comparto.

Nella lunga missiva il Segretario Giordano, chiede chiarimenti proprio in merito alle risorse inserite nella delibera n.330/16 (PON SPAO che ammontavano solo per gli anni 2016/2017 a 40mln più altri 40mln per gli anni 2018/2019 e altri 60 mln di risorse FSE), e su quelle regionali, circa 14 mln, già impegnate per le Politiche Attive del Lavoro.

A distanza di un mese dalla integrazione della legge regionale 17 maggio 2016, n.8, l’Assessore Ippolito non ha ancora avviato alcuna progettazione preliminare per l’applicazione della stessa norma. L’unico dato incontrovertibile è quello della totale paralisi del Comparto e del mancato servizio delle “Politiche Attive del Lavoro” nella Regione Siciliana.

Infine, la Federazione Nazionale Scuola e Formazione del Sinalp, ha chiesto, in virtù delle recenti intese con il Governo Nazionale, un intervento autorevole del Presidente Musumeci, che ponga fine ad un problema sociale che interessa la “Regione Siciliana”, con i suoi 1.800 Esperti in Politiche attive del Lavoro, riqualificati con risorse regionali e comunitarie”.

Read Full Post »

 Assessori e grillini fanno il pieno 

Ecco tutti i nomi e i compensi dei nuovi collaboratori del governo e dei deputati dell’Ars.

di 

.
ippo.PNG

Mariella Ippolito

Alla Regione arrivano nuovi consulenti.
Ma quella di queste settimane è soltanto l’ultima di una lunga serie di “infornate”, che ha visto crescere continuamente il numero di collaboratori per Giunta e Assemblea regionale.

Mariella Ippolito, ad esempio, ha chiamato all’assessorato del Lavoro Stefano Calvetta, per supervisionare gli interventi finanziati da fondi comunitari. Il compenso è complessivamente di 6.197 euro lordi fino al 30 settembre prossimo

Praticamente identico a quello di un’altra nuova consulente della Ippolito: Vanila Zoda. La giovane – che resterà in assessorato per tre mesi – aveva già collaborato con l’Ars all’inizio del 2017 e vanta nel proprio curriculum l’attività svolta nel 2016 presso il noto consorzio agrigentino “Girgenti Acque spa”.
e io pago
Al fianco dell’assessore alle Autonomie Locali Bernardette Grasso, torna in campo Vincenzo Cordone. Il sociologo palermitano aveva infatti già ricevuto un incarico negli stessi uffici  all’inizio di quest’anno, ma a titolo gratuito. Ora, per lui è arrivata una consulenza da giugno a ottobre e un compenso di 2.065 euro lordi al mese.

Aldo Berlinguer e Adriano Frinchi sono invece i “nuovi acquisti” dellassessore alle Attività produttive Mimmo Turano.

Soldi24Frinchi, con in tasca una laurea in teologia, è da sempre vicino alla galassia centrista e all’ex ministro Gianpiero D’Alia. Fra il 2013 e il 2017 era stato uno dei collaboratori dell’allora presidente dell’Ars, Giovanni Ardizzone. Per il consulente stanziata una somma di 7.500 euro lordi in cinque mesi.

Cancelleri mangia con Grillo

Ne sanno qualcosa i cinquestelle Giancarlo Cancelleri e Salvatore Siragusa.

Per l’ex candidato governatore Cancelleri arriva la quinta consulente, Milena Figura, che resterà al suo fianco fino alla fine della legislatura, con un compenso mensile di 1.700 euro lordi.
Fa di più Siragusa che ha richiamato a sé Pietro Costa e Vincenzo D’Amico, già con lui da gennaio a luglio e ora riconfermati fino a dicembre 2018, con assegni mensili rispettivamente di 1.850 euro e 1.600 euro lordi.
Ma nella segreteria del deputato grillino si aggiunge un altro elemento (sono sei in totale): si tratta di Egidio Cottone, già collaboratore del gruppo all’Ars pentastellato durante la scorsa legislatura, che resterà in Assemblea fino al 2022. Per lui, un compenso di 1.930 euro lordi.
New entry anche in casa Pd.

(altro…)

Read Full Post »

Lo avevo promesso

Nello Musumeci

.

Lo avevo promesso ad Agrigento il 15 maggio scorso e la promessa è stata mantenuta: la devastata spiaggia di #EracleaMinoa, lungo la costa agrigentina, ha già il progetto esecutivo pronto per fronteggiare l’erosione.

Il via libera è arrivato dall’apposita Conferenza di servizi. Il progetto pone rimedio finalmente al processo di erosione del tratto di costa che va da Capo Bianco verso est per circa due chilometri. Il ripascimento avverrà con l’utilizzo della sabbia del porticciolo turistico di Siculiana Marina e consentirà, da un lato la sistemazione della costa di Eraclea Minoa senza far uso di cave marine o terrestri e dall’altro renderà fruibile lo stesso porticciolo, completamente insabbiato da almeno un trentennio, ridando impulso alle attività turistico-ricreative della zona.

In appena tre mesi abbiamo rimodulato il “Patto per il Sud”, reperendo quattro milioni di euro utili per il superamento dell’emergenza della costa.

Voglio esprimere un plauso per la competenza e le professionalità interne agli Uffici, che in pochissimo tempo hanno redatto un progetto esecutivo cantierabile che oggi è stato approvato.

 

Read Full Post »

Lieto evento per Segesta: ora è Parco archeologico, ad istituirlo la Regione che ne ha in programma altri 17: il prossimo sarà quello di Pantelleria

La Sicilia

.

Nasce in Sicilia il Parco archeologico di Segesta – che avrà la sua autonomia scientifica e di ricerca, gestionale, amministrativa e finanziaria – voluto dalla giunta regionale presieduta da Nello Musumeci, che ne prevede altri 17: il prossimo sarà Pantelleria.

Dall’approvazione della legge regionale 20 del 2000, che ha previsto i Parchi archeologici, nell’Isola ne sono stati istituiti tre: Agrigento, Naxos-Taormina e Selinunte-Cave di Cusa.

«La nuova gestione dei beni culturali – dice Musumeci – inizia da qui. Tre soli parchi in diciotto anni rappresentano uno dei paradossi della Regione, che non ha dato attuazione a una buona legge che in molti ci invidiano. Segesta, con il suo teatro e il suo tempio, è uno dei simboli della Sicilia nel mondo. Il patrimonio della nostra Isola merita di essere valorizzato e restituito ai siciliani. La piena attuazione della legge consentirà di rimetterci al passo con le più moderne forme di valorizzazione e gestione dei beni culturali».

Lieto evento per Segesta: ora è Parco archeologico

«Finora solamente al parco della Valle dei Templi – aggiunge il governatore – sono stati applicati i criteri che lo rendono realmente autonomo dal punto di vista finanziario, scientifico e gestionale.

Ciò ha consentito uno sviluppo straordinario rispetto alle altre strutture. Infatti il numero dei visitatori ad Agrigento ha avuto un incremento di circa il 30% ogni anno, raggiungendo il milione di visitatori e ricevendo quest’anno il Premio del paesaggio del Consiglio d’Europa.

Nel 2007 e nel 2013 sono stati istituiti formalmente anche i Parchi di Naxos e Selinunte, ma che in realtà non godono della piena autonomia. Assieme agli altri a breve avranno la stessa dignità».

Read Full Post »

Read Full Post »

Read Full Post »

Older Posts »

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: