Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for the ‘Storia’ Category

Rabbrividisce l’attualità del pensiero

Enrico Trantino

.

“Amate l’Italia, ragazzi miei, e promettete di ricostruirla dopo tutte le guerre che verranno.

E tutte le volte in cui non sarà una guerra a distruggerla ma sarà un pensiero falso, una errata credenza, o l’affidamento nella virtute di un solo uomo. Perché pensieri, credenze, virtù individuali sono fallaci, e pericolose quando vengono eseguite nel nome del popolo, e per assecondare i desideri del popolo.

Siate uomini che, se chiamati a responsabilità, sappiano indicare al popolo la strada più giusta da seguire anche se il popolo non vuole seguirla. E la vostra grandezza sarà nel farvi seguire, non nel cambiare direzione accodandovi alla corrente.

Fate tutto questo. E se non ci riuscirete non disperate: fa parte del nostro essere uomini non riuscire. Ma il ritrarci indietro non ci consentirà di definirci Uomini”.

(Francesco Baracca, 1918).

Annunci

Read Full Post »

Quelli erano Italiani caduti per la Patria

Arialdo Giammusso

.

Quando penso a qualcosa di cui un italiano dovrebbe essere orgoglioso, penso ai ragazzi della Divisione Paracadutisti Folgore, i Fanti delle Divisioni Pavia, Bologna e Brescia, i Carristi dell’Ariete, della Trieste e della Littorio, ai Bersaglieri e agli Artiglieri che in questi giorni del 1942, nella tragedia ed inferiorità di uomini e mezzi, con il loro sangue scrissero una pagina eroica della storia d’Italia.

Nessuna descrizione della foto disponibile.
El-Alamein rappresenta, insieme alle trincee del Carso ed al Piave, il più sacro dei simboli della Patria, e tramandarne la memoria è fondamentale per rifondare lo spirito di una Nazione che ha perso ogni valore identitario.
Onori a quei ragazzi che l’Italia purtroppo ha quasi dimenticato!

Read Full Post »

LA POLITICA E’ TUTTA MARCIA! O NO?

di Remo Musello

.

PoliticheseEgregio dottor Mainiero,

stanno diventando un bollettino di guerra le notizie giornaliere secondo le quali politici (di tutti i colori) risultano iscritti nel registro degli indagati per presunti illeciti commessi nell’esercizio delle loro funzioni.

Una piaga che ormai si ripete con una ininterrotta frequenza e che getta fango e poca credibilità sull’intera classe politica, anche se la maggior parte dei processi, vuoi per la celerità o fretta nell’espletare le cosiddette indagini preliminari, non vengono fatti per mancanza di prove certe.

Un fenomeno che non fa onore al nostro Paese e lascia indignato quel povero sventurato accusato ingiustamente, costretto a dimettersi nelle sabbie mobili.

presidi-concorso-giustiziaTUTTA? SPERIAMO DI NO!

Indubbiamente, caro Musello; le notizie di illeciti, provati o presunti, si ripetono a tal punto che la credibilità dell’intera classe politica finisce per essere compromessa. Il fenomeno è talmente vasto e ramificato – questa almeno l’impressione – che nessuno sembra immune fino a prova contraria, indipendentemente dal partito o dal movimento di appartenenza.

Si dice politica e la mente va subito allo scambio di favori, l’aiuto illecito, la richiesta di vere e proprie tangenti, la corruzione. Sappiamo, razionalmente, che non è così, che non tutto può essere intrallazzo, che esistono isole immuni che nulla hanno a che vedere con la malapolitica, ma il primo approccio è sempre all’insegna della diffidenza.

government-taxation-policy-funny-cartoonLa politica, ormai, è vista e sentita non più come attività rivolta al bene comune ma come un’attività sporca, rivolta al bene di chi la fa e dei suoi amici e familiari. Ed è un vero peccato, perché su cento politici che sbagliano ce ne sono almeno cinquanta che fanno onestamente il proprio dovere, ma nel silenzio, lontano dai riflettori, senza mettere i manifesti.

E del cinquanta che avrebbero sbagliato, caro mio, alla fine almeno venticinque risulteranno innocenti, vittime di errori consapevoli o inconsapevoli, di teoremi campati in aria e di vere e proprie fissazioni e persecuzioni, ma quasi nessuno verrà a saperlo.

Cosicché la politica, che è sicuramente malata di favoritismi e di illeciti, finisce per esserlo ancora di più. A  volte si paga anche per ciò che non è stato commesso.

Read Full Post »

Read Full Post »

 

 

Ecco l’antica nave romana di Marausa nell’esposizione voluta da Sebastiano Tusa

La Sicilia

.

Ecco l'antica nave romana di Marausa nell'esposizione voluta da Sebastiano Tusa

 

(altro…)

Read Full Post »

Read Full Post »

I Consiglieri di Milena Domani: “Vogliamo salvaguardare i resti del nostro passato e realizzare un paese moderno senza inutili vincoli”.

.

In alto le Tholoi (tombe di epoca micenea); in basso il Villaggio Neolitico.

Read Full Post »

Older Posts »

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: