Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for the ‘Lavoro’ Category

Determina per acquisto biciclette ed accessori

.

Il 13 novembre 2017 il Responsabile del servizio Saia Lorenzo determina l’acquisto di due bici (e accessori vari) destinate ai vigili urbani del Comune di Milena.

Il locale Comando di Polizia Municipale aveva rappresento la necessità di acquistare due biciclette a pedalata assistita e relativi accessori; per un importo stimato pari ad € 1.883 + IVA, come da programma dell’Amministrazione.

In particolare si tratta di:

  • 2 Bici “Luftek” mod. 312 HP
  • 2 Borse mod. 28 posteriore bilatera;
  • 2 Caschetti ciclista mod. Ranking/Atala
  • 12 personalizzazioni

per un totale complessivo di € 2.297,26.

 

Leggi la determinazione integrale

(altro…)

Annunci

Read Full Post »

Il M5S per la buona scuola

Giovanni Schillaci

.

Il MeetUp Movimento 5 Stelle di Milena intende informare l’Amministrazione Comunale di Milena e l’Ufficio Tecnico circa l’avviso per la presentazione di proposte progettuali per la realizzazione di interventi di messa in sicurezza e riqualificazione degli edifici pubblici adibiti ad uso scolastico, Fondo Europeo di Sviluppo Regionale (FESR).  http://www.istruzione.it/pon/avviso_edilizia.html#sec_pro

m5s_milena-1-300x180.jpgDetto avviso mira a far fronte prioritariamente alle esigenze di messa in sicurezza e riqualificazione degli immobili pubblici adibiti ad uso scolastico. In particolare:

  • – adeguamento e miglioramento sismico;
  • – adeguamento impiantistico e interventi di messa in sicurezza finalizzati all’ottenimento dell’agibilità degli edifici;
  • – bonifica dall’amianto e da altri agenti nocivi;
  • – accessibilità e superamento delle barriere architettoniche;
  • – efficientamento energetico e, in senso più ampio, miglioramento dell’eco-sostenibilità degli edifici;
  • – attrattività delle scuole, intesa come miglioramento della qualità e di ammodernamento degli spazi per la didattica e realizzazione di spazi funzionali per lo svolgimento di servizi accessori agli studenti (es.mensa, spazi comuni, area verde, realizzazione di infrastrutture per lo sport e per  gli spazi laboratoriali), finalizzati alla riqualificazione e al miglioramento della fruibilità degli  spazi (interni ed esterni), anche per promuovere un’idea di scuola aperta al territorio e alla comunità.

Da una prima indagine conoscitiva, il MeetUp Movimento 5 Stelle di Milena propone inoltre alle SS.VV. le seguenti opere di miglioria o mancanti al plesso dell’Istituto Comprensivo di Milena, sito in via Verdi:

  •   realizzazione di una sala mensa;
  •   realizzazione di una sala conferenze;
  •   realizzazione di un’ala dedicata alla laborialità;
  •   realizzazione di spazi che superino la classica aula per lezione frontale, che possa ospitare ad esempio nuovi modelli didattici, come la “flipped classroom”;
  •   realizzazione di una sala lettura/studio/relax;
  •   efficientamento energetico e miglioramento dell’eco-sostenibilità dell’edificio;
  •   miglioramento ed ammodernamento delle aree verdi;
  •   nuovo prospetto esterno che tenga conto dell’efficientamento energetico e di una cromaticità adatta agli scolari, per un migliore confort abitativo e sensoriale degli studenti;
  •   realizzazione di un secondo ingresso pedonale dalla parte posteriore, raggiungibile da Piazza Karol Wojtyla (ex Piazza Europa).

Read Full Post »

download (5)

papaGiornataPoveri2017_08-755x491.jpg

Read Full Post »

Raccolta differenziata: migliorarla si deve!

.

diff.jpgQuando si affronta una campagna “porta a porta” in un paese di superficie molto estesa come Milena, bisogna avere a disposizione personale sufficiente e usufruire di mezzi adatti e in buono stato.

Ce li ha il comune?

Riteniamo di no.

Gli operai addetti alla raccolta sono pochi e sottoposti a turni pesanti. Spesso si ricorre ad altre persone alle quali non compete tale lavoro e anche ad altre assunte “extra”.

Il pagamento dello straordinario poi non è puntuale…

Ma il punto dolente e più debole sta nei mezzi usati per la raccolta che definire fatiscenti è riduttivo.

Si tratta di mezzi vetusti e fatiscenti che non vengono sostituiti con altri nuovi, ma nemmeno con altri di seconda mano; per acquistare i quali basterebbero poche migliaia di euro: probabilmente meno di quelli che si spendono per ripararli o affittarne degli altri.

Ecco i mezzi “schierati” dal Comune, ecco i tre autoveicoli impiegati per fare l’ambiziosa campagna porta a porta. daylyPer le strade del paese vediamo arrancare: un vetusto “fiat daily”, un vecchio “gasolone” e un intramontabile “porter”.

Mischini fannu pena!

E’ con questi che si vuole devvero affrontare la campagna della raccolta? Come si fa a non considerare che, appena se rompe qualcuno, si deve rallentare il servizio e si deve perfino ricorrere all’affitto  di un mezzo sostitutivo molto costoso, si dice,  di parecchie centinaia di euro al giorno… ?

E allora perché non rinnovare il parco mezzi della raccolta dei rifiuti?

Perché non eliminare gli sprechi delle riparazioni e degli affitti acquistando nuovi mezzi oppure di seconda mano in buone condizioni? Lo suggerisce il buon senso.

porter zoom.jpg

In un paese qui vicino hanno avuto lo stesso problema, Il nuovo sindaco ha provveduto ad acquistare dei mezzi per la raccolta differenziata “quasi” nuovi spendendo, ci riferiscono, una cifra inferiore a 10 mila euro.

Se noi di Milena non siamo capaci di inventare una soluzione nuova, almeno limitiamoci a “copiare” le cose buone che fanno nei paesi limitrofi.

Non  per forza dobbiamo sforzarci di ideare cose geniali che, talvolta (spesso), prendono le solite sfumature degne delle migliori novelle pirandelliane su Milocca-Milena.

A proposito di tali novelle, la sapete l’ultima… novità voluta dall’amministrazione comunale: presto avremo i vigili a pedalata assistita: bellezze in bicicletta!

(altro…)

Read Full Post »

brodo.jpg

marconi

Read Full Post »

b1.jpg

b3.jpg

(altro…)

Read Full Post »

A rappresentare quella Campofranco che vuole crescere

Rino Pitanza

.

3“La valigia sul letto, prima di un lungo viaggio” recita una nota canzone. Per me stasera, è proprio così: guardare una valigia vuota adagiata sul letto e pensare cosa mettere per un viaggio istituzionale in estremo Oriente, ad Hong Kong: abbigliamento, targhe ricordo, dépliant, gonfalone del comune e la fascia da sindaco.

4Già, la fascia… a rappresentare il mio comune, a rappresentare quella Campofranco che vuole crescere, quella Campofranco che vuole uscire dall’anonimato a cui è stata relegata negli anni, quella Campofranco che può tornare a rivivere solo se lo vuole, se lo vogliamo, tutti.

Sono stato invitato da imprenditori italiani che si stanno espandendo ad Hong Kong.

10

La famiglia Gagliardi, che dal Molise hanno fondato la “3 Italiani limited” e che adesso vanno per la maggiore nel campo della ristorazione in quel piccolo grande lembo di terra che sta ospitando il Festival “Bellissima Italia”. Imprenditori ai quali ricambierò la gentilezza, la cortesia e la grande opportunità che stanno dando ad un sindaco di un piccolo paesino della Sicilia. E chissà se da cosa nasce cosa…..

sicili11

Insieme a me il gruppo folkloristico “Sicilia nu cori” della prof Franca Taibi, altra positiva realtà di Campofranco ormai conosciuta in tutto il mondo. Il viaggio non costa nulla alle casse comunali e nemmeno a quelle mie personali: l’invito è a 360 gradi.

1Incontrerò il Console d’Italia, la Camera di Commercio, l’Istituto Italiano di Cultura, altri imprenditori italiani.

Mi sono chiesto in questi giorni cosa portare loro… targhe ricordo, ci mancherebbe; dépliant che pubblicizzano il nostro paese, certo; doni che rappresentano la Sicilia, non possono mancare.

Ma le prime cose che metterò dentro quella valigia, saranno il gonfalone del comune e la fascia tricolore, simboli di una Campofranco che ha voglia e necessità di ri…partire.

Ecco cosa metto dentro quella valigia prima del lungo viaggio: il mio paese, la mia Campofranco.

Read Full Post »

Older Posts »

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: