Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for the ‘Milena’ Category

una splendida foto di Sergio Borgetto

Annunci

Read Full Post »

Read Full Post »

Read Full Post »

In raccoglimento per Falcone e la scorta

(altro…)

Read Full Post »

Lega: Pagano, nessuna lezione da preti senza coraggio

.

“Matteo Salvini a differenza di tanti altri ha l’umilta’ di riconoscere i propri limiti. Difendere le nostre radici cristiane e ispirarsi ai grandi Padri della Chiesa non e’ strumentalizzazione ma onesta’ intellettuale verso chi nei millenni ci ha fatto diventare il popolo straordinario che siamo”. Lo afferma Alessandro Pagano, vicepresidente del gruppo della Lega alla Camera.

“E’ curioso – aggiunge – come ora questi preti facciano di tutto per prendersi una ribalta mediatica quando per anni si sono ben guardati dall’esporsi ricevendo lezioni dai peggiori partiti laicisti. Salvini sta spiegando con i fatti e con i riferimenti culturali e spirituali che prima del politico c’e’ l’uomo. La sua visione e’ una visione antropologica, al centro di tutto c’e’ l’uomo”. “Ecco perche’ e’ inaccettabile ricevere lezioni da chi non ha avuto il minimo coraggio ieri e che oggi si erge a difensore d’ufficio del pensiero unico dominante, anche non-cristiano”, conclude.

(AGI)

”I manifesti contro Salvini un boomerang contro gli autori del brutto gesto”

.

Questa mattina la città di Agrigento si è risvegliata in molte zone con innumerevoli manifesti elettorali contro la Lega e il suo leader Matteo Salvini.

Sulla vicenda è intervenuto l’onorevole Alessandro Pagano: ” l’inqualificabile episodio che si è verificato questa mattina sui muri della città di Agrigento si commenta da solo; è il chiaro segnale che politicamente qualcuno ci teme ed è per questo che si rifugia in iniziative così squallide che tentano di screditare il nostro partito ma che invece diventano un boomerang contro di loro e il risultato finale sarà la conferma di quello che ho appena dichiarato.

Diventa inutile sottolineare che abbiamo sporto regolare denuncia contro ignoti presso la Digos di Agrigento e sono certo che il brillante lavoro degli inquirenti troverà i responsabili di un gesto di infimo ordine”.

 

Read Full Post »

(altro…)

Read Full Post »

Riordino Settore Forestale. – Recepimento proposte del Comparto forestale

.

In seguito all’incontro tenutosi con i lavoratori e le Organizzazioni Sindacali Fai-Cisl, Flai-Cgil e Uila-Uil, l’Amministrazione comunale di Milena ha valutato positivamente le loro richieste.

L’Amministrazione comunale vuole promuovere presso ogni Ente istituzionale le loro proposte.

In particolare vuole inviarle al Presidente della Regione Siciliana On. Nello Musumeci, all’Assessore Regionale all’Agricoltura, dello Sviluppo Rurale e della Pesca Mediterranea On. Edy Bandiera, all’Assessore Regionale al Territorio ed Ambiente On. Salvatore Cordaro, e al Presidente dell’Assemblea Regionale Siciliana On. Gianfranco Miccichè al fine di incentivare la loro messa in atto in maniera celere e determinante per il nostro territorio.

Michele Mancuso, Edy Bandiera, Alfonso Cipolla

Il Consigliere Alfonso Cipolla, dichiara che la minoranza è favorevole alla proposta nella sostanza, ma che tuttavia, con riferimento alla forma con la quale è stato trattato l’argomento, evidenzia che la minoranza andava invitata anche alla riunione tenutasi alcuni giorni prima presso il Comune, di cui alla foto circolata sui social, nella quale era presente oltre al Sindaco ed al Presidente del Consiglio, anche il Capogruppo di maggioranza ed un altro Consigliere.

La minoranza che voterà favorevolmente, propone inoltre che una delegazione comunale, composta da Amministratori e Forestali, si rechi personalmente a Palermo per incontrare  l’Assessore Regionale all’Agricoltura, dello Sviluppo Rurale e della Pesca Mediterranea on. Edy Bandiera accompagnata dal concittadino on. Michele Mancuso.

Il Consigliere Onofrio Oliva, fa presente che lo stesso era presente alla riunione non in seguito ad uno specifico invito, ma in quanto trovandosi in piazza durante l’organizzazione dell’evento ha ritenuto utile parteciparvi, e che in altre occasioni la minoranza, seppure invitata, non ha partecipato. Il Sindaco Claudio Cipolla, conferma quando asserito dal Consigliere Oliva e fa presente che la riunione è stata chiesta dai Sindacati locali CGIL e CISL ed organizzata in tutta fretta.

Angela Falcone, Maria Carmela Ferlisi, Maria Giulia Provenzano

Il Consigliere Maria Giulia Provenzano, preso atto di quando dichiarato dal Sindaco, evidenzia che l’immagine circolata sui social dava un altro senso, e che la minoranza avrebbe il piacere di sentirsi parte integrante dell’Amministrazione.

Lo stesso concetto viene ribadito dal Consigliere Angela Falcone, la quale lamenta di avere notizie sull’operato dell’Amministrazione dai cittadini, come per esempio in occasione della consegna dei giochi alle scuole materne.

Il Consigliere Maria Carmelina Ferlisi, fa presente che bisognerebbe anche sistemare le strade che i forestali normalmente percorrono, ed in particolare quella in contrada Zellante che fa parte anche della via Francigena.

Il Sindaco Claudio Cipolla, precisa che la sistemazione delle strade è uno dei programmi dell’Amministrazione e che si pensa di provvedervi con l’avanzo di amministrazione che scaturirà dall’approvazione del Conto Consuntivo, mentre relativamente alla strada per Racalmuto comunica che i lavori, già consegnati, inizieranno a maggio e non ad aprile per una scelta dell’impresa aggiudicataria.

Di seguito le richieste dei lavoratori forestali e delle Organizzazioni Sindacali :

  1. sistemazione e manutenzione idraulico-forestale, difesa del suolo, interventi finalizzati alla tutela e al miglioramento ambientale e alla prevenzione del dissesto idrogeologico, opere di difesa e conservazione del suolo a presidio degli invasi, opere di sistemazione idraulico e idraulico-forestale dei bacini idrografici, anche montani, opere di regolazione dei corsi d’acqua, interventi integrati di rinaturazione e recupero di suoli abbandonati, regimare le acque, preservare e migliorare la qualità dell’ambiente e del paesaggio, prevenire o contenere i danni da valanghe e altre calamità, comprese le cure colturali degli stessi fino alla loro completa affermazione nonché la rinaturalizzazione, anche tramite specie forestali autoctone e tecniche d’ingegneria naturalistica, di aree degradate, di corsi d’acqua e di rimboschimenti;
  2. lotta passiva agli incendi boschivi, settore di attività realizzato nelle aree demaniali forestali e nelle superfici comunque gestite, che include azioni mirate a ridurre le cause e il potenziale innesco d’incendio, comprendendo la realizzazione e la manutenzione dei viali tagliafuoco, la viabilità forestale e le infrastrutture connesse, gli interventi previsti nel piano regionale per la difesa della vegetazione dagli incendi boschivi, nonché a titolo esemplificativo anche i lavori di prevenzione degli incendi lungo le fasce di bordo delle sedi stradali aperte al pubblico, entro i perimetri dei complessi boscati demaniali e delle superfici comunque gestite, dei bacini idrografici montani, per la profondità tecnicamente necessaria in relazione alle condizioni dei luoghi, limitatamente all’asportazione di piante secche, rovi o altro materiale infiammabile, e conservando le alberature vitali di qualsiasi specie, gli arbusti aventi funzione produttiva od ornamentale ovvero di protezione e difesa del suolo;
  3. imboschimento e rimboschimento, impianto di essenze arboree su terreni di proprietà di enti pubblici o di enti morali, sempre ché destinati alla pubblica fruizione;
  4. prevedere due soli contingenti di lavoratori: LTI (Lavoratori a Tempo Indeterminato) dove transitano tutti i 151isti e Lavoratori con Garanzia Occupazionale di 151 giornate annue;
  5. per dare un futuro ed una prospettiva al lavoro forestale bisogna pensare ad introdurre in questo comparto, anche in piccole percentuali (15/20%) rispetto a chi fuoriesce, i giovani. Una volta ultimato il processo di stabilizzazione dei lavoratori oggi in attività, bisogna avviare anche un turn over per un ricambio generazionale (anche per poter trasmettere a giovani leve le preziose conoscenze del territorio, degli strumenti e delle tecniche), senza il quale, fra qualche anno, vista l’età media degli attuali lavoratori. Senza un ricambio generazionale, fra qualche anno parleremo di questo comparto al passato. Oltretutto, anche per realizzare un nuova forestazione occorrono energie fresche e nuove professionalità;
  6. programmare l’attività di formazione continua utilizzando le somme accantonate presso i fondi interprofessionali (oggi vi è un utilizzo assai opaco di queste risorse);
  7. riscrittura art. 12 L. R. n°5 del 28/01/2014, prevedendo comunque che i lavoratori dell’antincendio con garanzia di 151 giornate annue, svolgono interamente le giornate alle dipendenze del Comando del Corpo Forestale;
  8. prevedere il reintegro automatico, al verificarsi dei posti resosi liberi nella fascia superiori;
  9. istituire una voce di bilancio per i lavoratori LTI, per dare continuità e tempi certi nei pagamenti delle retribuzioni e prevedere un fondo di rotazione, da rimpinguare alla fine dell’iter delle perizie, per pagare gli stagionali.

IL CONSIGLIO COMUNALE con voti favorevoli n. 12, su n. 12 Consiglieri presenti e votanti APPROVA la proposta .

 

LEGGI LA DELIBERA INTEGRALE

(altro…)

Read Full Post »

Older Posts »

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: