Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for the ‘Motori’ Category

L’ex Provincia di Caltanissetta ha approvato il progetto e l’impegno di spesa per il rifacimento della Milena-Grotte.

.

Significativo passo avanti per la Milena-Grotte, adesso si è completato l’iter burocratico più importante e si avvicina sempre più l’inizio dei lavori.

lib

Due sono le strade interessate:

  1. La nostra SP 151 cioè la Milena-Grotte nel tratto nisseno
  2. La SP 204 cioè la Milena-Bompensiere, il tratto più breve (l’accurzu) di appena 2 km che unisce i due paesi, come si può vedere nella mappa.

mappa

L’importo complessivo è di 670 mila euro.

I Consiglieri comunali del gruppo “Milena Domani” promotori dell’iniziativa: Alfonso Cipolla, Angela Falcone, Maria Carmela Ferlisi e Maria Giulia Provenzano esprimono profonda gratitudine al  Presidente della Regione Nello Musumeci per aver accolto la Petizione Popolare, firmata da ben 620 cittadini, e per avere mantenuto l’impegno e ringraziano l’Assessore regionale Marco Falcone e il Commissario del Libero Consorzio di Caltanissetta Duilio Alongi per la puntuale realizzazione dell’intervento disposto sulla SP 151 Milena-Grotte.

firme

Adesso non resta che attendere gli ultimi passi che precedono l’inizio dei lavori per il ripristino di una decente viabilità sulla Milena-Grotte che agevolerà in particolare i numerosi agricoltori della zona.

La strada percorribile permetterà anche ai turisti di potere visitare la Zona Archeologica e lo splendido paesaggio non appena l’Assessorato regionale ai Beni Culturali interverrà per ripristinare la copertura del Villaggio Neolitico e la sistemazione dell’accesso delle Tombe Micenee. Un’altra iniziativa portata avanti dal Gruppo Consiliare “Milena Domani” sempre propositivo negli interventi a favore dei cittadini e dello sviluppo globale di Milena.

(altro…)

Read Full Post »

paci

dir econ

Il Responsabile dell’area economico-finanziaria dott. Ivan Paci tra il sindaco Claudio Cipolla e l’assessore Salvatore Carlino, il giorno della sua presentazione ufficiale nel municipio di Milena.

Read Full Post »

La Regione, tramite la Protezione civile, rimuoverà con somma urgenza le criticità della Sp 151 Milena-Grotte

.

musumeci-1280x720Dopo la buona notizia che la strada provinciale Milena-Grotte sarà presto sistemata definitivamente, data personalmente dal Presidente della Regione Siciliana, ieri ne è arrivata un’altra che certamente farà contenti tutti quanti la percorrono, in particolari gli agricoltori e gli appassionati di turismo e cultura.

Come tutti sappiamo, il lungo periodo di piogge che ha colpito la nostra zona ha aggravato la già compromessa circolazione di autoveicoli e mezzi agricoli perché ha aumentato le buche in numero e profondità e causato frane e smottamenti di fango un po’ dovunque.

Ancora una volta la Regione, sostituendosi alle disciolte province regionali e in atto commissariate, è intervenuta per risolvere le maggiori criticità.

Tra le strade sulle quali interverrà con somma urgenza la Protezione Civile c’è anche la Sp 151, quella che collega Milena a Grotte. In particolare saranno coperte le buche profonde e riparati i tratti franosi.

f7

Ce lo ha reso noto direttamente il Presidente Nello Musumeci, precisando che si tratta di lavori di somma urgenza per rimuovere i pericoli più grossi al più presto. Poi, ai primi mesi dell’anno prossimo, è prevista la sistemazione definitiva per consentire una decente circolazione e permettere ai cittadini e ai turisti di percorrerla in sicurezza.

Read Full Post »

Quando le voci dal basso arrivano direttamente in alto

Alfonso Cipolla

.

OIP (2)Una goccia dopo l’altra possono diventare fiume, lago, mare e anche oceano. Sempre parlando di gocce  viene alla mente l’antico proverbio la goccia cava il marmo. Questa premessa per dire che se vogliamo raggiungere un risultato positivo bisogna riscoprire il piacere di stare e agire tutti insieme e remare nella stessa direzione.

D’altro canto è lapalissiano che la pur necessaria azione dei politici non può non essere collaborata dalle giustificate richieste/proteste popolari rivolte a chi detiene il potere di fare le cose. Tutta questa premessa per ripetere che l’unione fa la forza e che è il popolo artefice del proprio destino, sol che riesca a capire ed esprime tutta la sua forza non solo numerica.

Popolo e politica insieme hanno portato recentemente ad avere buoni risultati sulla strada provinciale Milena-Grotte fondamentale per il nostro sviluppo economico e turistico. Dopo la Petizione popolare sottoscritta da ben 620 cittadini al Presidente, la Regione interverrà per sistemarla.

Recentemente in seguito a lungo periodo di piogge si sono allargate le buche, il fango ha ricoperto lunghi tratti ostacolando la già precaria circolazione. Non c’è stato bisogno di raccogliere altre firme. I cittadini di Milena hanno imparato ad agire in prima persona, a raggrupparsi per chiedere all’ente provinciale di intervenire a risolvere l’urgenza.

mcTra le altre iniziative, citiamo quella portata avanti dalla nostra concittadina avvocato Carmela Mancuso, la quale ai primi dicembre ha inviato una mail per posta certificata al Libero Consorzio Comunale di Caltanissetta, segnalando la presenza di fango e detriti sulla strada provinciale 151 e facendo  presente che tale stato dei luoghi rappresenta un grave pericolo e disagio per gli agricoltori che non possono recarsi sui lori fondi. Ha concluso invitando l’Ente a procedere urgentemente ai lavori di manutenzione necessari.

Altri cittadini sabato 11 dicembre si sono attivati quando sulla stessa strada è venuta giù una frana che ha interrotto completamente la viabilità. In questo caso si è creata una sinergia tra loro, i consiglieri della minoranza e il Sindaco che ha chiesto Commissario del Libero Consorzio di Caltanissetta un intervento urgente. E’ stato mandato un mezzo che ha liberato la strada dalla frana e della fango più a valle.

Analoghe difficoltà si stanno verificando sulla Milena-Serradifalco dove, sempre per il maltempo, la viabilità è peggiorata. Sono sempre più frequenti i casi di scoppio di copertoni e di danni alle macchine.

srada

Certamente tutti siamo a conoscenza che i lavori su queste strade finanziati dal Governo Musumeci inizieranno quando migliorerà il tempo, come hanno ribadito l’assessore regionale alla viabilità Marco Falcone e il deputato Michele Mancuso.

E’ altrettanto chiaro che le proteste popolari sono giustificate dallo stato di peggioramento della viabilità causato dalle recenti continue piogge. Fatto che ha creato uno stato di emergenza. Un’emergenza che dovrebbe richiedere l’unione di tutti i rappresentanti istituzionali

Non è consentito cavalcare l’onda della protesta, fare passerelle, perdere tempo, perdersi in chiacchiere, litigare per chi abbia più meriti dell’altro. Bisogna soltanto collaborare per dare risposte ai cittadini. Ben vengano quindi le iniziative popolari quando esse sono finalizzate alla risoluzione del problema senza alcuna speculazione.

Da Milena è venuto un buon esempio che ha visto il popolo al centro di tutto, un popolo che firma, che parla e telefona, che si organizza e scrive agli indirizzi giusti, che cresce in coscienza di sé e in numero.

E’ proprio vero che tante gocce insieme possono diventare fiumi, laghi, mari e oceani e che un insieme di gocce che cadono una dopo l’altra con continuità sul marmo riescono a scavarlo e alla fine ad avere ragione della sua nota durezza.

Gutta cavat lapidem, non vi sed saepe cadendo

(altro…)

Read Full Post »

Viva Santa Lucia

santa lucia

Il simulacro della Santa nella Chiesa Madre di Milena

Read Full Post »

sp

postato da Giovanni Morreale

Read Full Post »

S.P. 151, Strada Provinciale infangata (in un modo e nell’altro)

Alfonso Cipolla

.

Le foto che seguono, inviate da un agricoltore che percorre questa strada non per piacere ma per lavoro, ci danno l’occasione di ritornare a parlare dello stato disastroso della Milena-Grotte. Ecco come appaiono questi tratti interamente ricoperti dal fango e resi molto scivolosi.

z1

Colpa delle piogge continue di questo periodo o di chi dovrebbe – e non lo fa – pensare a rimuoverlo per ripristinare una circolazione sicura per uomini e mezzi? E qui, dopo l’assurdo scioglimento delle vecchie Province che ha azzerato gli enti che curavano le strade provinciali lasciandole con poco personale e pochi soldi pubblici, si ripropone l’eterna domanda: a chi dobbiamo rivolgerci?

E ricomincia il balletto delle responsabilità: i sindaci ai quali si rivolgono i propri cittadini-elettori se ne lavano le mani perché “tocca alle ex province intervenire sulle strade provinciali” e queste stesse che rispondono “non abbiamo uomini mezzi e denaro sufficienti”.

z5

Una situazione di stallo in cui i cittadini-votanti si trovano in mezzo a due Enti-Ponzi Pilato che se ne lavano le mani mentre il fango non si toglie, anzi aumenta. Cosa si può fare allora? Non certo cercare un altro Santo da pregare, ma chiedere con forza il rispetto del diritto di avere sgombrato questo fango che impedisce la circolazione.

z6

Quando l’ente Provincia di Caltanissetta si dichiara impossibilitato nell’intervenire, l’ente Comune di Milena ha il dovere di sostituirsi ad esso e intervenire mandando sul posto un mezzo idoneo, perché di somma urgenza si tratta e magari richiedendo il rimborso delle spese. Il nostro Comune potrebbe  anche chiedere l’intervento dell’Ente di Sviluppo Agricolo regionale, ma dovrebbe rimborsargli le spese del carburante; e non ne vale la pena.

E se non interviene né la Provincia, né il Comune, né l’Eas? – si chiedono i maltrattati agricoltori.

500

Il gruppo consiliare “Milena Domani” (Maria Carmela Ferlisi, Angela Falcone, Alfonso Cipolla, Maria Giulia Provenzano) sulla Sp 151 superata quota 500 firme, poi arrivate a 620

A questa domanda c’è una sola risposta da dare (che vale per l’immediato e anche per il futuro): riunirsi e anticipare la somma giusta per fare intervenire un mezzo meccanico che spali il fango immediatamente sostituendosi al Comune al quale inviare -provocatoriamente – poi la richiesta di rimborso delle spese sostenute.

Insomma una “lavatina di faccia” a chi avendone il potere e i mezzi decide di non intervenire, ancora una volta, sulla Milena-Grotte.

Questa strada per l’impegno del gruppo consiliare “Milena Domani” – sarà sistemata grazie all’appello firmato da 620 persone rivolto al Presidente della Regione Nello Musumeci il quale ha già avviato tutte le procedure incaricando l’assessore regionale alla viabilità Marco Falcone.

Un appello vincente perché ha saputo superare il dualismo Comune-Provincia, un “lavaggio di mani” che nulla di buono porta ai cittadini-elettori.

Ricordiamocelo che “uniti si vince” e, soprattutto, al momento giusto.

(altro…)

Read Full Post »

Occhio vigile!

Direzione sbagliata e insensata!

.

La mano di qualche buontempone? Uno scherzo comunque di cattivo gusto! O che altra diavolerìa?

stataix

Così si  rischia di deviare il traffico dentro la scuola elementare!

cl1

(altro…)

Read Full Post »

Migliorare la sosta si può!

Gruppo Consiliare “Milena Domani”

.

Finalmente torna il buon senso … o quasi!

Dopo mesi di polemiche e di appelli, da oggi, in Via Nazionale e nel centro urbano, il 1° dicembre riprende il doppio senso di circolazione.

su1

Il gruppo consiliare “Milena Domani” in tutto questo periodo ha pressato affinché si tornasse alla percorrenza storica che permetteva di attraversare nei due sensi il centro.

🔴 Purtroppo i divieti di sosta, così come sono, in prossimità di alcuni negozi causano già disagi …

‼️Migliorare si può …

🤞

Read Full Post »

Ritorno al passato da domani 1 dicembre 2021

.

s1Una buona notizia arriva dai piani alti del municipio di Milena.

Con l’ordinanza del settore Area tecnica – urbanistica n.12 di ieri 29 novembre 2021 è stato revocato il senso unico in alcuni tratti di strada con il parere favorevole del Comando di Polizia Municipale.

A questa soluzione hanno contribuito le proteste arrivate al Comune da molte parti.

Dalla minoranza in primis.

Dai cittadini residenti che hanno vissuto come un vero dramma questo “esperimento” circolatorio che ha penalizzato tutti gli automobilisti.

s4Da chi si trovava a passare per il paese per lavoro o per svago, ingannati anche dal “navigatore”.

Dai nostri emigrati ritornati in paese quest’estate e pure loro si “perdevano” nel confusionario senso unico che costringeva a percorsi molto lunghi per raggiungere le case e i negozi.

Dai negozianti e dagli operatori commerciali del centro urbano, in particolare quelli della via Nazionale che continuamente protestavano perché si sentivano penalizzati nel lavoro.

Fine del senso unico. Fine delle polemiche.

Domani 1 dicembre 2021 tutto (o quasi) ritornerà come prima.

I particolari li potete leggere in questa pagina dell’ordinanza.

s2

Read Full Post »

Older Posts »

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: