Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘Giuseppe Vitellaro’

Benvenuti fratelli, comunque siate arrivati

.

primi arrivi

Un nucleo familiare alloggiato a Milena in viale della Vittoria

Finalmente sono arrivati, il primo nucleo familiare è giunto a Milena.

Si tratta di extracomunitari che rientrano nella categoria dei richiedenti asilo e rifugiati che scappano dalle loro nazioni sconvolte dalla guerra.

A quanti lasciano con dolore e disperazione la loro terra natìa va tutta la nostra sincera compassione e l’augurio di buon soggiorno a Milena. “Comunque” siano arrivati fin da noi. Purtroppo, per mancanza di comunicazione di quanti hanno gestito la “cosa”, il loro arrivo è stato preceduto da molte polemiche, sorte appunto dall’ignoranza dei fatti.

Della loro venuta a Milena si è appreso ufficialmente solo dopo che il sindaco Giuseppe Vitellaro ha risposto ad un articolo polemico di Denis Sottile apparso sulla stampa.

sottileL’esponente del movimento “Noi con Salvini” chiedeva una mobilitazione di tutta la comunità temendo che si possano verificare problemi di ordine pubblico: “Vogliamo vivere sereni,  vogliamo che i nostri figli possano essere liberi di coircolare in paese senza alcun pericolo. Sicuramente ci accuseranno di essere razzisti, ma se questo può servire ad evitare l’invasione ben venga”.

VITELLARO

VITELLARO

Alle paure sollevate dal Sottile il sindaco aveva risposto testualmente: “Nel nostro paese arriveranno 4-5 famiglie per un massimo di 20 stranieri che hanno già ottenuto lo status di rifugiati per cui ogni allarmismo è fuori luogo. Si tratta di un gesto di solidarietà verso persone che fuggono da situazioni drammatiche e che è giusto accogliere”.

Ufficialmente – ripetiamo – si sa poco sulle generalità delle persone che arriveranno, nè per quanto tempo rimarranno,  nonostante una pressante richiesta ufficiale di chiarimenti presentata da tempo dai consiglieri comunali del gruppo di minoranza “Milena in Comune” all’amministrazione: un silenzio assordante che non rispetta la tanto decantata trasparenza vantata dall’assessore alla stessa.

girasoluSe poco si sa da parte del comune, niente si sa da parte della Cooperativa che gestirà tutto quanto ruota sull’ospitalità, sul vitto e alloggio dei nostri fratelli scappati dalle loro martoriate patrie: e ciò non depone bene per chi la presiede e dà adito a sospetti di favoritismi, magari inesistenti.

MML vuole tentare di proiettare un fascio di luce sull’intero progetto perchè tutto sia trasparente, regolare e nulla di spregevole avvenga a spese dei rufugiati e sulla loro pelle, dando spazio a quanti vorranno intervenire sull’argomento, in primis all’amministrazione comunale e alla cooperativa I Girasoli perché smentiscano ogni illazione che si è fatta, comunque giustificata dalla mancanza d’informazione alla cittadinanza.

I cittadini hanno diritto di sapere. Tutto.

Annunci

Read Full Post »

Promesse di sindaco

 Vitellaro

Giuseppe Vitellaro

«La Tarsu evasa a Milena sarà presto recuperata»

c. l.)

.

Milena.  All’indomani dell’annuncio del segretario cittadino del Pd Angelo Manta di indire una petizione popolare per il caro Tari, con la quale si chiede la riduzione della tassazione e il suo pagamento in 6 rate (al momento sono due), il sindaco Peppuccio Vitellaro è intervenuto sulla questione.

In primo luogo per ribadire un concetto: «Da parte dell’amministrazione comunale c’è la massima disponibilità al dialogo nei confronti della cittadinanza, ma invito tutti a pagare la prima rata; quella va pagata».

povPremesso ciò il primo cittadino ha rilevato: «abbiamo già messo a punto i tabulati riguardanti l’evasione della Tarsu degli anni scorsi; è intenzione dell’amministrazione comunale, in tempi brevi, attivare la macchina per il recupero di queste somme evase o eluse; queste stesse somme, una volta recuperate, saranno stornate sulla seconda rata prevista entro il 31 gennaio a favore di quei nuclei familiari numerosi sui quali la Tari ha la sua maggiore incidenza».

Il sindaco ha anche spiegato: «Sino allo scorso anno il Comune interveniva sul costo del servizio rifiuti con 120 mila euro che consentivano di contenere i costi a carico dei cittadini; da quest’anno, tuttavia, i costi del servizio sono interamente a carico del cittadino e anche i parametri di incidenza della tassa sono mutati, per cui chi ha un nucleo familiare numeroso paga di più perché produce più rifiuti; è mia intenzione organizzare un confronto pubblico con la cittadinanza anche per spiegare meglio alcuni aspetti di questa nuova tassazione, fermo restando che c’è la massima disponibilità a rimodulare quanto è possibile senza chiusure né preconcetti».

Read Full Post »

p1

IL MIRACOLO DI SAN MARTINO (3)

 

Vergine del Tramonto, tieni forte insieme queste pietre…

.

poesia-a-san-martinoPadre Vincenzo Sorce ha un legame naturale con San Martino per averci anche abitato. E con lui anche i suoi numerosi parenti, tra i proprietari del prezioso bene.

Al celebre sacerdote – come promesso all’interrogante consigliere Rosalba Pellegrino in consiglio comunale – avrebbe dovuto rivolgersi il sindaco Giuseppe Vitellaro per ottenere il benestare dei proprietari ad interventi di consolidamento e restauro del prezioso bene cittadino.

Il sindaco avrebbe dovuto rivolgersi anche all’ente preposto alla tutela dei beni ambientali e si era impegnato anche a portare sul posto il Soprintendente Lorenzo Gucciardi perché si rendesse conto del valore del nostro monumento. Era il 28 luglio di quest’anno. Ma il sindaco era stato informato il 19 maggio dalla minoranza con un’interrogazione, del rischio crolli dei portali della chiesa e della foresteria del monastero-fattoria di San Martino, da cui originò il nostro paese. Son trascorsi 40 giorni da allora,

Oggi non siamo al corrente della visita della Soprintendenza ai Beni culturali e ambientali. Non siamo a conoscenza se agli uffici preposti siano state impartite direttive Salva-San Martino nè se siano stati contattati i privati proprietari.

Di una cosa siamo certi però, del sentimento che lega padre Sorce a quel bene come ha espresso in versi nella sua poesia “In preghiera a San Martino” in cui così si rivolge alla Madonna:

“Vergine del tramonto – dammi ancora – un’alba a San Martino – e tieni forte – insieme – queste pietre”.

 

(altro…)

Read Full Post »

Da lunedì al Comune l’orario estivo

.
ora-legale2Come gli anni scorsi, anche per questa stagione estiva, i dipendenti comunali hanno ottenuto dal sindaco un orario unico di lavoro articolato su cinque giorni lavorativi, anziché sei. Il sindaco Giuseppe Vitellaro, accogliendo la richiesta dei dipendenti ha autorizzato un orario di servizio degli uffici comunali per i mesi estivi come negli anni precedenti.

In particolare, l’orario estivo entrerà in vigore da lunedì, 30 giugno sino al 30 agosto e prevede che gli uffici siano aperti dalle ore 7,24 alle ore 14, di tutti i giorni, con esclusione del sabato, in cui il Comune rimarrà chiuso, fermo restando l’istituto della flessibilità.

Il mercoledì è invece previsto un rientro pomeridiano dalle 16 alle 19.

Resteranno esclusi da questo orario il servizio di vigilanza, il servizio di pulizia ed i dipendenti in part-time.

 

Read Full Post »

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: