Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘Denis Sottile’

Benvenuti fratelli, comunque siate arrivati

.

primi arrivi

Un nucleo familiare alloggiato a Milena in viale della Vittoria

Finalmente sono arrivati, il primo nucleo familiare è giunto a Milena.

Si tratta di extracomunitari che rientrano nella categoria dei richiedenti asilo e rifugiati che scappano dalle loro nazioni sconvolte dalla guerra.

A quanti lasciano con dolore e disperazione la loro terra natìa va tutta la nostra sincera compassione e l’augurio di buon soggiorno a Milena. “Comunque” siano arrivati fin da noi. Purtroppo, per mancanza di comunicazione di quanti hanno gestito la “cosa”, il loro arrivo è stato preceduto da molte polemiche, sorte appunto dall’ignoranza dei fatti.

Della loro venuta a Milena si è appreso ufficialmente solo dopo che il sindaco Giuseppe Vitellaro ha risposto ad un articolo polemico di Denis Sottile apparso sulla stampa.

sottileL’esponente del movimento “Noi con Salvini” chiedeva una mobilitazione di tutta la comunità temendo che si possano verificare problemi di ordine pubblico: “Vogliamo vivere sereni,  vogliamo che i nostri figli possano essere liberi di coircolare in paese senza alcun pericolo. Sicuramente ci accuseranno di essere razzisti, ma se questo può servire ad evitare l’invasione ben venga”.

VITELLARO

VITELLARO

Alle paure sollevate dal Sottile il sindaco aveva risposto testualmente: “Nel nostro paese arriveranno 4-5 famiglie per un massimo di 20 stranieri che hanno già ottenuto lo status di rifugiati per cui ogni allarmismo è fuori luogo. Si tratta di un gesto di solidarietà verso persone che fuggono da situazioni drammatiche e che è giusto accogliere”.

Ufficialmente – ripetiamo – si sa poco sulle generalità delle persone che arriveranno, nè per quanto tempo rimarranno,  nonostante una pressante richiesta ufficiale di chiarimenti presentata da tempo dai consiglieri comunali del gruppo di minoranza “Milena in Comune” all’amministrazione: un silenzio assordante che non rispetta la tanto decantata trasparenza vantata dall’assessore alla stessa.

girasoluSe poco si sa da parte del comune, niente si sa da parte della Cooperativa che gestirà tutto quanto ruota sull’ospitalità, sul vitto e alloggio dei nostri fratelli scappati dalle loro martoriate patrie: e ciò non depone bene per chi la presiede e dà adito a sospetti di favoritismi, magari inesistenti.

MML vuole tentare di proiettare un fascio di luce sull’intero progetto perchè tutto sia trasparente, regolare e nulla di spregevole avvenga a spese dei rufugiati e sulla loro pelle, dando spazio a quanti vorranno intervenire sull’argomento, in primis all’amministrazione comunale e alla cooperativa I Girasoli perché smentiscano ogni illazione che si è fatta, comunque giustificata dalla mancanza d’informazione alla cittadinanza.

I cittadini hanno diritto di sapere. Tutto.

Read Full Post »

Sottile (Lega): “No al centro per gli immigrati”

Salvo Milazzo

.

SOTTILE CON SALVINI

SOTTILE CON SALVINI

Dura presa di posizione dell’esponente del movimento “Noi con Salvini” Denis Sottile, che ha chiesto l’indizione di un Consiglio comunale urgente per dire no alla possibile apertura di un centro di accoglienza per immigrati.

“Chiediamo a tutti i consiglieri sia di maggioranza che di opposizione – scrive Sottile in una nota –  la convocazione urgente del civico consesso per discutere sulla delibera di Giunta numero 88 del 24/1272014 dove si evince la concessione in comodato d’uso dei locali del centro diurno per anziani di via massimo d’Azeglio all’associazione onlus “I girasoli”; un fatto che lascia presagire un’imminente invasione del nostro paese da parte di extracomunitari”.

“Circola infatti voce – continua Sottile – che il Comune abbia aderito al progetto Sprar (il Sistema di protezione per richiedenti asilo e rifugiati, costiutito dalla rete degli enti locali che per la realizzazione di progetti di accoglienza integrata accedono nei limiti delle risorse disponibili, al Fondo nazionale per le politiche e i servizi dell’asilo)”.

L’esponente del movimento chiede una mobilitazione di tutta la comunità temendo che si possano verificare problemi di ordine pubblico: “Vogliamo vivere sereni – scrive ancora nel documento – , vogliamo che i nostri figli possano essere liberi di coircolare in paese senza alcun pericolo. Sicuramente ci accuseranno di essere razzisti, ma se questo può servire ad evitare l’invasione ben venga”.

“Invitiamo – conclude – tutti i nostri rappresentanti politici che non hanno votato a favore dell’operazione ‘Mare Nostrum’ e successivamente di ‘Triton’ a sostenere questa nostra battaglia”.

 

Read Full Post »

Commerciante condannato per calunnia

v. p.)

.

sottileAveva accusato il compaesano Paolino Di Marco di essersi impossessato di quattro panchine di ghisa, ma quell’accusa era risultata infondata ed ora il giudice monocratico Marco Sabella ha condannato il commerciante Denis Sottile a 1 anno e 4 mesi per il reato di calunnia.

Nel settembre 2012 Sottile denunciò di avere subito il furto di quattro panchine dal suo esercizio commerciale, ma era venuto a galla che quelle panchine erano state cedute regolarmente ad Eugenio Di Marco (fratello di Paolino) per il pagamento di un debito e poi Eugenio le aveva affidate al fratello in attesa di trovare uno spazio dove collocarle.

La Procura ha chiesto il minimo della pena per Sottile, mentre il legale di parte civile di Paolino Di Marco, l’avvocato Giuseppe Dacquì ha chiesto la condanna ed il risarcimento danni, concesso dal giudice.

L’avvocato difensore Francesco Caltagirone aveva insistito per l’assoluzione e presenterà appello.

Read Full Post »

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: