Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘Alessandro Pagano’

Interrogazione a Miur su teoria gender

(ANSA)

.

PAGANO - FARAONE

PAGANO – FARAONE

”E’ davvero sorprendente la solerzia del sottosegretario Faraone nel mandare gli ispettori in un istituto scolastico perche’ una preside ha sentito il dovere di informare, e sottolineo ‘informare’, i genitori che dall’inizio del prossimo anno scolastico, con l’approvazione di uno specifico emendamento all’interno della riforma della scuola, sara’ consentita l’educazione gender, scavalcando cosi il diritto
dovere dei genitori all’educazione dei propri figli”.

E’ quanto dichiara Alessandro Pagano, deputato di Area popolare e tra i promotori del Comitato ‘Parlamentari per la Famiglia’.

cartolina”Quella stessa solerzia e tempestivita’ – prosegue Pagano – che Faraone non ha minimamente avvertito quando in diversi istituti, e cosa ancora piu’ grave in molti asili, alcuni dirigenti scolastici hanno avviato programmi e iniziative didattiche ispirate alla dottrina gender, come il ‘Gioco del rispetto’ che tante polemiche ha sollevato. Il tutto senza che fosse data alcuna preventiva informazione ai genitori. Per questo presentero’ un’apposita interrogazione al ministro dell’Istruzione”. ”In merito e’ importante ricordare che quei ”Giochi”
derivavano, proprio come avvenuto per i libretti Unar ”gender friendly” per tutte le scuole statali, da quel Dl n. 93 del 2013 richiamato dal comma 12 art. 2 del ddl buona scuola in discussione al Senato.

Dal sottosegretario Faraone dunque due pesi e due misure”, conclude.

Annunci

Read Full Post »

C’erano i cittadini ma mancava il sindaco e alcuni parlamentari invitati

San Cataldo. Incontro su Tari e Imu, tante defezioni

Claudio Costanzo

.

sanSi è svolto, domenica mattina, nella sala comunale “Borsellino”, l’annunciato incontro organizzato dal neonato “Comitato per la tutela del Cittadino”, teso a promuovere un confronto tra cittadini e rappresentanti delle istituzioni su argomenti di interesse generale, quali Tari, Imu agricola, caro acqua, raccolta differenziata, e sviluppo del territorio.

Al tavolo dei relatori, il presidente del comitato Valerio Ferrara, il vice Rosario Riggi, il vicepresidente degli industriali di San Cataldo, Vincenzo Anzalone, il segretario della Camera del Lavoro, Manuel Bonaffini e, in qualità di esponente del mondo politico, il deputato regionale on. Gianluca Miccichè.

imuAl convegno erano stati invitate anche altre personalità, la cui assenza è stata così spiegata dal presidente Ferrara: «Il sindaco, tramite social network, ha dichiarato che non era stato invitato; tuttavia, già il 19 marzo scorso, noi ci eravamo recati al Comune per fissare quest’appuntamento. Non avendo ricevuto alcuna risposta, credevamo che il primo cittadino sarebbe intervenuto. Sarebbe dovuto essere per lui un dovere, noi non abbiamo nulla contro Modaffari, ce l’abbiamo con la casta.
Nonostante queste incomprensioni (a quanto pare, sempre domenica mattina, vi è stato un intenso confronto tra lo stesso sindaco e Ferrara n. d. r.), il primo cittadino ha dato la propria disponibilità a partecipare ad un nuovo incontro a fine aprile: questa volta non peccheremo d’ingenuità, metteremo tutto per iscritto.

m5sIl deputato nazionale Azzurra Cancelleri, invece, non è intervenuta. Per quanto riguarda l’on. Alessandro Pagano, eravamo stati noi ad avvisarlo che, possibilmente, l’incontro sarebbe stato rinviato ad altra data, egli comunque ci aveva dato disponibilità ad intervenire. Si è così presentato l’on. Miccichè, assieme ad una massiccia rappresentanza di cittadini. In termini di partecipazione, il convegno è stato un successo».
Ferrara ha detto: «L’on. Miccichè ha spiegato che l’Imu sui terreni agricoli non va pagata in quanto la Regione ha presentato ricorso al Governo nazionale ed ha assicurato che si farà carico di recepire un nostro documento contenente le istanze dei cittadini. Possiamo dire che è iniziato un nuovo cammino per far valere i nostri diritti».

Read Full Post »

cl-xirbi

Pagano in diretta tv

.

Giovedì 5 Febbraio 2015 alla Camera dei Deputati alle ore 15, diretta televisiva su RAI, l’On. Alessandro Pagano durante il Question Time porrà una interrogazione a risposta immediata al Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti Maurizio Lupi, avente come argomento tratta ferroviaria Catania, Enna, Caltanissetta, Palermo.

“Per questo domani al question time  – sottolinea Pagano- chiederò al Ministro Maurizio Lupi  cosa, di concerto con il Commissario Straordinario, intenda fare al fine di ultimare al più presto il progetto Caltanissetta Xirbi, Roccapalumba e Fiumetorto, oltre che le opere finalizzate alla velocizzazione del tratto Roccapalumba Marianopoli, utilizzando le risorse già stanziate o liberando ulteriori stanziamenti nell’ambito del P.O.N.F.E.S.R 2014-2020, così fugando ogni dubbio sulla reale volontà del Governo e delle Ferrovie di raddoppiare il tratto verso Palermo passando attraverso le province interne di Enna e Caltanissetta.

E’ quanto dichiara il deputato Ncd Alessandro Pagano, componente commissione Finanze.

Read Full Post »

Pagano: cosa aspetta Italia a mettere scarponi in Libia?

.

lib2“Ma cosa aspettano ancora l’Italia e l’Europa a prendere in mano la situazione sulla crisi libica?
Cosa aspettano a mettere gli scarponi in Libia? Il drammatico grido di allarme del generale Haftar è eloquente e figura quasi come un ultimatum: l’Isis sta conquistando città, taglia le teste. E il tutto è alle nostre porte. Per questo ci uniamo al suo monito: Europa sveglia! E’ necessario che tutti i Paesi inviino quanto prima propri uomini in Libia. Bisogna avviare subito una missione di peacekeeping”.

libE’ quanto dichiara il deputato Ncd Alessandro Pagano. “La situazione è esplosiva – prosegue – e invece si continua a perseverare in un colpevole ritardo. Caro presidente Renzi, ma l’Italia è o no alla presidenza di turno Ue? Abbiamo o no un esponente italiano come Alto rappresentante della politica estera? Sono interrogativi provocatori, ma il nostro Paese non può rendersi complice di questa terribile inerzia. Qui c’è in ballo il futuro dell’Occidente e allo stesso tempo – conclude Pagano – siamo consapevoli che si sta scrivendo la storia”.

Read Full Post »

PROCESSO MORINI: PAGANO INNOCENTE, CASSAZIONE GLI DA PIENA RAGIONE

.

Ho aspettato con pazienza e serenità la formazione del giudicato, che ieri 7 novembre 2014 è arrivato definitivamente, dandomi pienamente ragione”, così inizia il comunicato stampa dell’On. Alessandro Pagano a seguito della sentenza della Corte di Cassazione che gli ha riconosciuto la piena innocenza e le sue totali ragioni in merito alla vicenda della nomina dell’allora  Primario di Chirurgia Generale dell’Ospedale Sant’ Elia, Dr. Silvio Morini.

 pagano

“E’ stato un giudizio di inammissibilità  da parte della 2^  sezione della Cassazione e questo giudizio vale  molto di più di una assoluzione visto che conferma la sentenza della Corte d’Appello di Caltanissetta e rigetta il ricorso della Procura Generale. E’ la fine  di un  processo che iniziò nel 2008 e che mi vide già assolto  in 1° grado quando chiesi il rito abbreviato. Vuote e gratuite sono state quindi le enfatizzazioni che nel corso del lungo processo sono state addotte da varie parti al calcolato fine di strumentalizzare una vicenda per finalità politiche. Ringrazio i tanti che in questi anni mi sono stati solidali, ringrazio tutti i giudici che mi hanno giudicato, che ho sempre rispettato e su cui ho avuto sempre fiducia, certo che la giustizia avrebbe trionfato”, non posso infine non ringraziare il mio splendido collegio difensivo composto dagli Avv. Grazia Volo, Leo Mercurio e Nino Caleca, continua il Deputato NCD.

Devo fare però una considerazione da uomo politico. Questa giustizia va riformata perché così come è congegnata non concede scampo a chi ha una debolezza fisica, psicologica e interiore. Se infatti non avessi avuto tali forze, frutto solo di una grande fede in Dio, come tanti altri sarei crollato e questo era probabilmente quello che avversari politici si aspettavano. Oggi nel mio ruolo di componente della Commissione Giustizia della Camera, mi si impone  di fare tutto il possibile per cambiare questa giustizia che non funziona“.

Read Full Post »

imagesHCMCXV2WTrasporti, Pagano (Ncd) e Cancelleri (M5S): “Su linea ferroviaria Catania-Palermo necessario approfondimento del Ministro Lupi

“Presentata interrogazione al ministro Lupi, sui lavori di realizzazione della linea ferroviaria Catania-Palermo, inserita tra le opere strategiche all’interno del dl Sblocca Italia. Circolano infatti troppe ipotesi, che richiedono necessarie verifiche e approfondimenti, visto che tanta preoccupazione stanno destando alla popolazione specie del centro Sicilia.

cancelleriPer questo assieme abbiamo presentato una interrogazione al ministro Lupi, per capire quali siano le intenzioni del Governo”.

E’ quanto dichiarano il deputato Ncd Alessandro Pagano e il deputato del movimento 5 stelle, Azzurra Cancelleri.

“In particolare – proseguono – bisogna valutare se non si ritenga quale soluzione migliore quella che riguarda il raddoppio e l’ammodernamento dell’attuale linea ferroviaria.

Alessandro Pagano

Alessandro Pagano

Una soluzione virtuosa, che prevedrebbe l’inclusione dello snodo di Caltanissetta ed Enna e che contribuirebbe a fornire una spinta a tutto il centro Sicilia, con importanti ricadute in termini di Pil ed occupazionali”, proseguono Pagano e Cancelleri.

Su questa battaglia di civiltà e di sana programmazione economica, hanno concluso i due deputati nisseni, immaginiamo una battaglia che veda coinvolte tutte le forze del territorio.

Read Full Post »

Critiche al sindaco Messana per l’incarico a «forestiero»

c.l.)

.

striscioneMontedoro. Riguardo la protesta dei 5 tecnici davanti al palazzo comunale per contestare la concessione di un incarico da parte del Comune ad un tecnico non locale per l’espletamento del servizio di responsabile della sicurezza nell’ambito del Contratto di Quartiere, ieri s’è registrato l’intervento del deputato del Nuovo Centrodestra, Alessandro Pagano.

Alessandro Pagano

Alessandro Pagano

«Da quanto si evince dagli atti ufficiali, nel 2012 l’Amministrazione Comunale, per la progettazione delle opere previste dal Contratto di Quartiere II, stabilì di impiegare risorse interne, dietro la corresponsione di un incentivo all’Ufficio Tecnico, evitando l’iter della gara pubblica ritenuta dispendiosa; nonostante la disponibilità di valide risorse professionali montedoresi con una apposita precedente nota all’Amministrazione e all’Ufficio Tecnico, quest’ultimo ha affidato direttamente l’incarico di coordinatore della sicurezza ad un geometra di una città vicina prevedendo per lui un compenso di quasi 40 mila euro tasse incluse. Una cifra iperbolica, stante le dimensioni del piccolo comune di Montedoro». Pagano ha concluso: «Di fronte ad una decisione che avrà come conseguenza la mancata valorizzazione professionale ed economica di eccellenti risorse locali, non possiamo che essere al fianco dei 5 tecnici locali; chiediamo chiarezza e risposte e, se del caso, chiediamo all’amministrazione comunale di fare un passo indietro».

libSempre ieri, il gruppo consiliare di minoranza «Libera …Mente» ha manifestato vicinanza ai tecnici che hanno organizzato la protesta, uno dei quali, Serafino Mantione, ha precisato: «Come professionista e vice presidente del Sindacato Nazionale Urbanisti Sinurb, mi sento in dovere di precisare che la protesta non vuole essere una forma di “protezionismo fatto in casa”; siamo e restiamo per la libera circolazione delle professionalità su tutto il territorio nazionale; semmai, la nostra protesta, che nasce per un presunto vizio di trasparenza, non si ferma ed esigiamo risposte».

Read Full Post »

Older Posts »

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: