Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for the ‘web’ Category

Read Full Post »

Viva Forziga

Read Full Post »

Regolamento sulle videoconferenze e streaming dei consigli comunali

Alfonso Cipolla

.

Il 15 aprile i consiglieri comunali Alfonso Cipolla, Angela Falcone, Maria Carmela Ferlisi e Maria Giulia Provenzano hanno inviato al Presidente del Consiglio comunale di Milena Giovanni Randazzo il testo elaborato sulla base della bozza a loro pervenuta per quanto riguarda i consigli comunali da trasmettere in videoconferenza in questo periodo di pandemia.

I consiglieri di Milena Domani sempre pronti a svolgere il loro ruolo e i loro compiti istituzionali, hanno suggerito alcune modifiche,  proposto nuovi spunti e l’eliminazione di alcuni punti già normati dal Regolamento per il Consiglio Cominale.

randazzo

il sindaco e il presidente del consiglio

Hanno risevato particolare interesse alla diretta streaming che ritengono debba essere sempre consentita in tutti i consigli comunali, come avevano proposto l’anno scorso senza poi aver avuto la possibilità di modificare il Regolamento.

Chi volesse approfondire può leggere la bozza riveduta e corretta che potrà essere sarà successivamente ulteriormente migliorata.

E’ trascorso un mese, ma ancora nessuna novità è pervenuta alla Minoranza.

mdg-marchesedelgrillo_marroneNon passi sotto silenzio che il Consiglio comunale non si riunisce dai primi di febbraio, è come se fosse stato svuotato del suo ruolo di indirizzo politico e di controllo.

Tutto pare sia stato messo nelle mani del Sindaco che, com’è risaputo, non è né un Podestà né un Dittatore, né potrebbe esserne mai all’altezza, al limite si potrebbe assimilare al Marchese del Grillo.

Questo “sequestro dell’Aula Consiliare” non è un buon indicatore della salute democratica del paese e sul rispetto del ruolo dei consiglieri comunali, in particolare di quelli della minoranza volutamente tenuta in regime di isolamento.

Il Presidente del Consiglio comunale dovrebbe darsi una mossa se non vule abdicare al suo ruolo, nel qual caso tragga le debite conclusioni…

Proprosta di un Regolmento sullo svolgimento delle sedute in videoconferenza

(altro…)

Read Full Post »

Read Full Post »

Read Full Post »

Read Full Post »

Il nonno nazionale

 

 

Ricordo che da bambino mi mandava dal tabaccaio a comperarle,

 

“Nazionali senza Filtro” (una botta di salute) e con il resto, caramelle.

Read Full Post »

San Martino dolci e vino

Read Full Post »

Il cavallo sfida l’incendio e si ributta tra le fiamme per salvare la sua famiglia. Le immagini

.

Le immagini di un incendio in una zona agricola della California. Uno stallone torna nella stalla in fiamme per salvare un puledro e la sua mamma

 

Read Full Post »

La Minoranza: “Sindaco, non prenda in giro i concittadini”

Gruppo Consiliare “MILENA DOMANI”

.

I ringraziamenti del sindaco ad alcuni nostri concittadini francesi, pubblicati sul sito del Comune di Milena, ci sembrano una presa in giro, una vera e propria presa per i fondelli.

Innanzi tutto dalla foto si evince che i cittadini “francesi” provengono da Aix-les-Bains i quali hanno giocato un ruolo importante nell’attuazione del gemellaggio e ospitato tante volte amministratori comunali di Milena.

Ebbene queste persone, in attesa dell’arrivo del sindaco di Aix-les-Bains, Renaud Beretti, che sarà accompagnato da una folta delegazione, hanno doverosamente pulito la zona in cui abitano, perché chiaramente si vergognano di fare vedere agli illustri ospiti in che stato pietoso era tenuta quella zona, che non rientra nel piano delle pulizie ordinarie del nostro Comune.

In pratica pulendo davanti la loro casa – senza allargarsi altrove – hanno supplito alla deficiente pulizia del paese amministrato da un sindaco, che invece di tacere per pudore, ha voluto sottolineare che “i concittadini francesi hanno pulito senza far polemica e proponendosi come stimolatori di senso civico”.

Davvero il sindaco milenese non comprende che il fatto stesso che questi benemeriti italo-francesi hanno dovuto pulirsi da soli quel tratto di strada, significa automaticamente fare polemica con il Comune, da lui mal amministrato, che non riesce a mantenere tutto pulito il paese?

E ha pure il coraggio di additare come modelli brave persone che suppliscono gli impiegati che il Comune paga per le pulizie delle strade?

Cattura1No, signor sindaco, questi ed altri cittadini di Milena che abitano fuori dal centro si puliscono da soli sotto casa.

E – rifletta – pulendo ognuno la zona in cui abita, in fondo riesce a tenere pulita tutta Milena, supplendo alle deficienze dell’Amministrazione.

E – particolare importante – lo fanno gratis, senza nemmeno ottenere uno sconto sulle carissime bollette!

Ma i cittadini non si limitano a pulire davanti casa propria, qualcuno l’anno scorso ha provveduto a sue spese a fare ripulire la cunetta in zona di Iannigallo, se non ricordiamo male. E moltissime sono le donne che trascorrono tutto l’autunno a spazzare le foglie che cadono davanti le loro case.

CatturaConcludendo, il sindaco secondo noi avrebbe fatto bene a prendere atto della buona volontà di questi cittadini senza poi scrivere sul suo blog questo commento che gli si sta ritorcendo contro come un boomerang.

Infatti sono sempre di più le concittadine arrabbiate, una delle quali scrive che da lei “non vanno a pulire né i francesi né quelli del comune che, prima che arrivano i francesi, dovrebbe essere l’amministrazione a fare pulire le strade, compresa quella sua” che si trova sfortunatamente in un villaggio distante dal centro.

Ma non è solo la periferia a restare sporca in questi giorni in cui tutta la squadra di pulizieri è impegnata a pulire le vie e le piazze che fanno parte del percorso che seguirà la comitiva francese.

Non si fa pulizia in altre zone residenziali e anche artigianali in cui si aspettava la pulizia promessa, ma mai arrivata.

Ad oggi sono state ripulite piazza Europa dove si è data una mano di vernice di verde fosofrescente, la piazzola con la Croce del Millennio privata dei grandi alberi fatti tagliare dal sindaco, e quella dei Caduti di Nassiryia che prima d’ora versava in stato di incuria vergognoso.

anziani albero.PNGNessun intervento è stato fin qui fatto nella piazza Aix-les-Bains, quella che dovrebbe essere lo scenario ideale per ospitare la folta delegazione francese. Qui le bande musicali di Aix-les-Bains e di Milena potrebbero dare un saggio della loro bravura, dopo aver suonato gli inni nazionali francese e italiano.

La piazza è diventata più larga, dopo il taglio del “pericoloso” Albero del Gemellaggio, quindi può contenere le centinaia di persone della delegazione di Aix-les-Bains e di pubblico locale che – si prevede – accorrerà numeroso ai grandiosi festeggiamenti che sta preparando l’Amministrazione capeggiata dal sindaco Claudio Cipolla.

 

Read Full Post »

Older Posts »

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: