Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for the ‘tv’ Category

La Sicilia batte in finale il Lazio e il Veneto

blogsicilia

.

La Sicilia trionfa ancora una volta alla finalissima del Borgo dei Borghi su Rai 3 Petralia Soprana, in provincia di Palermo ha battuto Subiaco, borgo del Lazio e Mel del Veneto.

La puntata conclusa da pochi minuti ha incoronato il vincitore scelto grazie al televoto e alla valutazione della giuria composta da Philippe Daverio, Filippa Lagerback e Mario Tozzi.

Grande festa in paese che ha seguito con il fiato sospeso la finalissima andata in onda in diretta su RaiTre nella trasmissione condotta da Camila Raznovich.

“Serve un ulteriore sforzo – aveva detto in una nota stampa il sindaco Pietro Macaluso – per portare in vetta la Sicilia, le Madonie e Petralia Soprana. C’è bisogno di tutti e soprattutto della voglia di fare qualcosa di concreto per la propria terra come potrebbe essere anche votarla. Petralia Soprana ci crede e spera in tutti i siciliani e non solo”.

petralia-soprana

Anche la gemella Petralia Sottana aveva sostenuto il borgo madonita.

In passato furono Montalbano Elicona e Gangi i borghi più belli d’Italia.

(altro…)

Annunci

Read Full Post »

La legge secondo Vittorio Sgarbi e Mario Giordano

Renato Pierri

.

Disperata Bianca Berlinguer, durante la trasmissione “Carta bianca”, come una maestra si alza dalla cattedra per azzittire un alunno troppo vivace, si è alzata in piedi più volte nel vano tentativo di mettere a tacere Vittorio Sgarbi.

Il fatto è che la maestra gli alunni non se li sceglie, mentre sono i conduttori televisivi a scegliersi gli ospiti, e chi invita Vittorio Sgarbi sa benissimo a che cosa va incontro. Questa volta però Vittorio Sgarbi aveva ragione da vendere, mentre il suo interlocutore, Mario Giordano aveva torto marcio nell’affermare con ostinazione che la legge è sacra.

“La legge non è sacra, non è sacra, non è sacra…”, gridava come un forsennato Vittorio Sgarbi. E aveva ragione. La legge è la legge. Una pessima legge è una pessima legge, un’ottima legge è un’ottima legge, ma il sacro non c’entra un bel niente. Si parlava, anzi, si bisticciava, si discuteva strillando della vicenda del sindaco di Riace, agli arresti domiciliari per aver violato la legge. Ma perché tanti discorsi?

E’ giusto il comportamento dei giudici che hanno il dovere di far osservare la legge, ed è altrettanto giusto il comportamento del sindaco di Riace che ha seguito la propria coscienza, anche a costo di violare la legge. Oppure per osservare la legge si deve andare contro la propria coscienza?

Read Full Post »

Rai, Fabio Fazio è il conduttore più pagato d’Europa nelle tv pubbliche: una vergogna tutta italiana

.

 
images (1)

Ormai il rinnovo del contratto di Fabio Fazio con la Rai è storia.
Storia “storta”, storia che fa infuriare. E che riassumiamo in breve.
Prima il conduttore si lamenta per il tetto agli stipendi, dunque accusa la Rai, poi minaccia d’addio. A quel punto – pare – finge una trattativa con La7.
E quindi la Rai cancella il tetto agli stipendi, sfregia gli italiani e gli offre un nuovo contratto che vale 1 milione di euro in più all’anno.
Viale Mazzini, in buona sostanza, gli offrirà 11,2 milioni in quattro anni.
Cifre da brividi. Cifre folli. Cifre che, come sottolinea Il Giorno, lo rendono il conduttore più pagato in tutta Europa per quello che riguarda le televisioni pubbliche.
Una clamorosa vergogna, tutta italiana.

Read Full Post »

L’errore gravissimo di Paola Perego

Veronica Tussi

.

Beppe Severgnini a proposito della incresciosa trasmissione di Paola Perego, scrive sul Corriere della Sera: “Paola Perego ha commesso un errore sgradevole, bollando le europee dell’est con una serie di stereotipi, in una trasmissione pomeridiana di Rai 1. Ma non ha commesso un crimine. La cagnara della politica – spesso distratta, davanti a colpe ben più gravi – è sembrata eccessiva”.

E a conclusione dell’articolo: “Ecco l’errore della conduttrice Paola Perego: ha descritto la donna dell’est come fosse una bambola prodotta in serie. Non le ha voluto bene. E l’ha pagata cara. Troppo cara, secondo me”.

Ora, che Paola Perego non abbia commesso un crimine, vale a dire un grave delitto, mi sembra pacifico. Però che abbia commesso un grave errore, anzi, gravissimo, pure mi sembra pacifico, perché, vedete, in una società come la nostra, dove la mentalità maschilista fa tanta fatica a scomparire, dove molti uomini pretendono che le donne siano obbedienti e se non lo sono le maltrattano e arrivano ad ucciderle, l’errore gravissimo non è solo descrivere le donne dell’est come se fossero bambole, l’errore gravissimo è dipingere come donna ideale, come donna da sposare tranquillamente per non avere problemi, la donna che “perdona il tradimento”, che “non frigna”, e che “si fa comandare”.

L’errore gravissimo, non è solo non aver voluto bene alle donne dell’est, ma non aver voluto bene a nessuna donna, se stessa compresa.

 

Read Full Post »

18.53

MML nel Mondo alle 18:53

Read Full Post »

catturaRAI, IL TETTO AGLI STIPENDI 

Franco Petraglia

.

Stop a spese folli.

Il cda Rai ha dato mandato al dg Campo Dall’Orto di applicare il limite di stipendio di 240 mila euro da aprile ai contratti di collaborazione e consulenza di natura artistica.

Non posso non plaudire a questa importante decisione.

Era ora che i vari Fazio, Insinna, Clerici, Vespa, Giletti, Conti, Piero e Alberto Angela, Amadeus e Annunziata non  venissero più superpagati in confronto ad altri professionisti: medici, insegnanti, giornalisti e via così, che offrono, indubbiamente, contributi più concreti ed utili alla società.

Lo stesso discorso vale anche per i calciatori, le cui quotazioni sono stratosferiche.

Ora spero che i ministeri competenti diano il loro placet. Diversamente  saremo costretti a subire supinamente questa grave e lesiva ingiustizia di carattere economico, etico e morale.

stipendi-rai

 

Read Full Post »

Giù la maschera!

.

cattura“Si può dire la verità per una volta? Possibile inventare tante bugie?

L’episodio della cassetta con il provino di Miserere gettata nel camino a casa di Pavarotti è pura invenzione, così come il fatto che Zucchero abbia venduto 60 milioni di dischi”.

All’indomani della sua performance nell’ultima serata del Festival di Sanremo è il suo ex manager, Michele Torpedine, ad attaccare il bluesman padano.

“E’ caratteristica comune a tutti gli artisti l’ingratitudine”, spiega all’ANSA Torpedine, che tira in ballo anche Giorgia, ospite della seconda serata del festival, “che ha ringraziato Pippo Baudo e non me, dimenticando forse che quando lui al festival non la voleva fui io a convincerlo, al bar Vanni di Roma, a prendere questa ragazza a Sanremo”, aggiunge.

Read Full Post »

Older Posts »

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: