Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for the ‘Stampa, Tv e Blog’ Category

Annunci

Read Full Post »

Read Full Post »

Milena il paese delle Robbe o il paese dell’Oki??

.

Ormai in questo piccolo paesino dell’entroterra siciliano sta succedendo di tutto, ora arriva l’emergenza OKI, un farmaco antinfiammatorio in polvere di uso comune.
Come si è sentito parlare in questi giorni in piazza, nei locali, e in qualsiasi attività commerciale i giovani d’oggi vogliono sperimentare di tutto.

Addirittura come si dice in paese in questi giorni sarebbero state fermati 4 ragazzi nel vicolo Garibaldi da due persone e sono stati sorpresi mentre sniffavano OKI.

Anche durante le riunioni parrocchiali il parroco ha sollevato il problema con i genitori dei ragazzi che frequentano la scuola, i genitori molto sconcertati di tutto questo si sono subito allarmati…

DOVE STIAMO ARRIVANDO?

Read Full Post »

Catania, la neomelodica Agata Arena truffava sul reddito di cittadinanza

di Carmen Greco

.

Catania, la neomelodicatruffava sul reddito di cittadinanza

Agata Arena, percepiva illegalmente il sussidio che l’Inps le ha ora revocato. Denunciata dalla polizia per truffa assieme a due suoi familiari

Anche i neomelodici piangono. E questo si sa. Ma poi si riprendono e sanno benissimo come sbarcare il lunario, magari facendosi mantenere da quello stesso Stato contro il quale si scagliano nelle loro canzoni.

È il caso di Agata Arena, ministar del settore e componente di una famiglia che a Librino ha fatto il bello e cattivo tempo nel settore della compravendita di stupefacenti. Agata – che a “Quartiere Librino” ha dedicato una sua hit – percepiva illegalmente il reddito di cittadinanza.

Lo hanno scoperto gli agenti del commissariato del quartiere i quali hanno denunciato a piede libero lei ed altri due componenti della sua famiglia, per il reato di “truffa aggravata per il conseguimento di erogazioni pubbliche” (leggasi il reddito di cittadinanza).

Tutto è nato dai manifesti che pubblicizzavano “il primo lavoro discografico” di Agata Arena. Manifesti che gli agenti hanno notato affissi abusivamente all’interno di un immobile – di proprietà del Comune di Catania – nel quale la stessa Arena e due suoi familiari avevano messo su un minimarket completamente abusivo e, ovviamente, senza agibilità e a canone gratuito. Già basterebbe questo quadro a far capire il livello di assoluta illegalità che regna a Catania.

Ma andiamo avanti. Durante il controllo i poliziotti hanno scoperto che tutti e tre i componenti dello stesso nucleo familiare avevano dichiarato falsamente all’Inps di essere disoccupati cosa che aveva fatto ottenere alla Arena il sussidio del reddito di cittadinanza, vale a dire 709,99 euro al mese per 18 mesi (corresponsione partita nel luglio scorso).

La stessa Arena è assegnataria di una casa popolare nel comune di Belpasso, ma risulta domiciliata a Catania, al viale San Teodoro, area storicamente di pertinenza della sua “famiglia”.

A cosa serviva il reddito di cittadinanza percepito ingiustamente a danno di chi ne avrebbe bisogno davvero? A pubblicare il nuovo album di Agata Arena, ovviamente, sul quale ha già investito con una cifra di 3.000 euro. Per completare la track list (finora sono stati pubblicati solo 4 brani dalla Sea Musica) servivano altri soldi e quindi serviva il bancomat di Stato per completare l’opera.

Forse, però, l’album “Quartiere Librino 2” non vedrà la luce con buona pace dei fan di Agata Arena che dovrà restituire le due mensilità già incassate dopo la segnalazione della polizia all’Inps. Non solo non riceverà più il reddito di cittadinanza ma dovrà restituire 1.419,98 euro e rinunciare agli altri 11.359,84, che avrebbe potuto percepire.

La questura sta valutando anche la possibilità di emettere a carico dei tre denunciati, ulteriori provvedimenti.

Read Full Post »

Candeloro Rino Nania

 

Seduce chi sfida, chi tiene testa, chi smuove i pensieri. Seduce chi ha qualcosa da dire, perché saper pensare equivale senza ombra di dubbio a saper far provare e sentire.

L'immagine può contenere: una o più persone

Read Full Post »

Monreale, i topi rosicchiano l’organo i monaci organizzano cena solidale

La Sicilia

.

MONREALE (PALERMO) – I topi hanno danneggiato il monumentale organo dell’Abbazia di San Martino delle Scale, frazione montana di Monreale in provincia di Palermo. E ora lo strumento musicale che accompagna il canto durante le liturgie, rischia di non suonare più come una volta.

 

Monreale, i topi rosicchiano l'organo  i monaci organizzano cena solidale

San Martino della Scale si mobilita invitando i visitatori all’interno del refettorio per raccogliere i 10mila euro necessari a riparare lo strumento

Ecco perché è stata organizzata una raccolta fondi attraverso una cena all’interno del refettorio dei monaci e una visita guidata nel monastero: due eventi che si terranno il 4 novembre a partire dalle ore 19. Obiettivo è quello di tentare di reperire la somma necessaria per un intervento straordinario di manutenzione che richiede 10 mila euro.

L’Abbazia è di proprietà del Fec, il fondo edifici di culto del ministero dell’interno. «La giornata speciale che abbiamo ideato – spiega l’abate Vittorio Rizzone – da un lato coniuga la possibilità che offre l’abbazia di poter visitare questi luoghi e di cenare nello storico refettorio e dall’altra di poter godere delle specialità enogastronomiche del territorio».

Read Full Post »

Le donne curde: un esempio e un modello per noi tutte!!

Maria Rita Bonetta

.

Quelle donne, molte delle quali giovanissime, sono un’avanguardia culturale molto importante, ed è proprio questo che dà più fastidio, che fa più paura al mondo tradizionale musulmano, a società rimaste fondamentalmente patriarcali.

Si parla di territori, di confini, ma si sottovaluta il fatto che queste donne stanno difendendo un’ idea, un modello di società fondato su una parità di genere.

L'immagine può contenere: 4 persone, persone che sorridono
Stanno lottando per la libertà del loro popolo e per la difesa di diritti che non sono stati regalati loro, ma sono frutto di una lotta, anche e per certi versi soprattutto culturale, che le hanno viste come protagoniste.
Ammirevole il loro coraggio, la loro grande forza!👏
Onore a loro!!💐

Read Full Post »

Older Posts »

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: