L’acqua Evian griffata Chiara Ferragni continua a suscitare numerose polemiche, e prossimamente se ne potrebbe discutere addirittura in Parlamento. In questi ultimi giorni si è molto parlato del prezzo eccessivo del prodotto, equivalente a 8 euro per ciascuna bottiglia.

Indubbiamente un costo proibitivo, anche se Fedez ha fatto notare di recente come, sul mercato, ci siano delle bottiglie d’acqua che costano molto di più [VIDEO].

La questione, intanto, potrebbe addirittura approdare in Parlamento: un senatore di Fratelli d’Italia ha presentato un’interrogazione al ministro dell’Ambiente, mentre sulla vicenda è intervenuto anche il Codacons, esprimendo tutto il suo disappunto.

Il presidente dell’Associazione dei consumatori, Carlo Rienzi, ha definito l’intera operazione commerciale “una pratica a nostro avviso scorretta e illegittima”, ritenendo che il costo decisamente alto dell’acqua firmata dalla Ferragni possa “influenzare le quotazioni del prodotto sui mercati”, tenendo conto soprattutto dei numerosi follower che vanta la giovane influencer.

Fedez difende la moglie e attacca il Codacons

Le numerose accuse rivolte nei confronti della Ferragni hanno scatenato l’ira del marito, Fedez, che ha usato parole piuttosto forti nei confronti di coloro che hanno puntato il dito contro sua moglie.

Il cantante, che attualmente si trova a Los Angeles, ha espresso tutta la sua rabbia tramite Instagram [VIDEO], dove ha pubblicato diverse “storie” nelle quali ha replicato duramente agli attacchi del Codacons: “Un’istituzione come il Codacons che adesso s’indigna per un bene primario che costa 8 euro, quando da anni ci sono acque che costano 8 euro, dov’era fino adesso? Perché si scandalizza solo ora?Semplicemente perché la notizia è diventata virale e vuole cavalcare facili consensi”.

Il rapper, dopo aver chiarito che chiunque deve sentirsi libero di non comprare l’acqua se ne considera troppo alto il prezzo, ha anche effettuato una serie di ricerche online per mostrare come siano in commercio dei prodotti simili dal costo nettamente superiore ai tanto criticati 8 euro delle bottiglie griffate Ferragni. Ad esempio, ha riportato della presenza di un’acqua che costerebbe 75 euro, e di un’altra che arriverebbe addirittura a 330 euro, chiamando nuovamente in causa il Codacons affinché intervenga.

Al termine del suo sfogo sul social network, l’artista lombardo ha ironicamente affermato: “Avete beccato la famiglia sbagliata”.

La controreplica da parte dell’Associazione dei consumatori non si è fatta attendere. Fedez è stato definito come “lo studente discolo che, colto in flagrante, si difende a colpi di Così fan tutti”. Infine ha ringraziato il cantante, sottolineando che verranno presi dei provvedimenti anche nei confronti dei marchi da lui segnalati.