Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for the ‘Comune’ Category

(altro…)

Annunci

Read Full Post »

 

Read Full Post »

Attribuzione incarico responsabile posizione organizzativa  Area Economico – Finanziaria

.

DECRETO SINDACALE N°4 DEL 15-05-2019

.

FOTO CLAUDIO

Claudio Cipolla

Premesso che:

“gli Enti istituiscono posizioni di lavoro che richiedono assunzione diretta di elevata responsabilità di prodotto e di risultato” e che “gli incarichi di posizione organizzativa già conferiti e ancora in atto, proseguono o possono essere prorogati non oltre un anno dalla data del 21 maggio 2019;

“L’importo della retribuzione di posizione varia da un minimo di € 5.000 ad un massimo di € 16.000 annui lordi per tredici mensilità”;

– “Il sindaco nomina i responsabili degli uffici e dei servizi, attribuisce e definisce gli incarichi dirigenziali e quelli di collaborazione”;

–  in fase di prima applicazione, in vista di un  processo di ristrutturazione conseguente a previsti pensionamenti, le aree apicali sono individuate nelle attuali quattro esistenti; e la retribuzione di posizione non può essere superiore a quella in atto.

– che l’incarico può essere affidato per un periodo massimo di tre anni;

Vista la scheda per la pesatura della posizione organizzativa relativa al dipendente in esame predisposta a cura del Segretario Comunale;

Il sindaco affida al Sig. Schillaci Michelangelo, Istruttore Direttivo, cat. D3, in possesso delle capacità e conoscenze professionali necessarie per assumere la responsabilità degli Uffici e dei Servizi, la responsabilità dell’Area Economica-Finanziaria a far data del presente provvedimento e fino al 31 dicembre 2021, con la relativa posizione organizzativa e con le annesse responsabilità gestionali e correlativa competenza ad adottare anche gli atti a rilevanza esterna, attribuendogli tutte le funzioni.

– L’incarico potrà essere revocato in caso di inosservanza delle direttive del Sindaco, della Giunta o dell’Assessore di riferimento, o in caso di mancato raggiungimento, al termine, degli obiettivi assegnati o per responsabilità particolarmente grave o reiterata e negli altri casi disciplinati dal contratto collettivo nazionale di lavoro vigente.

– Conferma la misura dell’indennità di posizione in quella attualmente percepita, in quanto dalla pesatura di cui in premessa è emerso un importo superiore, dando atto che la stessa sostituisce ed assorbe tutte le competenze accessorie e le indennità previste compresi i compensi per lavoro straordinario.

 

LEGGI IL DECRETO SINDACALE

(altro…)

Read Full Post »

Dopo le motoseghe arriva il fuoco !

Salvatore Ferlisi

.

p2-1

Queste foto ci raccontano: il prima ed il dopo.

Ci mostrano il verde – la vita –  (del prima)  e la desolazione  (del poi) : dopo le motoseghe ed il fuoco !

Mi chiedo: Come è possibile rinunciare ad una maestosa fila di alberi verdi in cambio una scarpata deserta ed arida.

Non è una questione di gusti o preferenze cromatiche e nemmeno la scelta tra aria ricca di ossigeno ed aria impregnata di cenere.

Ma, io credo che ci sia dell’altro. E, per questo,  mi rivolgo ai residenti, con delle domande, se volete retoriche.

C’è un provvedimento amministrativo che ha previsto il taglio di queste piante, con modalità, tempistiche, e specifiche di smaltimento delle ramaglie negli appositi centri di smaltimento ?

C’è un provvedimento che indicava lo slargo accanto all’abbeveratoio di Iannigallo quale luogo di accatastamento delle ramaglie?

Sono state prese delle  precauzioni utili per riparare questi rifiuti speciali dal fuoco ?

Perché il fuoco a Milena brucia i luoghi ove c’erano gli alberi ?

Io,  le risposte,  a queste domande, credo di averle, e credo che li abbiate anche voi.

Credete alla fatuità e alla casualità e magari nella autocombustione ?

Io no .  Io sono un essere razionale e non credo nell’esoterismo.

Le risposte non possono arrivare da persone qualunque, ma devono arrivare da chi ha il dovere (d’ufficio), di chiarire i fatti che a volte possono apparire foschi, ma chiari se guardati dalle giuste angolazioni.

(altro…)

Read Full Post »

Attribuzione incarico responsabile posizione organizzativa  Area Amministrativa – Servizi

.

DECRETO SINDACALE 3 DEL 15-05-2019

FOTO CLAUDIO

Claudio Cipolla

Premesso che:

  • “gli Enti istituiscono posizioni di lavoro che richiedono assunzione diretta di elevata responsabilità di prodotto e di risultato” e che “gli incarichi di posizione organizzativa già conferiti e ancora in atto, proseguono o possono essere prorogati non oltre un anno dalla data del 21 maggio 2019;
  • “L’importo della retribuzione di posizione varia da un minimo di € 5.000 ad un massimo di € 16.000 annui lordi per tredici mensilità”;
  • “Il sindaco nomina i responsabili degli uffici e dei servizi, attribuisce e definisce gli incarichi dirigenziali e quelli di collaborazione”;
  • in fase di prima applicazione, in vista di un  processo di ristrutturazione conseguente a previsti pensionamenti, le aree apicali sono individuate nelle attuali quattro esistenti; e la retribuzione di posizione non può essere superiore a quella in atto.
  • l’incarico può essere affidato per un periodo massimo di tre anni;

Vista la scheda per la pesatura della posizione organizzativa relativa al dipendente in esame predisposta a cura del Segretario Comunale;

Affida al Sig. Saia Lorenzo, Istruttore Direttivo, cat. D3, in possesso delle capacità e conoscenze professionali necessarie per assumere la responsabilità degli Uffici e dei Servizi, la responsabilità dell’Area Amministrativa, comprendente il servizio demografico, dell’Area Servizi e dell’Area Vigilanza, limitatamente per questa ultima della parte “amministrativa” a far data del presente provvedimento e fino al 31 dicembre 2021, con la relativa posizione organizzativa e con le annesse responsabilità gestionali e correlativa competenza ad adottare anche gli atti a rilevanza esterna, attribuendogli tutte le funzioni.

L’incarico potrà essere revocato in caso di inosservanza delle direttive del Sindaco, della Giunta o dell’Assessore di riferimento, o in caso di mancato raggiungimento, al termine, degli obiettivi assegnati o per responsabilità particolarmente grave o reiterata e negli altri casi disciplinati dal contratto collettivo nazionale di lavoro vigente.

Conferma la misura dell’indennità di posizione in quella attualmente percepita, in quanto dalla pesatura di cui in premessa è emerso un importo superiore, dando atto che la stessa sostituisce ed assorbe tutte le competenze accessorie e le indennità previste del vigente. C.C.N.L., ivi compresi i compensi per lavoro straordinario.

 

LEGGI IL DECRETO SINDACALE

(altro…)

Read Full Post »

 

(altro…)

Read Full Post »

Attribuzione incarico responsabile posizione organizzativa Area Tecnica

.

DECRETO SINDACALE 2 DEL 15-05-2019

FOTO CLAUDIO

Claudio Cipolla

Premesso che:

  • “gli Enti istituiscono posizioni di lavoro che richiedono assunzione diretta di elevata responsabilità di prodotto e di risultato” e che “gli incarichi di posizione organizzativa già conferiti e ancora in atto, proseguono o possono essere prorogati non oltre un anno dalla data del 21 maggio 2019;
  • “L’importo della retribuzione di posizione varia da un minimo di € 5.000 ad un massimo di € 16.000 annui lordi per tredici mensilità”;
  • “Il sindaco nomina i responsabili degli uffici e dei servizi, attribuisce e definisce gli incarichi dirigenziali e quelli di collaborazione”;
  • in fase di prima applicazione, in vista di un  processo di ristrutturazione conseguente a previsti pensionamenti, le aree apicali sono individuate nelle attuali quattro esistenti; e la retribuzione di posizione non può essere superiore a quella in atto.
  • l’incarico può essere affidato per un periodo massimo di tre anni;

Vista la scheda per la pesatura della posizione organizzativa relativa al dipendente in esame predisposta a cura del Segretario Comunale;

Affida al Sig. al Sig. Saia Giovani, Istruttore Direttivo, cat. D3, in possesso delle capacità e conoscenze professionali necessarie per assumere la responsabilità degli Uffici e dei Servizi, la responsabilità dell’Area Tecnica a far data del presente provvedimento e fino al 31 ottobre 2019.

L’incarico potrà essere revocato in caso di inosservanza delle direttive del Sindaco, della Giunta o dell’Assessore di riferimento, o in caso di mancato raggiungimento, al termine, degli obiettivi assegnati o per responsabilità particolarmente grave o reiterata e negli altri casi disciplinati dal contratto collettivo nazionale di lavoro vigente.

Conferma la misura dell’indennità di posizione in quella attualmente percepita, in quanto dalla pesatura di cui in premessa è emerso un importo superiore, dando atto che la stessa sostituisce ed assorbe tutte le competenze accessorie e le indennità previste del vigente. C.C.N.L., ivi compresi i compensi per lavoro straordinario.

 

LEGGI IL DECRETO SINDACALE

(altro…)

Read Full Post »

Older Posts »

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: