Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for 4 ottobre 2022

Render conto ai cittadini sui lavori pubblici!

Gruppo consiliare “Milena Libera”

.

Su richiesta del nostro gruppo è stato convocato il Consiglio Comunale d’urgenza per mercoledì 28 settembre 2022 alle 17,30 e di presenza avente nell’ordine del giorno un solo argomento: “Recepimento del Regolamento Edilizio tipo predisposto dalla Regione Siciliana e approvazione di eventuali integrazioni allo stesso”.

gruppo tavolo2

Renderemo il riassunto prossimamente perché la video registrazione è venuta bene dal punto di vista visuale ma non per quanto riguarda l’audio, difetto che siamo certi sarà corretto per le prossime sedute.

Al consiglio sono stati invitati dal Presidente 20 tecnici ma all’atto pratico in pochi hanno partecipato in pochi e questi pochi si sono allineati alla proposta del Sindaco – subito condivisa da alcuni consiglieri di maggioranza che si sono detti d’accordo – di limitarsi in questa seduta a recepire il Regolamento e di apportare eventuali integrazioni in seguito data la ristrettezza dei tempi rimasta.

ccc

Durante l’intervallo che ha preceduto la ripresa dei lavori il Presidente del Consiglio suggeriva di adottare anche una sola integrazione perché tale adozione avrebbe consentito di aprire con l’assessorato regionale al Territorio e Ambiente una corsia agevolata per l’esame immediato delle integrazioni proposte e di altre eventuali aggiunte; a differenza delle integrazioni proposte dopo il 30 settembre che richiederanno tempi molto più lunghi. In pratica la linea seguita e proposta dai consiglieri di “Milena Domani”.

cc2

Tralasciando i particolari, sia la maggioranza che la minoranza nella seduta consiliare apportano non poche integrazioni al Regolamento Edilizio, che poi saranno pubblicate nel verbale della seduta.

La maggioranza integra gli articoli 32, 60, 61, 96-111.

La minoranza  integra gli articoli 6, 22, 26, 80 e 95. Oggi vi riferiamo sull’articolo 26 che interessa la pubblicità dei lavori.

Art. 26 – CARTELLI DI CANTIERE

Abbiamo proposto la seguente integrazione: “Pubblicità dei lavori. Le ditte che eseguono lavori pubblici a Milena sono obbligate dall’Amministrazione Comunale ad esporre in bella evidenza sul posto del cantiere i “render” del progetto con la previsione di come verrà realizzata l’opera finale”.

Con questa nostra proposta non potrà più accadere nuovamente che un’opera venga nascosta alla  cittadinanza e di assistere al rifiuto di pubblicare il cartellone di come risulterà l’opera pubblica finita con l’amministrazione comunale e la ditta che si palleggiavano la nostra richiesta di informare la cittadinanza.

Ogni riferimento alla nuova piazza Garibaldi è puramente voluto, come detto in consiglio comunale e sottolineato anche dal Sindaco con una buona dose di umorismo.

18.final_DOF_on

In attesa che le integrazioni apportate al Regolamento Edilizie vengano esaminate e approvate dalla Regione Siciliana, è doveroso sottolineare che tutte le integrazione proposte sono state approvate dal Consiglio Comunale all’unanimità, su proposta del capogruppo della maggioranza.

E sempre in attesa del “render” sulla piazza che molto probabilmente non arriverà mai, noi consiglieri di “Milena Domani” offriamo ai cittadini di Milena almeno alcuni disegni dell’ultima “variante” che danno un’idea anche se pallida di come ci apparirà piazza Garibaldi a lavori finiti. Salvo altre varianti dell’ultim’ora.

PIAZZA GARIBALDI VARIANTE

v3

In che cosa consistano le novità rispetto alla precedente variante? Ce lo spiega per iscritto la Perizia di variante e suppletiva del 20 luglio 2022 redatta dal Direttore dei lavori Geom. Onofrio Buttaci.

“In particolare viene ampliata da metri 2 a metri 12 la scalinata di accesso alla Piazza Garibaldi dalla via Nazionale, vengono previsti altri accessi dalle vie laterali alla stessa e vengono previste opere di protezione consistenti, in due tratti che si fronteggiano, in ringhiere in ferro.

Tutte le gradinate e i gradoni d’angolo saranno rivestite in pietrame duro di Modica dello spessore di cm, 5 sia nelle pedate che nelle alzate.

Altra variazione richiesta (dalla Soprintendenza ai Beni Culturali e Ambientali di Caltanissetta, alla quale ci eravamo rivolti presentando le nostre osservazioni “migliorative” in fatto di sicurezza dopo che erano state incredibilmente “bocciate” dalla maggioranza) consiste nella sostituzione delle panchine in ghisa con altre sedute in pietra di Bellemi delle dimensioni in cui allegato grafico. Per una migliore visione di quanto suddetto vedasi i grafici allegati.

Nessuna variazione viene prevista ai lavori da realizzare nella Chiesa ed annesso campanile.”.

(altro…)

Pubblicità

Read Full Post »

San Francesco rivive nei versi di Gioacchino Pellitteri

.

Read Full Post »

Cresce una nuova classe medica specialistica milenese doc

.

fer2

fer

Read Full Post »

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: