Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for 18 settembre 2022

Adottiamo il Regolamento Edilizio tipo e adattiamolo a Milena

.

gruppo tavolo2regolamento

(altro…)

Pubblicità

Read Full Post »

CONTINUA LA POLITICA ALLA “ABBONE’ DELL’AMMINISTRAZIONE COMUNALE

.

Perché spesso e volentieri per avere una normale amministrazione deve intervenire la Minoranza?

ECCO UN PEZZO DEL LORO INTERVENTO RIVOLTO AL SINDACO E AGLI ASSESSORI COMUNALI, AI VIGILI, ALL’UFFICIO SANITARIO E PER CONOSCENZA ANCHE AL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO COMUNALE.

AAù

GUARDATE IN CHE STATO ERA TENUTA LA FONTANA DEL PARCO URBANO

fon2

OLTRE AI SASSI, AI LEGNI, AI RIFIUTI GALLEGGIAVA UNA COLOMBA MORTA E SPENNATA

p13

E COSI’ LA MINORANZA ANCORA UNA VOLTA HA RICHIESTO L’INTERVENTO DELL’UFFICIO SANITARIO CHE HA INVITATO L’AMMINISTRAZIONE COMUNALE A RIMUOVERE I PERICOLI PER LA SANITA’ PUBBLICA, ZANZARE COMPRESE. ECCO IL RISULTATO.

p9

E’ STATO CHIUSO IL COPERCHIO DELLA CENTRALINA ELETTRICA ED EVITATO IL RISCHIO FOLGORAZIONE

ES

FERRI E FILI

SODDISFATTI E CONTENTI? NO! PERCHE’ COME AL SOLITO GLI AMMINISTRATORI NON RIESCONO A FARE ESEGUIRE UNA NORMALE PULIZIA E A RIMUOVERE ALTRI PERICOLI PER I FREQUENTATORI DELLA VILLA… SEMPRE ALLA “ABBONE'”

COSTAVA MOLTO FARE RIMUOVERE ANCHE LE PIETRE E ALTRI RIFIUTI?

p10

E ALTRO ESEMPIO: A NEMMENO 2 METRI DALLA FONTANA SONO RIMASTE LE TAVOLE CON CHIODI LUNGHI APPUNTITI E “ARRUGGINITI”, CI VOLEVA TROPPO SFORZO?

CHIODI

E I FERRI SCOPERTI E PIENI DI RUGGINE FORSE SONO MENO PERICOLOSI ?

FERRI2

E I VETRI ROTTI PER TERRA CHE HANNO GIA’ FERITO QUALCUNO?

VETRITERRA

SI PULISCE E SPAZZA SOLO NEL CENTRO URBANO?

PER NON PARLARE DELL’ALLARMANTE TOMBINO…

TOMBINO

(altro…)

Read Full Post »

Metro Catania, in servizio Carmela il terzo dei nuovi treni

ANSA

.

falc«Stamane consegniamo alla città “Carmela”, il terzo dei 10 nuovi treni di ultima generazione che abbiamo acquistato per la metropolitana di Catania.

Questo è un altro esempio chiaro di come la Sicilia sappia spendere al meglio i fondi dall’Europa, tutto il resto sono fake news.

I primi due treni sono già operativi da qualche mese, riscuotendo l’apprezzamento unanime dell’utenza e determinando un balzo in avanti su efficienza e qualità del servizio metropolitano etneo. La Regione è realmente protagonista ormai da cinque anni del rinnovamento della mobilità su ferro in Sicilia».

Così l’assessore regionale alle Infrastrutture Marco Falcone, intervenendo alla consegna del terzo dei dieci nuovi treni Titegarth Firema per la metropolitana di Catania. La fornitura di nuove unità di trazione è stata finanziato dal dipartimento regionale delle Infrastrutture per 42 milioni di euro, sulla base di una convenzione siglata nel 2018 con la gestione governativa di Ferrovia Circumetnea.

carmela

«Negli ultimi quattro anni nell’Isola – ha aggiunto Falcone – si è registrato un ammodernamento del materiale rotabile che ha pochi precedenti. Abbiamo acquistato oltre 50 nuovi treni per le linee regionali fra Pop, Blues e altri ancora – di cui la metà già in servizio – a cui aggiungiamo questi altri 10 convogli per Fce. Se ne gioveranno non solo i catanesi, ma anche i tanti turisti che affollano la città.

Nel prossimo futuro – ha concluso – occorrerà imprimere nuovo slancio allo sviluppo infrastrutturale della metro, dopo i fondi che abbiamo ottenuto per la Stesicoro-Aeroporto e la Misterbianco-Paternò».

Read Full Post »

Attenti ai rompiglioni

pa

rc

Read Full Post »

pdprov

prov1

(altro…)

Read Full Post »

L’Amministrazione Comunale ha premiato i propri studenti meritevoli, e dico egoisticamente ” i nostri studenti” perché appartengono alla nostra comunità e sono il nostro orgoglio.

306942429_637143711307206_3374976628032839443_n

Un ringraziamento particolare va alle loro famiglie per avere creato le condizioni ideali per la loro crescita educativa e scolastica e aver coltivato il loro talento.

Grazie ragazzi, il futuro del nostro paese è in buone mani!!!

Il Sindaco
Gianfilippo Bancheri

Read Full Post »

Dal Vangelo di Gesù Cristo secondo Luca 16,1-13

.

dmIn quel tempo, Gesù disse ai suoi discepoli: «C’era un uomo ricco che aveva un amministratore, e questi fu accusato dinanzi a lui di sperperare i suoi averi.
Lo chiamò e gli disse: Che è questo che sento dire di te? Rendi conto della tua amministrazione, perché non puoi più essere amministratore.
L’amministratore disse tra sé: Che farò ora che il mio padrone mi toglie l’amministrazione? Zappare, non ho forza, mendicare, mi vergogno.
So io che cosa fare perché, quando sarò stato allontanato dall’amministrazione, ci sia qualcuno che mi accolga in casa sua.
Chiamò uno per uno i debitori del padrone e disse al primo: Tu quanto devi al mio padrone? Quello rispose: Cento barili d’olio. Gli disse: Prendi la tua ricevuta, siediti e scrivi subito cinquanta.
Poi disse a un altro: Tu quanto devi? Rispose: Cento misure di grano. Gli disse: Prendi la tua ricevuta e scrivi ottanta.
Il padrone lodò quell’amministratore disonesto, perché aveva agito con scaltrezza. I figli di questo mondo, infatti, verso i loro pari sono più scaltri dei figli della luce».
Ebbene, io vi dico: Procuratevi amici con la disonesta ricchezza, perché, quand’essa verrà a mancare, vi accolgano nelle dimore eterne.
Chi è fedele nel poco, è fedele anche nel molto; e chi è disonesto nel poco, è disonesto anche nel molto.
Se dunque non siete stati fedeli nella disonesta ricchezza, chi vi affiderà quella vera?
E se non siete stati fedeli nella ricchezza altrui, chi vi darà la vostra?
Nessun servo può servire a due padroni: o odierà l’uno e amerà l’altro oppure si affezionerà all’uno e disprezzerà l’altro. Non potete servire a Dio e a mammona».

Read Full Post »

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: