Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for 29 agosto 2022

Cari parrocchiani è giunto il momento di salutarvi…

.
0pSono felice di aver vissuto i miei primi anni di sacerdozio a Milena.
Questa comunità è speciale!
Avete affrontato questo periodo duro con tanta speranza nel Signore Gesù.
Per questo vi ammiro tanto.
Avete lasciato agire Dio nonostante tutto.
Grazie perché vi fidate di Dio, grazie perché vi fidate di don Luca, uomo di cultura, di Spirito Santo e di lungimiranza. Affidarsi al pastore e segno di grande docilità a Dio e alla Chiesa, quindi di grande maturità cristiana.
Grazie per avermi cresciuto, per esservi presi cura di me, per aver compreso la mia giovane età.
Grazie perché anche di me vi siete fidati.
Ti ringrazio caro confratello Luca per aver avuto pazienza pastorale con me, giovane sacerdote.
Guidare la parrocchia non è facile, richiede amore e tu ne hai. Ma guidare i primi passi di un giovane sacerdote è altrettanto impegnativo, richiede altrettanta solerzia.
Sicuramente molte volte ho deluso le tue aspettative, ma con amore mi hai dato fiducia e hai raddrizzato le cose storte. Grazie!
Grazie al nostro caro Vescovo Mario, per avermi dato la possibilità di conoscere Milena e per avermi nominato vice parroco di questa splendida parrocchia.
Vi affido alla Vergine Immacolata e a San Giuseppe che si sono resi presenti con la loro amorevole protezione.
A Dio sia la Lode e la Gloria!!!
Buon cammino.
Vostro in Cristo
Don Giuseppe Gioeli

.

Pubblicità

Read Full Post »

La Regione Siciliana vuole mandare il Commissario Cocco per approvare l’esercizio finanziario 2021

.

b0Il 3 agosto 2022 l’Assessorato Regionale delle Autonomie Locali e della Funzione Pubblica, tramite l’Ufficio Ispettivo del Dipartimento delle Autonomie Locali, ha inviato al Sindaco del Comune di Milena l’avviso che è stato nominato il Commissario ad Acta Giovanni Cocco per l’approvazione del Rendiconto di gestione dell’esercizio finanziario dell’anno 2021.

Si tratta di un atto dovuto e previsto quando gli organi comunali non riescono ad approvarlo nei tempi previsti dalla legge.

A dire il vero si può evitare il commissariamento perché agli uffici preposti è concesso un breve periodo di tempo per approntare tutti gli atti da presentare all’approvazione del Consiglio Comunale. Trascorsi i quali il compito passerà al Commissario ad Acta.

lumaca-libroCon costi a carico del Comune.

Ai commissari infatti sono dovuti l’indennità di carica e di responsabilità e anche il rimborso delle spese sostenute. Il tutto a carico dell’ente comunale inadempiente che deve  liquidare e pagare nel termine di 30 giorni dalla presentazione delle richieste.

C’è da dire che, nella provincia di Caltanissetta, ad essere inadempiente non è solo il nostro comune, ma ben 16.

Un po’ dovunque gli uffici comunali sono in sofferenza, principalmente per il numero degli impiegati andati in pensione e non sostituiti. Il nostro, per esempio, si avvale di due elementi: il responsabile dell’area amministrativa Ivan Paci e la dipendente Cinzia Falletta, costretti a fare i salti mortali.

Risulta che la Minoranza, per potere evitare l’intervento del Commissario e le spese relative, abbia assicurato disponibilità e presenza nel caso il bilancio dovesse pervenire in tempo utile in Consiglio Comunale per l’approvazione.

(altro…)

Read Full Post »

Troppo preso dal gioco impatta contro l’albero

.

can

Read Full Post »

I consiglieri di Milena Domani: “Il Mini Park va immediatamente chiuso e messo in sicurezza”

Gruppo Consiliare “Milena Domani”

.

miniparkI genitori dei bambini piccoli che frequentano il MiniPark (inaugurato alla fine del maggio scorso dal signor Gigi Scibetta, direttore della miniera Italkali che ha donato i giochi) sono molto preoccupati per l’incolumità dei propri bambini.

Hanno chiesto il nostro intervento dopo essere rimasti scontenti delle mancate risposte degli amministratori comunali i quali in pratica se ne sono lavate le mani.

Giovedì sera 25 agosto, durante il nostro sopralluogo ci siamo resi conto che la situazione è ancora peggiore di come ce l’avevano descritta.

Giudicate voi – dopo avere visto il video che abbiamo girato – se questo è un luogo accessibile, accogliente, sicuro e a misura di bambino!

Nel video si vedono ostacoli e pericoli dappertutto: un vero “percorso di guerra” di quelli in cui i soldati si esercitano per andare in guerra. Il risultato, dopo la nostra attività ispettiva e di controllo, possiamo esprimerlo in poche parole: “Il MiniPark deve essere immediatamente chiuso per riaprire soltanto dopo essere stato messo in sicurezza”.

Non c’è un minimo di sicurezza. I bambini non rischiano solo di ferirsi o qualche frattura, ma anche di perdere la vita nel malaugurato caso dovessero battessero la testa contro le grosse pietre che delimitano la dozzina di alberelli piantati “uno per neonato”, come da noi proposto e approvato all’unanimità.

Non c’è neanche privacy, sia per i bambini che per i proprietari delle abitazioni che confinano con il parco giochi che dovrebbe restare isolato e avere un accesso riservato.

maggio

momento dell’inaugurazione

Il Miniparco” ha anche due altri aspetti molto negativi!

Non sono state rimosse le barriere architettoniche che ostacolano l’ingresso e la fruizione dei giochi ai bambini disabili.

E non è per niente inclusivo nei confronti dei bambini non autosufficienti che non possono partecipare ai giochi con gli altri bambini, come avviene in altri comuni vicini della nostra provincia che hanno chiesto e ottenuto il contributo per realizzare i parchi giochi inclusivi.

Ma non è tempo di polemiche: oggi è di primaria importanza la sicurezza dei bambini che deve essere garantita ad ogni costo.

Chiediamo l’intervento immediato dell’ufficio tecnico al quale spetta il controllo e la concessione dell’agibilità e richiamiamo il Sindaco e l’Assessore ai Lavori Pubblici ad assumersi le rispettive  responsabilità e a rispettare e fare rispettare le norme di sicurezza previste dalla legge.

.

Read Full Post »

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: