Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for 12 agosto 2022

LETTERA APERTA A GIORGIA MELONI

Attenta Giorgia Meloni, sei tu non Musumeci il vero bersaglio di Berlusconi e Salvini

Alfonso Cipolla

Meloni-e-Musumeci

Meloni e Musumeci

Cara Giorgia Meloni,

ti scrivo pubblicamente a poche ore dall’imminente accordo che si stilerà “a tavolino” in quel di Roma.

In Sicilia siamo seriamente preoccupati che, sotto il ricatto di Berlusconi e Salvini possano compiersi: l’eliminazione di Nello Musumeci, unica possibilità di far rivincere il centrodestra; e la consegna della Sicilia agli avversari del centrosinistra.

I Pd e i 5 stelle – meno stupidi di alcuni utili idioti del centrodestra – constatando increduli la mossa scriteriata di Miccichè e compagni che si privano della “carta vincente”, ringraziano. E in queste ore stanno siglando un “accordo vincente” per poterci battere facilmente.

Noi siciliani già sappiamo i nomi e i cognomi di quanti dovremo ringraziare in caso di “suicidio collettivo del centrodestra”, ma riponiamo in te l’ultima speranza in una Sicilia migliore: ci auguriamo che tu in queste ore decisive per il destino di 5 milioni di siciliani, possa pretendere dagli alleati il rispetto del principio della riconferma del presidente di regione uscente oppure prendere le dovute distanze dalle assurde pretese di Berlusconi e Salvini che pretendono, senza avere né i numeri né la qualità, di cambiare una “squadra vincente”, quella del buongoverno Musumeci.

Gli elettori non perdoneranno a nessuno la svendita della loro terra a logiche romane. A noi siciliani per bene non piace la logica suicida dei rappresentanti regionali di Fi e Lega avallata addirittura da Berlusconi e Salvini.

Attenta Giorgia! Il ricatto della strana coppia del Gatto e della Volpe (anziano leader+giovane ruspante) non mira alla sostituzione di Nello Musumeci con un’altra persona di loro gradimento, non mira a ben vedere all’eliminazione di una persona capace e onesta valore aggiunto di Fratelli d’Italia che ha tenuto per 5 anni lontani affaristi e mafiosi.

Il vero bersaglio sei tu.

La guerra non la fanno a Musumeci ma a te. Lo scopo è di indebolirti e così sarà.: senza Musumeci, con la demotivazione del nostro elettorato – che potrebbe in parte astenersi o addirittura andare verso altri opposti lidi politici – i nostri “false friends” potranno riuscire a penalizzarci pesantemente sia per le  elezioni nazionali che per quelle regionali.

Per salvare la Sicilia e per contemporaneamente rafforzare Fratelli d’Italia, c’è una sola strada: non cedere al ricatto di Fi e Lega; non cedere sul principio della riconferma del presidente uscente che ha ben meritato. Anche a costo di mandare in aria il tavolo regionale.

Non ti possono ricattare minacciando di rompere l’alleanza nazionale!

Se così fosse, non dovresti stare un giorno di più assieme ai ricattatori nazionali e regionali. La politica è mediazione per riuscire a stare uniti e vincere, non certo per fregare il compagno: per ridimensionare te e il tuo elettorato.

Stai sicura che stando con te quei due volponi ci guadagnano: sarai tu a perderci eventualmente. Prova a leggere bene in fondo ai loro occhi e dentro l’anima pelosa di questi sedicenti alleati: vedrai bene l’invidia e la rabbia che monta verso una donna emergente che ambisce alla carica di Presidente del Consiglio alla quale non perdonano di essere donna e di avere più voti dei due partiti messi insieme.

Giorgia, attenta a quei due.

Oggi, se rinuncerai al principio della riconferma del presidente uscente anche a costo di fare saltare in aria il “tavolo romano”, Berlusconi e Salvini potranno brindare al tuo e al nostro funerale politico perché avranno ridotto il peso politico del presidente Musumeci, demotivato i nostri elettori, ridotto la tua continua avanzata e il gradimento come leader del centrodestra.

Oggi e ora siamo ancora in tempo a rompere le ossa a chi le vuole rompere a noi; a rispedire la minaccia di rompere l’alleanza a Berlusconi e al suo viceré. Ai ricattatori il disprezzo.

Siamo in tempo per andare da soli, con chi ci sta degli altri e a chiedere il voto dei siciliani che non vogliono ritornare al passato, al brutto passato. Il futuro della Sicilia è oggi nelle tue mani.

Non si può interrompere un’emozione. Quella profonda suscitata dal buon governo Musumeci e per questo fatto premiato in ogni sondaggio come l’unico candidato vincente contro tutti.

E come tutti sanno: squadra vincente non si cambia. E la vittoria che vogliamo non può essere quella “a tavolino” in quel di Roma.


Nello Musumeci è il mio Presidente, sempre e comunque! #iostoconNello

Manlio Messina

.

messina manlio

Manlio Messina ass.re re.le Turismo

Cinque anni senza alcuno scandalo giudiziario. Ma non basta!

Cinque anni praticamente con la stessa Giunta, mai accaduto nella storia della Sicilia. Ma non basta!

La Sicilia finalmente spende tutte le risorse europee assegnate. Ma non basta!

La Sicilia tra le prime regioni d’Italia per investimenti in infrastrutture. Ma non basta! La Sicilia prima per flussi turistici. Ma non basta!

La Sicilia prima per investimenti in agricoltura biologica. Ma non basta!

La Sicilia prima in Italia per investimenti per contrastare il dissesto idrogeologico. Ma non basta!

La Sicilia prima per investimenti sulle infrastrutture digitali. Ma non basta!

E potrei continuare ancora per ore ma non basterebbe lo stesso. Sapete perché? Perché Il Presidente Musumeci secondo qualcuno è antipatico. È diviso!

Qualora fosse vero, ma vi assicuro che non lo è, preferisco un Presidente antipatico ma che fa il proprio dovere con scrupolo e coscienza piuttosto che qualche ciarlatano della finta antimafia o qualche altro stravagante personaggio che probabilmente faranno ridere, e tanto pure, ma che farebbero tornare indietro la Sicilia di mezzo secolo!

Si poteva fare di più, forse si, ma tutto quello che era nelle nostre possibilità è stato fatto. Si poteva fare meglio, probabilmente, ma sicuramente abbiamo fatto del nostro meglio con scrupolo e coscienza.

Ho capito che nella vita non si finisce mai d’imparare, ma ormai avremmo dovuto imparare, noi siciliani, la lezione e invece eccoci ancora qui!

Non so come finirà questa storia, e per quanto poco interessante possa apparirvi sappiate che

Nello Musumeci è il mio Presidente, sempre e comunque! #iostoconNello


In azione la lupara senza piombo

Giovanni Ciancimino
.

Seppur condizionati da interessi di parte, se nelle coalizioni il comandamento dell’amicizia viene sostituito dall’odio personale, irrompe il comandamento della lupara senza piombo. È lo spettacolo che da mesi il centrodestra dà in pasto alla pubblica opinione.

Nello sport si dice “vinca il migliore”. Chi sarà il migliore selezionato dal centrodestra? Rebus: il più onesto? No, disturba il guidatore. Il più coerente? La coerenza non è sinonimo di lungimiranza. Il più competente? No, perché rompe i piani del clientelismo e degli affari illeciti.

Il più aperto ai compromessi più spregiudicati? Si, perché vivrà e lungo per la generosità verso tutti gli appetiti. Per conquistare il potere, il PD cede ai pentastellati pure quel posto (ci siamo capiti!).

E il centrodestra? Come lo scemo del villaggio, con la sua lupara senza piombo, resta col cerino in mano.

Il vero rischio è che la prossima legislatura della Regione farà rimpiangere le pur squinternate precedenti.


Perché da fastidio Musumeci

Vittoria Ics

.

299025176_5647776078567161_7916066275931541594_nPerché dà fastidio Musumeci?

Sarà perché ha portato il PIL a 3% primi al sud e quarto a livello nazionale.

Sara’ perché è la prima Regione appaltante in Italia,sarà perché ha speso certificando i fondi della Comunità Europea.

Sarà perché è la prima Regione nelle esportazioni del biologico.

Sarà perché ha ottenuto per Costituzione l”Insularità.

Sarà perché sul dissesto idrogeologico ha speso e progettato più di tutti.

Sarà perché si è sostituito allo Stato nel periodo più brutto che la nazione abbia mai passato vedi pandemia. Ricordate le famose mascherine a modo panno da cucina,vi ricordate le carenze di strumenti sanitari che latitavano da chi di competenza doveva fare pervenire.

Bene, Musumeci da fastidio perché ha fatto il proprio dovere nel rispetto delle proprie funzioni e istituzioni.

Chiudo con una postilla volete consegnare la Sicilia ai ciarlatani, a chi per 10 anni è stato latitante dalla vita politica. Bene che lo sappia soprattutto Berlusconi, se il centro destra a livello nazionale e regionale non vincerà, sarà solo perché un politico svuotato di testa, che di nome fa Gianfranco Micciche’ non fa gli interessi ne di Forza Italia e soprattutto degli italiani, che hanno le scatole piene di questo arrogante personaggio.

Read Full Post »

Il lago sul mare

.

4

LAGO SØRVÁGSVATN, ISOLE FAROE, DANIMARCA

Splendido lago vulcanico arroccato sul mare, il lago Sørvágsvatn è una formazione geologica unica nel suo genere che sembra uscita direttamente da una fiaba.

Read Full Post »

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: