Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for 4 ottobre 2021

Tanti temi e molto interessanti

.

consiglio primo 2018Sette argomenti, molto interessanti la nostra comunità nel consiglio comunale che si terrà alle 19,30 di martedì 5 ottobre.

Al primo punto la solita approvazione dei verbali della seduta precedente con la nomina degli scrutatori.

Al secondo punto si affronta un tema di rilevanza nazionale relativo ad una applicazione del Green Pass anche nelle pubbliche amministrazioni.

cc3Al terzo punto c’è la proposta di approvare la Convenzione per la Gestione Associata dei Sevizi e degli Interventi Socio Sanitari Distrettuali così come proposta dall’Assessorato Regionale della Famiglia che raccoglie 11 comuni compreso il nostro.

Al quarto punto c’è il problema del trasporto degli studenti pendolari che in atto sarà gratuito solo a quelli che hanno una Isee di 10.633 euro con un Appello al Presidente della Regione e alla sua Giunta per estenderlo e trovare altre soluzioni possibili.

OIP (2)Al settimo punto, sullo stesso argomento si discuterà la mozione del gruppo consiliare “Milena Domani” al fine di chiedere l’intervento congiunto di Stato, Regione e Comune di Milena per assicurare il pieno diritto allo studio e per evitare la dispersione scolastica attraverso un contributo adeguato e assegnato in modo proporzionale alla dichiarazione dei redditi.

Al quinto punto un’altra mozione del gruppo “Milena Domani” per la realizzazione di un progetto inteso alla sistemazone della strada provinciale Sp 151 Milena-Grotte, nel tratto nisseno a partire da Masaniello.

sp

Al sesto punto un altra mozione del gruppo “Milena Domani” che chiede l’immediata applicazione del Baratto Amministrativo per consentire ai soli cittadini che non sono ingrado di pagare la tassa rifiuti di estinguere il loro debito facendo dei lavori utili al paese e protestare contro la norma che prevede che i cittadini in regola con il pagamento di dovere la Tari anche per quanti non lo hanno fatto.

(altro…)

Read Full Post »

Jessica Lauretta 31enne di Pachino per l’aggravarsi delle sue condizioni è stata fatta partorire prematuramente. Il piccolo gode di buona salute. Poi è deceduta.


.
 

Il Primario del Policlinico di Catania a donne incinte: «Vaccinatevi»

 
di Giuseppe Bonaccorsi 

.

101238047-c0f80d17-c16c-4b02-bd97-1b90799e29cc«Un decesso è per noi sempre una sconfitta anche se siamo rincuorati dagli ultimi dati e cioè dai quattro pazienti che abbiamo tirato fuori per i capelli dall’Ecmo nell’ultimo mese».

Lo ha detto ieri il primario della rianimazione del Policlinico, Ettore Panascia, nel commentare la triste notizia del decesso della mamma trentunenne di Pachino, Jessica Lauretta, che dopo 45 giorni di trattamento in modalità extracorporea non ce l’ha fatta decedendo nella prima mattinata di ieri.

«Purtroppo per questi 45 giorni abbiamo fatto l’impossibile, ma i suoi polmoni non hanno dato alcun segnale di ripresa tanto che alla fine abbiamo contattato anche l’Ismett per vedere se era possibile provvedere con un trasferimento di polmoni. Cosa che purtroppo non è stata possibile perché nel frattempo era sopravvenuta una sovrainfezione batterica che ha compromesso il quadro. Il bimbo invece è stato fatto nascere un mese fa ed è in buono stato di salute. Jessica Lauretta, la cui morte ha sconvolto tutta Pachino, lascia il marito e altri due figli, di 8 e 2 anni.

Morire a 31 anni, nel fiore degli anni e con tre figli piccoli di crescere è una tragedia immensa per la famiglia e per l’intera comunità, a maggior ragione se, come dicono i medici, il vaccino quasi sicuramente le avrebbe salvato la vita.

«Purtroppo molte ragazze incinte temono per la salute del nascituro. E invece non sanno che il vaccino non compromette alcuna funzione vitale» ha ancora una volta si è appellato a tutte le ragazze incinte invitandole a vaccinarsi e ricordando che nelle donne in gravidanza il loro sangue, per fattore naturale, procede ad avere una coagulazione maggiore per proteggersi da eventuali emorragie interne e proprio questo stato favorire il diffondersi del virus nel loro corpo».

In merito agli altri 4 pazienti ricoverati in Ecmo nell’ ultimo mese, tutti e 4 sono stati salvati. 

Si tratta di due neo mamme, fatte partorire quando la malattia era a uno stadio d’allarme (i bimbi stanno bene) e poi ricoverate in Ecmo e di due uomini, un 41enne e un 45enne. Dei 4, ormai tutti in fase di dimissione, resta soltanto una mamma ricoverata in rianimazione al San Marco, ma per lo più per uno stato confusionale.

Sul fronte delle vaccinazioni resta il grande problema dei no vax convinti, che in Sicilia non sono pochi. A quello “zoccolo duro” si associano persone anche di una certa età impaurite dai vaccini e convinte ormai che l’attesa le premierà quando il virus sparirà. Purtroppo in molti ancora non si rendono conto che il virus circola ancora diffusamente soprattutto in quei paesi della provincia dove la percentuale di vaccinati è più bassa. Ieri l’Asp ha tenuto una riunione con i medici di famiglia di Motta S.

Tutti i medici di famiglia hanno detto a parole di essere pronti ad insieme alla campagna e per questo l’Asp ha disposto per lunedì un corso accelerato per le vaccinazioni anche se non si capisce che genere di corso dovrebbero fare medici che da decenni fanno ogni anno migliaia di vaccini antinfluenzali.

(altro…)

Read Full Post »

Rubano sigarette e “Gratta e vinci” con la “spaccata”: due giovani nisseni arrestati

L. L.

.

cl2Irruzione notturna in un bar di S. Spirito con auto rubata, ma la Mobile risale ai responsabili e recupera anche la refurtiva di “altri colpi”.
Utilizzando un’auto come un ariete contro la vetrina di un bar della zona Santo Spirito, l’altra notte due giovani nisseni erano riusciti ad impossessarsi di sigarette, “gratta e vinci” ed avevano pure portato via il registratore di cassa. L’intervento delle Volanti, sebbene immediato, non era stato però sufficiente a cogliergli sul fatto.

Ma ad aiutarli a risolvere in caso a tempo di record, anche con l’ausilio degli agenti della Squadra Mobile nel frattempo intervenuti, hanno contribuito le telecamere di videosorveglianza, per cui nel giro di poche ore è stato possibile risalire agli autori del furto.

Si tratta di Michelangelo Giardina (28 anni) e Jonathan Geraci (19) ai quali è stata contestata anche la ricettazione della vettura utilizzata per la “spaccata” e il possesso di oltre 200 grammi di marijuana.
Il furto era stato consumato in pochi secondi con danneggiamento anche degli infissi del bar. Dalla visione delle immagini però i poliziotti sono riusciti a cogliere alcuni dettagli che hanno permesso di indirizzare le indagini su Giardina e Geraci.

Mentre alcuni poliziotti li rintracciavano a casa, altri agenti hanno rinvenuto l’auto utilizzata, consentendo ai colleghi della Scientifica di acquisire altri elementi utili a confermare i sospetti. Gli agenti della Squadra Mobile diretti dal dirigente Antonino Ciavola, hanno individuato la cantina di uno stabile dove i due vivevano con le rispettive compagne ed alcuni bambini in tenera età.

cl1All’interno hanno anche trovato due sacchetti di marijuana del peso complessivo di 200 grammi. In casa c’era il “bottino” di altri colpi, tra cui anche sigarette e “gratta e vinci” poco prima rubati al bar.

In una scarpata adiacente è stato rinvenuto il registratore di cassa del bar ed altri pacchi di sigarette forse caduti involontariamente. Tra gli oggetti di provenienza furtiva, i poliziotti hanno rivenuto anche computer portatili e tablet trafugati pochi giorni prima nella scuola “Caponnetto”.

La Procura della Repubblica, che ha coordinato le indagini lampo, ha disposto per i due arrestati il processo per direttissima. Il giudice, nel convalidare l’arresto, ha fissato la data per la celebrazione del processo.
Ieri il questore Emanuele Ricifari, accompagnato dagli uomini della
Squadra Mobile e delle Volanti, ha riconsegnato ai piccoli studenti i supporti informatici rivenuti.

Negli uffici della Squadra Mobile sarà possibile visionare una minimoto, una smart tv, un fucile ad aria compressa, diverse confezioni di make-up ed altri oggetti. Chi fosse interessato potrà contattare la segreteria della Squadra Mobile (0934.79111).

Read Full Post »

Reliant-Robin

Reliant Robin

Il Reliant Robin sembra un incrocio tra un’auto, una barca e una moto, realizzato per la prima volta nel 1973 per sostituire il Reliant Regal. C’è chi ama il suo aspetto improbabile e la sua maneggevolezza.

Read Full Post »

Musumeci: «Niscemi non poteva restare senza Commissariato di Polizia»

GIUSEPPE VACCARO

.

musumeci-1280x720Soddisfazione per il finanziamento dei lavori che consentiranno l’adeguamento degli attuali locali che ospitano l’Ufficio tecnico comunale per trasformarli in Commissariato di Polizia.

È stata la giunta regionale a stanziare oltre due 2 milioni di euro per la ristrutturazione dell’immobile, con il Governo Musumeci che ha accolto le istanze provenienti dal prefetto Chiara Armenia e dal questore Emanuele Ricifari, condivise dal sindaco Massimiliano Conti e dal presidente del Consiglio comunale Fabio Bennici.

«Non possiamo permetterci – afferma il presidente della Regione, Nello Musumeci – che Niscemi possa rischiare di restare senza un presidio delle forze dell’ordine. Ecco perché, pur non essendo di diretta competenza della Regione, abbiamo voluto dare subito seguito alla richiesta, stanziando le risorse necessarie a garantire la permanenza del posto di polizia».

niL’attuale sede del Commissariato, infatti, è inadeguata e sottoposta a procedura di sfratto. Il prefetto e l’amministrazione comunale hanno individuato un edificio del Comune, in piazza Gaetano Scirea, come possibile nuova sede, ma servono interventi di adeguamento sismico e miglioramento funzionale. Il ministero dell’Interno, però, non può intervenire su immobili che non siano di proprietà dello Stato, pertanto il prefetto si è rivolto al presidente della Regione chiedendo di sostenere i costi, quantificati in circa 2,1 milioni di euro in base al progetto redatto dai tecnici comunali e valutato positivamente dal Servizio logistico e patrimoniale della polizia.

(altro…)

Read Full Post »

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: