Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for 19 settembre 2021

Il Turismo viaggia meglio in bici

Nello Musumeci

.

Con Il Giro di Sicilia, competizione più antica del Giro d’Italia, affidiamo al ciclismo di qualità un efficace messaggio di promozione della nostra di Isola. Puntiamo, oltre che al turismo “tradizionale”, ad attrarre turismo di settore ed i flussi legati al segmento sportivo d’eccellenza.

Per questo – lo annunciamo oggi – siamo pronti ad accogliere, l’anno prossimo, il ritorno del Giro d’Italia.

La volontà del governo regionale è quella di lanciare, anche attraverso eventi così rilevanti, un forte segnale di rivincita e di speranza alle migliaia di persone appassionate di questo antico e popolare sport.

#Sicilia #governoMusumeci Visit Sicily Regione Siciliana

Giro di Sicilia del 28 settembre: ecco tutte le strade che chiuderanno. a manifestazione ciclistica attraverserà anche il Nisseno in occasione della prima tappa Avola-Licata

w. g.)

.

Il Giro ciclistico di Sicilia 2021, gara internazionale per professionisti che partirà il 28 settembre. Si tratta del percorso complessivo di 694 km. su cui si sarebbe dovuto gareggiare l’anno scorso ma la gara fu forzatamente rinviata a causa della pandemia.

La competizione è valida per il calendario dell’UCI Europe Tour 2021 e per quello della Ciclismo Cup 2021. L’edizione del 2029 fu vinta dallo statunitense Brandon Alexander McNulty.

Il Giro di Sicilia giunto alla sua venticinquesima edizione prevede 4 tappe:

  1. la Avola – Licata, del 28 settembre di 194 chilometri
  2. la Selinunte – Mondello del 29 settembre (142 km.),
  3. la Termini Imerese – Caronia del 30 settembre (178 km.)
  4. la Sant’Agata di Militello – Mascali del primo ottobre (180 km).

Comporterà per la sua prima tappa la chiusura di tratti di alcune strade provinciali.

Pertanto il Libero Consorzio comunale, da cui le arterie dipendono, con determina del dirigente del settore viabilità Mario Denaro ha concesso il nulla osta agli organizzatori per lo svolgimento della competizione, disponendo la chiusura al transito veicolare di tratti di nove strade individuate in relazione alle intersezioni col percorso di gara, proprio in occasione della tappa iniziale Avola-Licata del 28 settembre.

Questi i tratti delle arterie interessate, che saranno chiusi a partire dalle ore 13 fino al passaggio dell’automezzo “Fine gara ciclistica”, e comunque fino al termine della manifestazione:

(altro…)

Read Full Post »

Attacco droni Usa a Kabul, “Abbiamo ucciso 10 civili”

.
 

dronyIl Pentagono ha ammesso che l’attacco con drone a Kabul lo scorso 29 agosto, poco prima del ritiro delle truppe statunitensi, ha colpito un veicolo sbagliato e ucciso 10 civili innocenti.

Nonostante gli immediati dubbi emersi sui media internazionali e le denunce dei famigliari delle vittime, il Pentagono aveva difeso lo ‘strike’ diretto contro una “minaccia imminente”, affermando che si trattava di kamikaze diretti verso l’aeroporto di Kabul. Da New York il corrispondente Antonio Di Bella

Attacco droni Usa a Kabul, “Abbiamo ucciso 10 civili” (msn.com)

usaegetta


Read Full Post »

vac

Read Full Post »

A Serradifalco impennata di contagi: 26 positivi, tra cui alcuni minori ospiti dell’Istituto “San Giuseppe”

Carmelo Locurto

serraTorna a Serradifalco la paura legata al contagio da Covid 19.

E’ stato il sindaco Leonardo Burgio a rendere nota l’esistenza di un focolaio del virus all’interno dell’Istituto San Giuseppe che accoglie diversi minori. Il sindaco, in un primo momento, aveva parlato dell’esistenza di un focolaio con 13 contagi, ma nelle ore successive ha dovuto aggiornare a 26 il numero delle persone positive al Covid nella struttura.
I ventisei casi complessivi registrati nell’Istituto San Giuseppe si sono aggiunti ai nove precedenti in paese, facendo impennare la curva del contagio a Serradifalco a quota 35.

burgioIl sindaco ha spiegato che le condizioni delle persone contagiate non sarebbero preoccupanti e che sono in quarantena ormai da diversi giorni. Inoltre, nel sottolineare che s’è purtroppo registrata questa situazione di emergenza, anche a nome di tutta la comunità locale ha voluto manifestare solidarietà e vicinanza alle suore e agli ospiti della struttura, alla quale, per altro, i serradifalchesi sono storicamente molto legati. Una solidarietà che il primo cittadino aveva espresso anche alla comunità di accoglienza per donne in difficoltà sita in via Crucillà e gestita dalla Cooperativa sociale Etnos di Caltanissetta nella quale, nel marzo scorso, s’era registrato, anche lì, un focolaio di contagi.

Infine, il sindaco ha smentito quella che ha definito una fake news circolata in queste ultime ore in paese, secondo cui ci sarebbe stato un decesso per Covid che, tuttavia, non sarebbe stato conteggiato finora tra i dati riferiti alle vittime di Serradifalco. «Non è stata nascosta alcuna notizia di avvenuta morte per Covid di una persona di Serradifalco – ha seccamente smentito Burgio – la signora deceduta aveva avuto in precedenza il Covid ma era guarita; successivamente, a seguito di condizioni di salute precarie, è deceduta, ma dall’ospedale mi è stato assicurato che la morte della signora non è da ricondurre in alcun modo al Covid che, per altro, aveva superato».

Read Full Post »

Cuccioli a spasso

3 cuccioli

.

Read Full Post »

Dal Vangelo di Gesù Cristo secondo Marco 9,30-37

.

did-jesus-tickle-his-disciples-feetIn quel tempo, Gesù e i suoi discepoli, attraversavano la Galilea, ma egli non voleva che alcuno lo sapesse.
Istruiva infatti i suoi discepoli e diceva loro: «Il Figlio dell’uomo sta per esser consegnato nelle mani degli uomini e lo uccideranno; ma una volta ucciso, dopo tre giorni, risusciterà».
Essi però non comprendevano queste parole e avevano timore di chiedergli spiegazioni.
Giunsero intanto a Cafarnao. E quando fu in casa, chiese loro: «Di che cosa stavate discutendo lungo la via?».
Ed essi tacevano. Per la via infatti avevano discusso tra loro chi fosse il più grande.
Allora, sedutosi, chiamò i Dodici e disse loro: «Se uno vuol essere il primo, sia l’ultimo di tutti e il servo di tutti».
E, preso un bambino, lo pose in mezzo e abbracciandolo disse loro:
«Chi accoglie uno di questi bambini nel mio nome, accoglie me; chi accoglie me, non accoglie me, ma colui che mi ha mandato».

Read Full Post »

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: