Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for 2 settembre 2021

Il segretario della Cisl, Gallo: «Dopo la sentenza del Cga le Ati siciliane mettano in mora l’azienda per quanto incassato negli ultimi 5 anni


.

«Siciliacque restituisca quelle tariffe illegittime e i presidenti delle Assemblee Territoriali Idriche si attivino»

Luigi Scivoli

.

acqua_soldi_01b“I presidenti delle Assemblee Territoriali Idriche di Caltanissetta, Agrigento ed Enna si attivino subito e senza perdere altro tempo per fare rispettare ed eseguire la recente sentenza del Consiglio di giustizia amministrativa per riportare l’acqua nel pubblico come già deciso con il referendum del giugno 2011”.

A sostenerlo è il segretario generale della Cisl delle tre provincie, Emanuele Gallo, il quale ricorda che “per il Cga la spesa sostenuta dagli utenti idrici siciliani è eccessiva e in assoluto la più alta d’Italia e ha riconosciuto che all’esorbitante costo concorrono illegittime e onerose tariffe applicate dalla Regione Sicilia su sollecitazione di Siciliacque con la disastrosa gestione del servizio”.

Per Emanuele Gallo bisogna ora fare in fretta perché la sentenza del Cga “spalanca la strada alla gestione pubblica dell’acqua” e per ricondurre la gestione idrica “ad un servizio sociale, prima che speculativo, come purtroppo i privati hanno dimostrato”.

gallo

Sostiene poi che “dopo la inequivocabile sentenza del Cga le Ati siciliane debbono mettere in mora Siciliacque che dovrà restituire agli utenti del servizio idrico quanto, negli ultimi cinque anni, ha illegittimamente incassato in ragione di tariffe annullate” e afferma che “se a tale azione non dovessero seguire i rimborsi, bisognerà prepararsi ad agire in sede giudiziaria per il riconoscimento di un diritto negato”.

Il sindacalista aggiunge che “gli organismi permanenti dovranno lavorare in stretto raccordo per governare le politiche di sovrambito e dovranno determinare investimenti e tariffe per assicurare un servizio idrico efficiente, virtuoso e dal prezzo sostenibile per i cittadini”.

Afferma infine che “non è più tollerabile assistere impotenti a frequenti interruzioni dell’erogazione dell’acqua disposte a piacimento da Siciliacque che non ha autonomia decisionale ma deve operare in piena sintonia e collaborazione con le assemblee territoriali idriche”.

Read Full Post »

Se ne contano minchionerie nel mondo intellettuale

Paolo Ivan Tona

.

alTra le tante facezie di cui è stracolma la “ditta” delle traduzione delle interpretazioni e del pressappochismo non poteva mancare quella tra Giacomo Leopardi e dell’amico Antonio Ranieri.

Alcuni intendono quest’ultimo come uno squattrinato approfittatore dei pochi beni di Giacomo in cambio di un po’ di celebrità di salotti letterari e di mantenimento ed una vaga intima amicizia e oltre non si va!

Macchè! Il Ranieri era un uomo politico ben otto volte eletto deputato nel regno di Sicila e non stava per nulla male economicamente. E a lui dobbiamo se Leopardi ha una tomba quando costrinse i monatti a rispettare quel corpo morto e distrutto dal colera a non buttarlo nella fossa comune ma dargli degna sepoltura.

Se ne contano minchionerie nel mondo intellettuale, pensaci Giacomino (la prossima volta che spari castronerie; potrebbero credere che siano vere.


OIP (2)Antonio Ranieri, diffidato per le sue idee dalla polizia borbonica, girovagò in vari paesi stranieri. Ritornato in Italia e stabilitosi a Firenze, strinse una grande e intima amicizia con il poeta Giacomo Leopardi.

Ritornato poi a Napoli, presso la sua famiglia, gli diede ospitalità nella propria casa, avendo cura di lui, con l’aiuto della sorella Paolina, poi con devozione fraterna fino alla morte.

A sue spese gli fece innalzare un monumento e pubblicò le opere leopardiane, assieme a una biografia del poeta, per la casa editrice Le Monnier a Firenze.

(altro…)

Read Full Post »

Santa Caterina piange il 49enne stroncato dal virus

Carmelo Locurto

.

RHa destato profonda commozione a Santa Caterina la morte, a causa del Covid, all’età di 49 anni, di Mario Di Gangi. L’uomo, di professione autotrasportatore, dopo essere risultato positivo al virus era stato dapprima ricoverato all’ospedale Sant’Elia per poi essere trasferito in Terapia intensiva nell’ospedale di Ribera, dove è deceduto.

Una scomparsa che ha gettato nello sconforto l’intera comunità. Infatti la vittima era parecchio conosciuta e apprezzata.
In paese, ieri, in tanti rimarcavano la sua grande umanità, ma anche la sua simpatia e disponibilità che ne facevano un amico di tutti. Per altro, oltre alla passione per la guida del camion, aveva anche quella per l’Inter, di cui era tifoso sfegatato. In tanti ieri ricordavano la sua gioia per lo scudetto dei nerazzurri.

In ogni caso, tante le dimostrazioni di affetto e gli attestati di vicinanza manifestati sui social da parte non solo di amici ma anche di rappresentanti delle istituzioni.
In particolare, il sindaco Giuseppe Ippolito ha inteso manifestare a nome dell’intera comunità il suo cordoglio per la morte di una persona che a Santa Caterina era stimata. Il primo cittadino ha poi esteso le condoglianze, sue e della comunità, alla moglie Liliana e ai figli Manuel ed Elide Maria distrutti dal dolore.
Mario Di Gangi è la quarta vittima per Covid che si registra a Santa Caterina da quando è scoppiata la pandemia.

Read Full Post »

Aiuti a 139 operatori economici di Mussomeli

c.b.)

.

cataniaPresentata la rendicontazione finale relativa al riconoscimento degli aiuti in favore delle attività produttive di Mussomeli. Gli aiuti hanno trovato copertura grazie al Fondo perequativo 2020 che è stato concesso al Comune e che l’amministrazione Catania aveva sottoposto per l’approvazione al consiglio comunale del 29 ottobre 2020.
Grazie a questo intervento è stato possibile riconoscere un sostanzioso contributo a 139 operatori economici locali.

Nello specifico, agli operatori è stata riconosciuta la riduzione di 9/12 (ben il 75%) della quota Imu dovuta per un totale di euro 68.613,40; la riduzione del 75% della quota Tari, per un totale di euro 39.471,93; la riduzione di 9/12 della quota Tosap dovuta per un totale di euro 3.955,50.

In definitiva, dunque, è stato possibile riconoscere a 139 operatori economici di Mussomeli uno sgravio dei tributi locali pari euro 112.040,83.

Read Full Post »

Scuola Media con temperatura regolata da remoto

.

de3Grazie ai lavori di efficientamento energetico di tutta la Scuola Media “Luigi Russo” si risparmierà nel consumo di energia elettrica tramite il sistema di illuminazione a led, il ribassamento dei solai, il sistema centralizzato caldo/freddo in base al quale i ogni aula si ha la possibilità di stabilire la temperatura tramite dei termostati digitali controllati da remoto.

Andiamo avanti con il progresso nell’interesse esclusivo della Collettività!!!

Il Sindaco – Gianfilippo Bancheri

Read Full Post »

montedAffidamento del Centro incontro

.
E’ stato pubblicato sul sito web del Comune il bando per la gestione del centro incontro di piazza Europa, ma anche quello per la gestione del complesso sportivo di contrada Piano dei Pozzi.

Lo ha reso noto il sindaco Renzo Bufalino che ha anche sottolineato che la documentazione inerente i due bandi può essere ritirata direttamente presso l’ufficio tecnico del Comune.

Read Full Post »

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: