Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for 26 luglio 2021

Green pass: “La libertà non c’entra. C’entrano intelligenza e buonsenso”

Alessandro Sallusti

.

Migliaia di persone in piazza in diverse città, momenti di tensione, qualche scontro e non pochi infiltrati pronti a fare casino.

La protesta contro i provvedimenti del governo per arginare l’epidemia prende corpo al grido di «libertà»; libertà di non vaccinarsi senza per questo essere penalizzati in alcun modo.

Era inevitabile finire qui vista la radicalizzazione dello scontro di idee tra pro vax (la maggioranza) e no vax.

La nostra posizione è chiara e l’abbiamo ribadita più volte: la libertà non c’entra, anche perché nessuno, tantomeno noi, l’ha mai messa in discussione.

C’entrano intelligenza e buon senso, due cose che non possono essere normate da alcun governo.

1627208615_No-vax-e-ignavi-e-la-dittatura-dellignoranza

Se un numero importante di italiani sceglie liberamente di non vaccinarsi, aumenta la probabilità che il contagio cresca.

Se il contagio cresce sale la probabilità – è successo nei mesi scorsi – che aumentino le ospedalizzazioni.

Se aumentano le ospedalizzazioni ne risente – è successo anche questo – la medicina no Covid, anche per importanti patologie (tumorali e cardiologiche) per cui la velocità di intervento è fondamentale.

Se questo avvenisse, molte persone rischierebbero la vita a prescindere dal Covid.

E se questo meccanismo perverso dovesse non fermarsi, si dovrà tornare a chiudere attività che potrebbero continuare a operare in sicurezza se la situazione rimanesse sotto controllo grazie a vaccini e green pass.

Come si vede, le libertà in gioco in questa contesa sono più d’una, non solo quella – legittima – di non vaccinarsi.

novaxE allora mi chiedo che senso abbia aprire uno scontro di libertà, a chi giovi e a che possa servire. Non certo a combattere il Covid, non a sminare le paure – semmai le rafforza perché ci si sente parte di una comunità – di chi teme gli effetti collaterali del vaccino.

Che non sono più gravi degli effetti, a volte diretti, che ha dovuto subire in questo ultimo anno e mezzo chi si è visto rifiutare o ritardare un controllo oncologico, o chi ha dovuto abbassare le serrande per pandemia.

E allora si torna al punto principale della questione.

La classe dirigente di questo Paese, soprattutto quella politica, vuole ed è in grado di gestire questo scontro di libertà contrapposte o spera solo di trarne qualche vantaggio? 

Purtroppo questa domanda, al momento, non ha risposte certe.

Read Full Post »

Acquisto della scritta “PIAZZA AIX LES BAINS in acciaio patinato sul basamento della rotatoria

.

statua gemellaggio prog.Con la Determinazione n° 93 del 17 luglio 2021 si è provveduto alla fornitura, trasporto e collocazione della scritta “Piazza Aix Les Bains” in acciaio corten.

La scritta serve per arricchire il basamento della rotatoria su cui è posta la statua del gemellaggio, con le economie nell’ambito del progetto dei lavori della sua realizzazione.

Mediante affidamento diretto fatto per corrispondenza, l’incarico è stato affifìdato alla PUBBLIGEMINI di Piazza Calogero, per l’importo di euro 1.220, comprensivo di iva, trasporto e collocamento della scritta.

Responsabile Unico Procedimento è stato nominato con ordinanza sindacale il geom. Vincenzo Provenzano in organico al Comune. Sia lui che il responsabile dell’Ufficio Tecnico ing. Salvatore Saia che ha fimato la determinazione, non hanno alcun conflitto d’interesse.

(altro…)

Read Full Post »

vac

.

greenA fornire i dati l’Istituto superiore di sanità.

  • Nei casi Covid-19 «la maggior parte è stata identificata negli ultimi 14 giorni in soggetti non vaccinati».
  • Il tasso di ospedalizzazione negli ultimi 30 giorni nei non vaccinati è circa dieci volte più alto rispetto a quello dei vaccinati con ciclo completo (28 contro 3 per 100.000 abitanti).
  • L’efficacia complessiva della vaccinazione, aggiustata per età, è superiore al 70% nel prevenire l’infezione in vaccinati con ciclo incompleto (70,2%) e superiore all’88% per i vaccinati con ciclo completo (88,2%).
  • L’efficacia nel prevenire l’ospedalizzazione, sale all’81% con ciclo incompleto e al 95% con ciclo completo.
  • L’efficacia nel prevenire i ricoveri in terapia intensiva è pari all’89% con ciclo incompleto e 97% con ciclo completo.
  • Infine, l’efficacia nel prevenire il decesso è pari all’80% con ciclo incompleto e a 96% con ciclo completo.

«Se i vaccini non fossero efficaci nel ridurre il rischio di infezione, non si osserverebbero differenze nel numero di casi tra vaccinati e non vaccinati», rileva l’Iss.

casDati che «confermano l’efficacia dei vaccini e rilevano la necessità di mantenere le misure individuali raccomandate per limitare ulteriormente la circolazione del virus», afferma il presidente della Fondazione Gimbe, Nino Cartabellotta.

«Negli ultimi giorni – aggiunge – le prime dosi sono in leggero aumento, ma continuano a risentire sia dalla necessità di completare i cicli vaccinali, sia dal numero di consegne insufficienti per ampliare la platea dei vaccinandi».

In questo scenario, «l’estensione di uso del Green pass è un’arma in più per limitare la circolazione del virus, permettendo il rilancio in sicurezza di vari settori. 

Read Full Post »

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: