Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for 13 luglio 2021

Read Full Post »

Al Parco urbano, tra i pericoli

.

(altro…)

Read Full Post »

Bisogna saper perdere!

.

at

Ma…

che colpa abbiamo noi?

Read Full Post »

IL CAOS TRA LE CAMERE DI COMMERCIO. OGGI VERTICE A PALERMO.


CamCom, una raffica di no «Nuova mappa un’eresia». E sulla norma M5S diviso.

Mario Barresi

downloadUna raffica di no. Un coro di dissenso alla nuova mappa secessionista delle Camere di commercio siciliane. Protestano gli enticamerali, le associazioni di categoria e la politica. Nell’occhio del ciclone la “controriforma”, frutto di un emendamento al decreto “Ristori-bis”, che di fatto smembra la Camera di Commercio del Sud-Est, isolando Catania e sganciando Siracusa e Ragusa, che si aggregherebbero con Trapani, Caltanissetta e Agrigento.

La madrina della norma è la deputata forzista Stefania Prestigiacomo, in un asse trasversale che ha visto assieme la Lega (con Nino Minardo che ha incassato il via libera del ministro dello Sviluppo economico, Giancarlo Giorgetti), con l M5S, con i parlamentari siracusani in prima linea, e coll Pd, con Fausto Raciti fra i firmatari dell’emendamento passato
in commissione Bilancio a Montecitorio, ora al voto blindato dalla fiducia di Camera e Senato.

download (1)«Grande preoccupazione per una scelta che potrà avere ricadute pesanti sulla vita delle imprese, ma che si è deciso di prendere nelle stanze chiuse della politica». Così Confindustria Sicilia, che ritiene «incomprensibile» la decisione: «Tra l’altro i numeri dell’eventuale nuova “supercamera” a cinque consegnerebbero la sede legale dell’ente a Trapani, distante 350 chilometri da Ragusa e 260 da Siracusa, scontentando di fatto tutti e cinque i territori. Facciamo appello affinché si avvii immediatamente una fase di reale e leale confronto per arrivare a una soluzione condivisa e utile per il sistema delle imprese».

downloadAnche Confagricoltura Sicilia in trincea. «In questo caso la toppa è peggio dello strappo». Un’«eresia aggravata anche dal fatto che il coordinamento spetterebbe proprio alla sede trapanese». Il presidente Ettore Pottino precisa che «siamo sempre stati per l’abolizione dei carrozzoni», ma «in questo caso la soluzione non va in ogni caso a favore dei beneficiari».

Oggi a Palermo, ci sarà un delicato (e affollato) incontro. Presenti, tutti con posizioni ostili, i vertici camerali siciliani: i presidenti della Camera del Sud-Est (Pietro Agen), di Palermo-Enna (Alessandro Albanese) e Messina (Ivo Blandina), e i commissari di Trapani (Pino Pace, che è anche presidente di Unioncamere Sicilia), Agrigento (Giuseppe Termine) e Caltanissetta (Giovanna Candura).

candura giovanna ccEd è significativa la posizione di Giovanna Candura, ex assessore regionale oggi esponente di spicco di DiventeràBellissima. «È un’operazione scellerata, che finirà per indebolire sempre di più le Camere di Commercio su cui Siracusa avrà il predominio. Sarà la Regione a pagare il personale?» .

Unioncamere «è pronta a contrastare fortemente ciò che è stato stabilito con l’emendamento Prestigiacomo». E conferma: «Ci riuniremo e appronteremo una strategia per contrastare questo scellerato piano».

Parole che hanno un peso doppio se si considera che Candura è una musumeciana di ferro, tanto da essere stata
nominata in quota Regione nel Cda di Sac, la società di gestione dell’aeroporto di Fontanarossa, in fondo il vero
“bottino” della guerra camerale in corso. E sarà proprio la Regione, secondo il testo dell’emendamento Prestigiacomo, a dover «riorganizzare il proprio sistema camerale» entro il 31 dicembre 2021, valutando il «rispetto degli indicatori di efficienza e di equilibrio economico».

L’assessore regionale alle Attività produttive, Mimmo Turano, non s’è pronunciato sulle prossime mosse. La posizione di Candura è personale. Ma può essere che non si sia consultata con Nello Musumeci prima di esternare?

caga

Cancelleri e Gambino

Un altro varco si apre nel M5S. Dove all’esultanza dei parlamentari nazionali Filippo Scerra e Paolo Ficara e della deputata regionale Stefania Campo, subentrano le pesanti critiche del sindaco grillino di Caltanissetta, Roberto Gambino: «Considero folle, abominevole, scellerata una scelta simile dettata soltanto da interessi di campanile».

Ben più significativo il niet di Giancarlo Cancelleri: «È svilente vedere nella politica ancora atteggiamenti prettamente campanilistici senza considerare minimamente il quadro generale e gli effetti sul resto della Sicilia che certe scelte innescano».

Il sottosegretario ai Trasporti esplicita: «Per quanto possa comprendere la voglia di riscatto dei territori di Siracusa e Ragusa che da tempo rivendicano di distaccarsi da Catania, trovo impensabile che queste siano accorpate a quella di Caltanissetta che comprende i territori di Trapani e Agrigento senza che ci sia stato un ragionamento con i territori e senza alcuna visione di insieme».

(altro…)

Read Full Post »

Mussomeli. Il sindaco Catania annuncia il finanziamento regionale che ammodernerà il “Caltagirone”


.

Dalla Regione 1,4milioni per l’erba sintetica e lavori allo stadio

Roberto Mistretta

.

Stadio-Comunale-MussomeliSarà la volta buona che lo stadio “Nino Caltagirone” diventi un rettangolo di gioco in erba sintetica e tutti i servizi propri che attengono un vero stadio a supporto di tutti gli sportivi della capitale del Vallone?
Come sempre saranno i fatti a parlare, perché di annunci ne sono stati fatti tanti negli ultimi vent’anni.
L’amministrazione comunale guidata dal sindaco Giuseppe Catania ci crede e ieri ha annunciato di avere centrato l’obiettivo.

«Il nostro progetto esecutivo “Lavori di riqualificazione, miglioramento e rifacimento in erba sintetica dell’impianto sportivo di calcio in viale Olimpia” – per un importo di 1milione 380mila euro, è stato inserito tra gli interventi da finanziare con risorse del Fondo Sviluppo e Coesione con la deliberazione della Giunta Regionale n. 289 dell’1 luglio 2021.

download (1)Si tratta di un risultato inseguito negli ultimi 25 anni da tutte le Amministrazioni comunali e da noi finalmente raggiunto. Avevamo detto che era importante dotarsi di un progetto esecutivo per ottenerne il finanziamento e, insieme alla mia precedente amministrazione, a quella attuale e con la supervisione mia e dell’assessore allo Sport, Seby Lo Conte, abbiamo lavorato duramente per realizzarlo.

Dopo la notifica del decreto e le procedure di gara, inizieranno i lavori, al termine dei quali avremo un campo sportivo in erba sintetica, con pista atletica nuova, con spalti e spogliatoi riqualificati, con parcheggio sistemato ed impianto di illuminazione completamente efficiente.

Ringrazio il presidente della Regione Siciliana, Nello Musumeci, e l’assessore regionale allo sport, Manlio Messina, per il loro impegno nel dotare la Sicilia e Mussomeli di nuovi e moderni impianti sportivi, già cantierabili».

Read Full Post »

Un nuovo “cilio” per la festa del Monte del 2022, quello degli Emigrati

c.v.)

.

locandina-Cilio-emigrati-Racalmuto-600x857A Racalmuto, la tradizione dei “Cilii” si rinnova, dopo oltre due secoli. La festa della Madonna del Monte che proprio in questi giorni si svolge ma in tono minore, per via del Covid, avrà una novità dal 2022.

Un nuovo “Cilio” – un grosso cilindro di legno adornato d’oro e di fregi – sarà dedicato a tutti gli emigrati, a tutti i racalmutesi sparsi nel mondo.

Una novità storica che rafforza e rinnova una tradizione antica legata alla kermesse tanto amata anche dal racalmutese Sciascia che ne ha scritto nelle “Parrocchie di Regalpetra”.

Al più grande e storicamente più importante Cilio dei Borgesi – per il quale si svolge durante la festa una zuffa per conquistare un vessillo con l’immagine della Madonna – ai due legati alle corporazioni dei “Cicirara” e degli “Ugliara”, uno nuovo che poteva unirsi alla sfilata durante i festeggiamenti dedicati alla Madonna non poteva non essere quello in onore di coloro che hanno lasciato il paese, a tutti i Racalmutesi nel Mondo.

festaracalmutoCon queste intenzioni nasce il “Cilio degli Emigrati”, grazie ad una idea di Giancarlo Matteliano dell’associazione “Vivi Racalmuto”, subito accolta da tanti che stanno aderendo all’iniziativa. Compresi gli artigiani del luogo, i commercianti, le associazioni, gli albergatori e le guide turistiche e molti cittadini.

Il nuovo Cilio sarà realizzato su progetto dello scultore Giuseppe Agnello, docente all’Accademia di Belle Arti di Palermo. L’obiettivo, spiegano i promotori, è quello di inaugurarlo durante la festa del Monte del 2022, alla presenza di tanti emigrati.

La campagna di raccolta fondi è già stata avviata, anche il comune contribuirà al sostegno dell’iniziativa

Read Full Post »

A Serradifalco sono entrati nel vivo gli eventi estivi, tanto divertimento

Carmelo Locurto

.

downloadÈ già entrata nel vivo l’estate serradifalchese 2021.

Il sindaco, assieme al direttore artistico del “De Curtis”, Vincenzo Volo, ha presentato la kermesse dicendo che il calendario degli eventi sarà reso noto di mese in mese.

La kermesse è partita con l’inaugurazione della 5^ edizione de “L’isola della creatività”.

Un pubblico caloroso, composto da tanti bambini ma anche da numerosi adulti, ha accolto, sia alla villa comunale “Livatino” di via Papa Giovanni che nello spiazzale del Teatro “De Curtis”, i bravissimi SbadaClown. Nel doppio evento, Maria Elena Rubbino e Andrea Arena hanno proposto il loro circo di strada.

abMartedì il programma estivo prosegue con “Senti che abbaia” (ore 19 villa comunale “Livatino”), un divertentissimo spettacolo di clownerie che avrà per protagonisti Yaya, una deliziosa cagnolina acrobata ed Unnico, il suo simpaticissimo padroncino giocoliere.

Sabato 17 luglio appuntamento con Nave Argo che, presso lo spiazzale del Teatro De Curtis, proporrà lo spettacolo “La Cicala e la Formica”.

110940445-39a457cc-00ec-4aa0-afed-86c1f046e1a1Il 20 luglio alle 19, nello spiazzale del teatro De Curtis appuntamento con “Il Cavallo Fatato” di Salvatore Ragusa.

Il 22 e 23 luglio nuovo doppio spettacolo, stavolta presso la villa comunale “Livatino” alle 19 e il Parco della Rimembranza alle 20 con lo spettacolo dell’Associazione “In Arte” “La famosa invasione degli orsi in Sicilia” che completerà il calendario degli eventi organizzati dal Comune con la collaborazione di In Arte di Simona Miraglia, della Croce Rossa e del Ministero dei beni culturali.


Read Full Post »

TRAGUARDI IMPORTANTI DOPO GLI STAGE

Liceali del Coreutico Ruggero Settimo sugli scudi

.

danzSi aprono opportunità per gli studenti del Liceo Coreutico “Ruggero Settimo”, diretto dalla dirigente Irene Cinzia Maria Collerone.

Durante la partecipazione a Stage & Audition 2021, a Gela:

  • L’alunno Fabrizio Grispino ha ottenuto una borsa di studio per il IV Campus Estivo “Lyceum Danza”di Cesena, assegnata dalla maestra Alessandra Celentano.
  • Gli alunni Gaia Burcheri, Fabrizio Grispino, Gioia Panepinto e Sabrina Serio hanno ricevuto la borsa di studio per lezioni di formazione professionale per audizioni del corpo di ballo del Teatro Nazionale di Belgrado, con primi ballerini etoile, assegnata da Begojev Jovica.
  • Gli alunni Gaia Burcheri, Desirée Di Francisca, Fabrizio Grispino, Panepinto Gioia e Sabrina Serio sono stati ammessi con l’offerta di alcune borse di studio alla Spid Dance Academy (Accademia professionale di Milano) assegnata dalla maestra Marta Levis.
  • Gli alunni Fabrizio Grispino e Sabrina Serio hanno ricevuto l’invito presso l’accademia Susanna Beltrami & DanceHaus sotto la direzione della maestra Beltrami.
  • Le alunne Gaia Burcheri, Gioia Panepinto e Sabrina Serio sono state ammesse all’accademia di Monaco Benedict Manniegel Ballet di Ada Ramzews.
  • Le alunne Gaia Burcheri, Gioia Panepinto e Sabrina Serio hanno ottenuto la borsa di studio per l’International dance Audition & Galà Sicilia.

Read Full Post »

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: