Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for 16 ottobre 2019

 

Quant’é bella Milena (ri)pulita!

(altro…)

Read Full Post »

Rifiuti in Sicilia, la Regione proroga il bando per finanziare per i centri comunali di raccolta

Comunicalo.it
.

Il dipartimento regionale Acque e rifiuti, su input del presidente Musumeci, ha prorogato al 30 ottobre la scadenza del bando per realizzare o ampliare i centri comunali di raccolta dei rifiuti.

Il termine ultimo era fissato per il 15 ottobre. Il provvedimento, a firma del dirigente generale Salvatore Cocina, è stato pubblicato sul sito del dipartimento e nei prossimi giorni andrà in Gazzetta ufficiale.

La proroga consentirà agli enti locali che avevano chiesto più tempo di poter completare l’istanza di partecipazione. Per garantire supporto ai Comuni il dipartimento ricorda che il dirigente del competente servizio 6 è Renato Saverino mentre il funzionario responsabile Domenico Grillo.

Il bando mette a disposizione 21 milioni per la realizzazione o l’ampliamento di centri di raccolta dei rifiuti urbani per migliorare la raccolta differenziata e ridurre i costi di trasporto.

In particolare 16 milioni sono destinati alla costruzione dei nuovi impianti e 5 milioni al miglioramento di quelli già esistenti. I Comuni, in forma singola o associata come Aro, potranno ottenere fino a ottocentomila euro per nuovi impianti e trecentomila per ampliare quelli esistenti.

Nel frattempo è scaduto lo scorso 7 ottobre il bando dell’assessorato guidato da Alberto Pierobon per le agevolazioni ai Comuni che promuovono il compostaggio di prossimità dei rifiuti organici. A disposizione ci sono 16 milioni.

Dopo aver presentato la domanda di partecipazione, i Comuni dovranno comunicare anche i progetti. Al momento sono una cinquantina quelli pervenuti. L’avviso finanzia l’acquisto di compostiere e attività di informazione. Sono previsti contributi fino a 350 mila euro per Comuni con meno di 5 mila abitanti e fino a un milione e mezzo per i Comuni più grandi con oltre 100 mila abitanti. Queste pratiche consentiranno di smaltire l’organico a livello locale con piccoli impianti domestici, producendo allo stesso tempo compost per uso agricolo e ottenendo sconti sulla Tari.

 

Read Full Post »

Ambelia non è stato solo un fuoco di paglia

Nello Musumeci

.

 

Questa è la dimostrazione che Ambelia non è stato solo un fuoco di paglia. L’obiettivo è quello di fare un importante impianto di caratura internazionale dello sport equestre, attività scomparsa da anni in Sicilia.

Siamo convinti che la Tenuta a cavallo tra Militello in Val di Catania e Scordia possa diventare un Polo di richiamo. In tal senso stiamo già lavorando perché la struttura possa essere riconosciuta come internazionale: il progetto per un secondo campo è già pronto e a gennaio dovrebbero partire i lavori.

#Sicilia #equitazione #Catania #governoMusumeci Regione Siciliana

Read Full Post »

Campa cavalla…

Read Full Post »

 L’eutanasia e i trapianti di cuore

Renato Pierri

.

“Il cuore adoperato per un trapianto è perfettamente pulsante, anche se il vecchio proprietario ha il cervello che non funziona più (elettroencefalogramma piatto).

Una situazione identica a tanti ricoverati da anni, senza speranza, nei nostri centri di rianimazione, anche loro con il cervello distrutto, ma con un cuore o i polmoni malandati che non interessano per un trapianto. Se a questi soggetti asportassimo il cuore senza utilizzarlo sarebbe eutanasia? E come mai non lo è se l’organo serve per un trapianto?”.

Considerazione importante, alla quale nessuno ha dato importanza. Nessun commento a riguardo, infatti, sul blog de L’espresso curato da Stefania Rossini. A scrivere è il medico Achille Della Ragione. Voleva dire: “Come mai non è considerata tale, se l’organo serve per un trapianto?”. E ci sarebbe da aggiungere: “Non è più sacra e inviolabile?”

La domanda andrebbe posta ai sostenitori della vita a tutti i costi, anche quando diventa insopportabile e senza speranza.

Andrebbe posta alla Chiesa che condanna eutanasia e suicidio assistito.

Andrebbe posta a papa Francesco che nell’aprile scorso disse ai volontari dell’AIDO: “Dalla nostra stessa morte e dal nostro dono possono sorgere vita e salute di altri, malati e sofferenti, contribuendo a rafforzare una cultura dell’aiuto, del dono, della speranza, della vita. Di fronte alle minacce contro la vita, cui dobbiamo purtroppo assistere quasi quotidianamente, come nel caso dell’aborto e dell’eutanasia, la società ha bisogno di questi gesti concreti di solidarietà e di amore generoso”.

A proposito di trapianti di cuore, colgo l’occasione per segnalare a chi non lo avesse letto, il bellissimo romanzo “Riparare i viventi” di Maylis de Kerangal. Un capolavoro.

Read Full Post »

Che cos’é il SAGU’?

.

(altro…)

Read Full Post »

L’Isola tra le sette regioni italiane scelte dalla Commissione europea. A inaugurare la campagna il Presidente Nello Musumeci insieme al funzionario della DG Regio di Bruxelles Matteo Salvai.

Regione Siciliana
Ferrovia Circumetnea – Metropolitana di Catania
#EUinmyRegion

Read Full Post »

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: