Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for 8 settembre 2019

Annunci

Read Full Post »

Dopo tanti anni e altrettanti affanni un rimedio anti-sporcaccioni

.

(altro…)

Read Full Post »

Sanità in Sicilia, Razza: medici fuori da specializzazioni formati dal Cefpas

Comunicalo.it
.

 

“I laureati in medicina che non entreranno nelle scuole di specializzazione faranno dei corsi di formazione al Cefpas di Caltanissetta per lavorare nella medicina d’urgenza”.

L’assessore Razza inaugura il Centro di Riabilitazione Neuro Psicomotoria

Ad annunciarlo l’assessore regionale alla Sanita’, Ruggero Razza, ieri a Caltanissetta per l’inaugurazione di un nuovo centro di riabilitazione neuropsicomotoria.

“Si sa che in Italia c’e’ questo problema enorme di migliaia di ragazzi che negli anni si sono laureati, si sono abilitati, ma non hanno avuto da parte dello Stato il diritto di accesso alle scuole di specializzazione.

Questo oggi – ha detto l’assessore Razza – significa che sono necessari migliaia di medici per il servizio di emergenza ma che non possono essere reclutati.

La Regione in questo anno e mezzo ha fatto tantissimi concorsi. Abbiamo anche lanciato due concorsi di bacino per i medici di chirurgia e d’urgenza, pero’ ogni volta riusciamo a coprire un numero inferiore di posti rispetto a quelli che sono necessari.

Ruggero Razza in visita all’Ospedale di Mussomeli venerdì scorso

Ed allora noi, tra i primi in Italia, abbiamo pensato di voler chiamare questi professionisti, ma, per essere coinvolti all’interno del sistema, c’e’ bisogno di formarli.

Dove farlo? La Sicilia ha il Cefpas, che e’ il cuore delle attivita’ della formazione sanitaria”. Per tre mesi il Cefpas organizzera’ i corsi di formazione riservati a questa categoria di professionisti che poi verranno immessi con convenzioni in tutti gli ospedali siciliani e pagati esattamente con la stessa borsa che ricevono gli specializzandi.

Per 24 mesi saranno formati con un training on the job che vedra’ protagonisti anche tutti i medici dell’emergenza.

“Noi probabilmente, ogni tanto dovremmo riconoscerlo, abbiamo fatto meglio di tante regioni italiane perche’ abbiamo individuato, non un percorso di immissione in ruolo, ma un percorso formativo”, ha affermato Razza.

Read Full Post »

Papa Francesco in Mozambico sfoggia un abito con simil pelle di giaguaro

Libero

.

Non è passato inosservato, affatto, il look sfoggiato da Papa Francesco nel corso della sua visita in Mozambico.
Questo foto sono state scattate venerdì 6 settembre allo stadio Zimpeto, a Maputo, dove ha incontrato un enorme numero di fedeli.
E per l’occasione, il Pontefice ha sfoggiato un abito papale che, probabilmente, non si era mai visto.
La stoffa bianca, infatti, era arricchita da peculiari inserti in simil-pelle di giaguaro, come si vede in modo chiarissimo dalle fotografie.
Una sorta di abito papale africano, che ovviamente ha scatenato ironia online.
In molti si interrogavano sulle ragioni della scelta di Francesco: un Papa così non lo avevamo mai visto.

 

Read Full Post »

Reggio Calabria: pubblicati i filmati originali del recupero dei Bronzi di Riace

.
.

Alcune sequenze filmate decisamente rare relative al recupero dei Bronzi di Riace

Il professore e studioso Giuseppe Braghò ha diffuso alcune sequenze filmate decisamente rare relative al recupero dei Bronzi di Riace avvenuto il 16 agosto 1972.

Si possono così ammirare i più emozionanti fotogrammi originali della “nuova” vita dei Bronzi di Riace, dal silenzio del fondale marino fino all’ultima collocazione presso il Museo nazionale della Magna Grecia di Reggio Calabria.

Ed emozioni dello stesso calibro ci attenderebbero qualora i Bronzi oggi “monchi” fossero ricomposti nella loro integrità.

L’inchiesta “Facce di Bronzo” ha già da tempo svelato, con prove fotografiche e documentali, quelli che furono i furti ai danni dei Bronzi, nonché il trafugamento di un intera statua arrivata poi clandestinamente in America presso il Getty Museum di Los Angeles.

 

Per approfondire http://www.strettoweb.com/2018/08/reggio-calabria-bronzi-riace/737391/#zUOhaSrmttaKo7Ch.99

Read Full Post »

Read Full Post »

.
Governo, scoppia il caso De Micheli. M5S: "Vada subito all'opposizione"

“La De Micheli deve ricordarsi che è al governo grazie a una coalizione di tre forze politiche e lei rappresenta un gruppo che è meno della metà del Movimento 5 Stelle. Se intende differenziare la propria posizione da quella del M5S può benissimo farlo accomodandosi fuori dal governo e andando all’opposizione immediatamente senza tergiversare”.

Con queste parole il senatore dei 5 Stelle Mario Michele Giarrusso, intervistato da Affaritaliani.it, commenta le dichiarazioni della ministra delle Infrastrutture e dei Trasporti Paola De Micheli, che ha parlato di stop ai no politici ai cantieri, fra cui la Tav e la Gronda, e di revisione e non revoca delle concessioni ad Atlantia. giarrusso ape

“Se il Partito Democratico intende ripercorrere le orme di Salvini, martellando il Movimento giorno per giorno prendendo le distanze e differenziandosi, lo dica subito prima di lunedì e martedì, in modo da consentirci di regolarci di conseguenza”, afferma il senatore pentastellato Giarrusso.

Non consentiremo a nessuno, né alla De Micheli né ad altri, di utilizzare il metodo Salvini contro il M5S e le sue battaglie. Sulla Gronda di Genova, ad esempio, facciano pace con il cervello, quelli del Pd, perché l’hanno bloccata loro”, conclude.

Read Full Post »

Older Posts »

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: