Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for 9 agosto 2019

Tutela dell’ambiente e iniziative di contrasto all’inciviltà e alle discariche abusive

.

Il Gruppo consiliare MILENA DOMANI sin dalla sua costituzione si è sempre distinto fattivamente nell’impegno teso alla salvaguardia dell’ambiente e alla tutela dalla salute della Cittadinanza e ha stimolato di continuo l’Amministrazione comunale in questa direzione sia con proposte che con interrogazioni.

Gli Amministratori comunali non hanno finora dimostrato la nostra stessa sensibilità sulla tutela dell’ambiente e la salvaguardia della pubblica salute, tanto che spesso siamo stati costretti a produrre interrogazioni al Sindaco, agli Assessori del ramo e, talvolta alla Polizia Municipale.

Recentemente è stata bonificata quasi del tutto la discarica abusiva sita in zona “Santa Maria” piena di rifiuti di ogni genere, tra cui alcune pericolose lastre di eternit;

Invece nulla fino ad oggi, nonostante la nostra formale segnalazione, stato fatto per pulire e bonificare quell’altra discarica abusiva, sita nella grande aiuola dove è posta la targa del Gemellaggio Milena – Aix-Les-Bains; e che sono attesi tra poco tempo a Milena un centinaio di cittadini.

Necessita che tutto quel materiale inquinante e pericoloso per la salute della Cittadinanza venga  rimosso prontamente in rispetto dei cittadini di Aix-Les-Bains e del buon nome del nostro paese. Le foto apparse sui social dicono più eloquentemente più di mille discorsi e suggeriscono agli Amministratori comunali che  sia giunto il momento di cercare e trovare una soluzione definitiva e dei rimedi utili a contrastare questa pessima abitudine di alcuni incivili residenti e anche di molti inquinatori ambientali in transito nel nostro paese.

Pertanto la minoranza PROPONE UN DIBATTITO CONSILIARE su questi punti alla presenza del Sindaco, dell’Assessore al Ramo, del Comandante della Polizia Municipale al fine di trovare delle soluzioni valide, prontamente realizzabili capaci di contrastare questo incivile andazzo che inquina prima di tutto le coscienze e poi il suolo e l’aria del nostro paese causando il serio rischio di infestazioni di insetti, topi e altro genere di animali in grado di trasmettere malattie infettive e perfino tumori.

E L’ADOZIONE DI ADEGUATE MISURE DI CONTRASTO, come ad esempio:

– Una volta ripulite completamente le discariche abusive, la collocazione di transenne e anche degli ostacoli fissi;

– Installazione di telecamere di videosorveglianza; anche di quelle portatili e di poco prezzo;

– Incentivazione dei controlli da parte della Polizia Urbana in collaborazione con collaborazione con i Carabinieri;

– Coinvolgimento di tutte le autorità civili, religiose e scolastiche, nonché di quelle associative  perché s’impegnino a promuovere tra i Cittadini il rispetto e la tutela per l’ambiente;

– Assicurazione dell’anonimato e di premialità da definire nei confronti di quei cittadini che segnalino a voce o per iscritto o con foto e video dal telefonino,  alle forze dell’ordine l’identità delle persone incivili che commettono un reato abbandonando la spazzatura per strada.

Il Consigliere Alfonso Cipolla, illustra la proposta chiarendo che basta fare un giro del Paese per notare la presenza di discariche a cielo aperto, precisando che due di esse sono state segnalate e soltanto una è stata bonificata, mentre rimane da bonificare l’area nei pressi dell’insegna che ricorda il Gemellaggio, per cui chiede un intervento immediato, mentre per il futuro in attesa dell’installazione delle video camere, propone di transennare dette aree anche tramite blocchi di cemento.

Il dibattito riportatato in delibera, raggiunge punte tafazziane.

sbamIl Sindaco Claudio Cipolla, nello specificare che le due aree segnalate insistono su strade provinciali e che le segnalazioni andrebbero fatte alla stessa Provincia Regionale, in quanto il Comune non può intervenire in modo autonomo ma solo su autorizzazione della stessa Provincia.

Commento 1: il sindaco a cui la minoranza aveva indirizzato un’interrogazione per la discarica di Santa Maria si era allora attivato a coivolgere la ex Provincia; ora però pretende che la segnalazione vada indirizzata alla ex provincia!

CLAUDIOPrecisa che da parte dell’Amministrazione c’è la massima attenzione per contrastare tale fenomeno di inciviltà, che non è limitato alle sole due aree segnalate ma è anche presente nell’area adibita ad isola ecologica, ed anche su molte aree periferiche, dove persone non identificate, nonostante i controlli dal Comando di Polizia Municipale e dal locale Comando dei Carabinieri, si ostinano senza nessun motivo a buttare rifiuti in piccoli o grandi quantità.

Commento 2: Finora risultati zero. Eppure esaminando i rifiuti non sarebbe difficile risalire alle categorie che abbandonano i rifiuti per strada e alla loro identificazione. Intanto lo schifo esistente andrebbe prontamente rimosso e la zona recintata da parte del Comune: la ex Provincia non avverte il fetore e non rischia di prendersi malattie. E non è civile tenere il pase così sporco.

Precisa inoltre che la seconda area segnalata viene bonificata con cadenza mensile, ma che già all’indomani della bonifica si ripete regolarmente il fenomeno.

Ecco-alcune-ragioni-per-le-quali-si-dovrebbe-votare-no-al-prossimo-Referendum-Costituzionale-2016Pertanto ritiene irrispettoso l’atto di indirizzo, il quale non tiene conto dell’impegno e dei sacrifici fatti giornalmente dall’Amministrazione Comunale e dagli operatori che ringrazia nella persona del Responsabile presente in aula.

Commento 3: irrispettoso sollecitare pulizia e igiene in quelle zone inquinate lasciate in tali condizoni pericolose per tutto il  paese? Per  le persone di buon senso: no; ma per il sindaco e i consiglieri di maggioranza evidentemente: sì.

IL CONSIGLIO COMUNALE con voti  favorevoli n. 3,  contrari n. 8 (Gruppo Progetto Comune)  su n. 11   Consiglieri presenti e  votanti NON APPROVA la su indicata proposta.

 

LEGGI LA DELIBERA INTEGRALE

(altro…)

Annunci

Read Full Post »

Quando ero cieco

Read Full Post »

L’amuri

Nino Martoglio
.
– Mamà, chi veni a diri “’nnamuratu” ?
– Voldiri… un omu ca si fa l’amuri.
– E amuri chi voldiri ?
– E’ un gran piccatu; è ‘na bugia di l’omu tradituri !
– Mamà…, ‘un è tantu giustu ‘ssu dittatu… ca tradimenti non n’ha fattu Turi !
– Turiddu ? E chi ti dissi, ‘ssu sfurcatu ?
– Mi dissi… ca pri mia murìa d’amuri !
– Ah, ‘stu birbanti !… E tu, chi ci dicisti ?…
– Nenti ! Lu taliai cu l’occhi storti…
– E poi ?…
– Mi ni trasii tutta affruntata !…
– Povira figghia mia ! Bonu facisti !… E… lu cori ?
– Mi batti forti forti !…
– Chissu è l’amuri, figghia scialarata ! .
L'immagine può contenere: 1 persona, spazio all'aperto

 

8ag
.

L’AMORE

traduzione

(altro…)

Read Full Post »

Ho visitato la centrale del 118 di Caltanissetta: vera eccellenza!

Michele Mancuso

.

Vera eccellenza. Dal direttore Misuraca a tutto il personale va il merito di essere i nostri “angeli dell’aiuto”.

Ma c’è bisogno di dare un forte contributo per migliorare sempre più le performance e dare sicurezza al lavoro incessante che svolgono.

Sono certo di trovare la collaborazione nel governo e nel parlamento siciliano per fare di più.

(altro…)

Read Full Post »

ARS, “MARATONA” VINCENTE: VIA LIBERA AL “COLLEGATO ALLA FINANZIARIA”

.

Un tour de force di Sala d’Ercole per affrontare i punti mancanti per l’approvazione definitiva del cosiddetto “Collegato alla Finanziaria”, che alla fine viene approvato all’unanimità dei presenti. Si è andato avanti ad oltranza per poter approvare l’intero documento che ha subito diversi stop durante il percorso in aula nelle ultime settimane.

Intanto questo pomeriggio ha giurato in aula il neo deputato Totò Lentini, primo dei non eletti in Forza Italia, che prende il posto di Giuseppe Milazzo, dimessosi a seguito dell’elezione al Parlamento europeo.

Il presidente dell’Ars ha sospeso diverse volte l’aula per verificare la mole di emendamenti e al rientro in aula ha chiesto di votare solo tre emendamenti aggiuntivi davvero urgenti e di rinviare tutti gli altri ai vari collegati. A questo è stato aggiunto un sub emendamento presentato dall’assessore Grasso e apprezzato dall’aula. Tutti e quattro emendamenti sono stati approvati e così anche il voto finale del Collegato che viene approvato da Sala d’Ercole con 32 voti favorevoli e nessuno contrario.

.

Approvato l’articolo 12 “Interventi per la tutela e lo sviluppo dello sport” 
Su questo articolo, approvato dopo una riscrittura, erano stati presentati degli emendamenti, uno dei quali prevedeva di togliere due milioni di euro al fondo per i farmaci innovativi (fondo in cui l’anno scorso sono rimaste delle risorse) per metterli nel capitolo nel fondo per lo sport.

L’assessore Armao ha spiegato di andare avanti e di rimandare la possibilità di rimpinguare il capitolo in sede di assestamento di bilancio. Il presidente Miccichè ha suggerito così di ritirare l’emendamento e presentare un ordine del giorno che viene annunciato da Angela Foti per impegnare il governo regionale a mettere più fondi nei capitoli per lo sport.

Approvato l’articolo 6 sui fondi per investimenti da parte delle ex province.

L’articolo in questione era stato accantonato per una riscrittura e l’assessore Armao ha spiegato di aver previsto di mettere a disposizione le risorse “in maniera incrementale. Attiveremo subito 250 milioni di euro sui 500 disponibili. Quando le ex province impiegheranno tutte le risorse attiveremo le altre”. I progetti finanziabili riguardano scuole e strade.

Il governo ha ottenuto il via libera dell’aula per la realizzazione del “Centro direzionale della Regione”, che conterrà al proprio interno tutti gli uffici degli assessorati permettendo un notevole risparmio nei fitti delle sedi dove oggi sono ubicati.”Vogliamo realizzare il centro direzionale – spiega il presidente Musumeci in aula – in un’area di proprietà pubblica. In questo modo non solo concentreremo in un solo luogo gli uffici della Regione ma consentiremo un risparmio di 38 milioni di euro”.

Approvata anche la cosiddetta “norma sugli appalti”contenuta nell’articolo 5 che prevede “Le modalità di gara e i metodi di aggiudicazione dei lavori di Sicilia”, una norma che consentirà di calmierare i ribassi nelle gare d’appalto con il minor ribasso.

Nella seduta precedente erano stati accantonati degli articoli da inviare in Commissione Bilancio per degli approfondimenti o delle riscritture. A inizio seduta il Presidente Gianfranco Miccichè ha chiesto al presidente della Commissione Bilancio Savona di riferire sugli approfondimenti fatti dalla seconda commissione sugli articoli che erano stati accantonati o riscritti.

L’articolo 17, che in molti tra i deputati identificano come un’ulteriore finanziaria, è stato ritirato dal governo per evitare una probabile bocciatura.

C’è stato anche il tempo per ribadire la protesta per la questione, affrontata nella precedente seduta, della “perdita” della password per accedere al censimento del patrimonio regionale. Una protesta bloccata dall’assessore Armao che ha comunicato di avere recuperato le “credenziali” e che a metà luglio il censimento sarà consultabile e accessibile.

Read Full Post »

Read Full Post »

rbt

(altro…)

Read Full Post »

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: