Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for 7 agosto 2019

La Minoranza è per la salvaguardia dell’ambiente, della salute, dell’incolumità pubblica e prevenzione degli incendi

.

Il gruppo consiliare di “MILENA DOMANI” Angela Falcone, Maria Carmela Ferlisi. Maria Giulia Provenzano, Alfonso Cipolla.

Il Gruppo consiliare di MILENA DOMANI ha protocollato un’interrogazione al sindaco e portato a conoscenza della stessa il Comandante della Polizia Municipale di Milena e l’Ufficiale Sanitario del Comune di Milena avente per oggetto: Salvaguardia dell’ambiente, della salute, dell’incolumità pubblica e prevenzione degli incendi.

Alfonso Cipolla, Angela Falcone, Maria Carmela Ferlisi e Maria Giulia Provenzano hanno sottoscritto il seguente testo.

“Noi sottoscritti Consiglieri comunali del Gruppo MILENA DOMANI, già dall’inizio del nostro mandato, ci siamo interessati all’importante tematica del rispetto dell’ambiente in cui viviamo e della tutela della salute e dell’igiene pubblica, sollecitandola ad intervenire ogni qualvolta ce n’è stato bisogno.

Ultimamente, nel consiglio comunale del 30 luglio scorso, per quanto riguarda la discarica abusiva creatasi intorno all’aiuola dov’è posta la tabella del gemellaggio, lei ci ha “consigliato” per la bonifica di quell’area di rivolgerci direttamente all’ex Provincia Regionale di Caltanissetta, pur sapendo che la stessa è priva di fondi, di personale e di mezzi per cui alla fine dovrà intervenire il nostro Comune poiché in ogni caso i problemi di inquinamento ambientale e di salute restano e resteranno a carico della nostra Cittadinanza della quale lei è sindaco e pertanto spetta a lei, in qualità di sindaco, di attivarsi con gli enti e le istituzioni preposte.

Recentemente la situazione ambientale è peggiorata alquanto in seguito alla potatura eseguita dalla ditta incaricata dal Comune; come documentato fotograficamente anche da alcuni blog, parte degli scarti della potatura è stata accantonata presso l’abbeveratoio di contrada Iannigallo e presso il boschetto che si trova in contrada Pili all’interno della vecchia discarica dismessa.

Ieri a Iannigallo si è verificato l’incendio di tali sterpaglie e per fortuna non si è propagato altrove ma, se la stessa cosa dovesse accadere anche in zona “boschetto, il danno potrebbe essere ancora più grave a causa della presenza di tante sterpaglie e dei moltissimi alberi ad alto fusto lì presenti.

Ciò premesso, la interroghiamo per conoscere:

-se lei è a conoscenza di tali fatti;

-se la polizia municipale che controlla il territorio, ha relazionato sui fatti accaduti;

-se è stato richiesto l’intervento dei pompieri;

-quali iniziative intende intraprendere per bonificare le discariche abusive;

-quali iniziative intende intraprendere per evitare altri incendi dei rifiuti conferiti abusivamente nei siti segnalati;

-quali iniziative intende intraprendere per tutelare la salute pubblica e l’incolumità dei cittadini.

In attesa di una sua risposta urgente e per iscritto, inviamo distinti saluti.”

Annunci

Read Full Post »

Atto d’indirizzo della minoranza: promuovere e agevolare la costituzione della Consulta dei Giovani e il Comitato per il Gemellaggio

.

Il Gruppo consiliare MILENA DOMANI è sensibile al tema della Democrazia Partecipativa più compiuta possibile e al coinvolgimento dei Giovani nella vita socio-culturale del nostro paese; nonché alla normalizzazione dei rapporti tra il nostro paese e le città di Aix-Les-Bains e Asti alle quali siamo legati rispettivamente da un Gemellaggio e da un Patto di Amicizia.

Fa presente che sono stati approvati nel 2004 il Regolamento della Consulta giovanile comunale e nel 2005 il Regolamento del Comitato del Gemellaggio.

Ciò nonostante la Consulta Giovanile non è stata attivata e non è operativa, di fatto escludendo i giovani dalla possibilità di contribuire ufficialmente ed organicamente al miglioramento della vita sociale, culturale, politica e ricreativa del nostro paese; e non è stato neance rinnovato nei componenti il Comitato per il Gemellaggio che va considerato decaduto non potendo adempiere ai suoi compiti statutari nei rapporti instaurati con le cittadine di Aix-Les-Bains e Asti.

Il gruppo consiliare MILENA DOMANI

I consiglieri di MILENA DOMANI pertanto con un ATTO DI INDIRIZZO ALL’AMMINISTRAZIONE COMUNALE si augurano che in tempi brevi si compiano tutti i passi utili all’attivazione del Comitato per il Gemellaggio e della Consulta Comunale dei Giovani procedendo secondo le norme regolamentari.

Per la Consulta dei Giovani propongono che si convochi un’Assemblea straordinaria dei giovani per pubblicizzare l’iniziativa, la fissazione del tempo utile al tesseramento e il giorno delle elezioni democratiche per eleggere il Presidente e l’ufficio di presidenza; per Il Comitato del Gemellaggio che il Sindaco formalizzi le nomine di sua competenza e promuova il coinvolgimento di tutte le realtà associative e religiose come da Regolamento.

GEMELLAGGIO CON AIX-les-BAINS E PATTO DI AMICIZIA con Asti

Il Consigliere Alfonso Cipolla, illustra la proposta chiarendo che lo scopo è di allargare lo spazio democratico ed in particolare relativamente alla Consulta Giovanile di avvicinare i giovani alla politica o quantomeno cercare di svegliare gli stessi e responsabilizzarli ad un maggiore impegno; mentre per il Comitato per il Gemellaggio occorre creare uno strumento uguale a quello che esiste nella cittadina gemellata di Aix Les Bains, dove il Comitato è stato creato e funziona sin dal primo giorno, anche grazie ai contributi del Comune.

Il Consigliere Onofrio Oliva, ritiene che i due argomenti vanno trattati separatamente. In merito al Comitato per il Gemellaggio il Gruppo di maggioranza intende modificare l’art. 2 del Regolamento per renderlo più snello ed operativo, mentre per la Consulta Giovanile ha idee diverse.

Claudio Cipolla

Il Sindaco Claudio Cipolla, prende atto di quanto proposto dalla minoranza e ritiene che il Comitato per il Gemellaggio è farraginoso, per cui ha preferito provvedere alla nomina di un esperto che lo collabori in tale attività; mentre relativamente alla Consulta Giovanile ritiene che questa sia validamente sostituita dalle tante Associazioni che a vario titolo operano nel territorio.

Precisazione.

L’intervento del sindaco ha interferito sul dibattito indicando alla maggioranza che lo sostiene la linea da seguire.

Niente Comitato per il Gemellaggio perché, a suo dire, lo sostituirebbe il signore di suo gradimento allo scopo nominato.

Niente  Consulta comunale giovanile che verrebbe sostituita dalle associazioni locali. Così però si preclude ai giovani ogni libertà d’azione e rappresentanza democratica. Atteggiamento strano non condivisibile specie in questi tempi in cui le Consulte giovanili possono dialogare tra loro e trovare perfino posto nella Consulta Regionale Siciliana realizzata dal governo Musumeci.

L’intervento del capogruppo di minoranza Onofrio Oliva fiancheggia la politica isolazionistica e accentatrice del sindaco e di fatto propone delle modifiche al Regolamento per il Gemellaggio non iscritte all’ordine del giorno.

Onofrio Oliva

Il capogruppo della minoranza fa notare che la confusione è generata dall’avere inserito gli argomenti portati all’ordine del giorno non ripspettando l’ordine della presentazione proposto dalla minoranza creando il disguido, perché l’argomento che si dibatte doveva essere preceduto da quello che proponeva gli emendamenti al Regolamento della Consulta Comunale Giovanile. Un fatto oltre che inusuale anche irrispettoso della logica.

Per favorire il dialogo con la minoranza il consigliere Cipolla dichiara la disponibilità di rinviare la discussione al prossimo consiglio comunale edi cercare di trovare un accordo, se possibile, come è accaduto in occasione del baratto amministrativo. Interviene positivamente il Presidente Giovanni Randazzo che apre alla possibilità di incontrarsi in sede della Conferenza dei Capigruppo.

Il Presidente del Consiglio Giovanni Randazzo, alla luce della discussione propone il rinvio dell’argomento.

Con voti  favorevoli n. 11,   su n. 11 Consiglieri presenti e  votanti si delibera di rinviare la trattazione del presente argomento.

LEGGI LA DELIBERA INTEGRALE

(altro…)

Read Full Post »

Mamma, il poliziotto dice che <il ragazzo che mi ha ammazzato era ubriaco>

da Lisa Venti – Leggetelo…ne vale la pena!

.

L'immagine può contenere: cielo, albero e spazio all'aperto

Mamma, sono uscita con amici. Sono andata ad una festa e mi sono ricordata quello che mi avevi detto: di non bere alcolici. Mi hai chiesto di non bere visto che dovevo guidare, così ho bevuto una Sprite. Mi sono sentita orgogliosa di me stessa, anche per aver ascoltato il modo in cui, dolcemente, mi hai suggerito di non bere se dovevo guidare, al contrario di quello
che mi dicono alcuni amici. Ho fatto una scelta sana ed il tuo consiglio è stato giusto.

Quando la festa è finita, la gente ha iniziato a guidare senza essere in condizioni di farlo. Io ho preso la mia macchina con la certezza che ero sobria. Non potevo immaginare, mamma, ciò che mi aspettava…

Qualcosa di inaspettato! Ora sono qui sdraiata sull’asfalto e sento un poliziotto che dice: <il ragazzo che ha provocato l’incidente era ubriaco>. Mamma, la sua voce sembra così lontana… Il mio sangue è sparso dappertutto e sto cercando, con tutte le mie forze, di non piangere. Posso sentire i medici che dicono: <questa ragazza non ce la farà>. Sono certa che il ragazzo alla guida dell’altra macchina non se lo immaginava neanche, mentre andava a tutta velocità. Alla fine lui ha deciso di bere ed io adesso devo morire…

Perchè le persone fanno tutto questo, mamma? Sapendo che distruggeranno delle vite? Il dolore è come se mi pugnalasse con un centinaio di coltelli contemporaneamente. Di’ a mia sorella di non spaventarsi, mamma, di’ a papà di essere forte. Qualcuno doveva dire a quel ragazzo che non si deve bere e guidare… Forse, se i suoi glielo avessero detto, io adesso sarei viva…

La mia respirazione si fa sempre piu debole e incomincio ad avere veramente paura… Questi sono i miei ultimi momenti, e mi sento così disperata… Mi piacerebbe poterti abbracciare mamma, mentre sono sdraiata, qui, morente. Mi piacerebbe dirti che ti voglio bene per questo… Ti voglio bene… addio.”

 

(altro…)

Read Full Post »

Imitiamo Castelvetrano

Read Full Post »

Read Full Post »

Read Full Post »

Read Full Post »

Older Posts »

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: