Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for 21 maggio 2019

Riordino Settore Forestale. – Recepimento proposte del Comparto forestale

.

In seguito all’incontro tenutosi con i lavoratori e le Organizzazioni Sindacali Fai-Cisl, Flai-Cgil e Uila-Uil, l’Amministrazione comunale di Milena ha valutato positivamente le loro richieste.

L’Amministrazione comunale vuole promuovere presso ogni Ente istituzionale le loro proposte.

In particolare vuole inviarle al Presidente della Regione Siciliana On. Nello Musumeci, all’Assessore Regionale all’Agricoltura, dello Sviluppo Rurale e della Pesca Mediterranea On. Edy Bandiera, all’Assessore Regionale al Territorio ed Ambiente On. Salvatore Cordaro, e al Presidente dell’Assemblea Regionale Siciliana On. Gianfranco Miccichè al fine di incentivare la loro messa in atto in maniera celere e determinante per il nostro territorio.

Michele Mancuso, Edy Bandiera, Alfonso Cipolla

Il Consigliere Alfonso Cipolla, dichiara che la minoranza è favorevole alla proposta nella sostanza, ma che tuttavia, con riferimento alla forma con la quale è stato trattato l’argomento, evidenzia che la minoranza andava invitata anche alla riunione tenutasi alcuni giorni prima presso il Comune, di cui alla foto circolata sui social, nella quale era presente oltre al Sindaco ed al Presidente del Consiglio, anche il Capogruppo di maggioranza ed un altro Consigliere.

La minoranza che voterà favorevolmente, propone inoltre che una delegazione comunale, composta da Amministratori e Forestali, si rechi personalmente a Palermo per incontrare  l’Assessore Regionale all’Agricoltura, dello Sviluppo Rurale e della Pesca Mediterranea on. Edy Bandiera accompagnata dal concittadino on. Michele Mancuso.

Il Consigliere Onofrio Oliva, fa presente che lo stesso era presente alla riunione non in seguito ad uno specifico invito, ma in quanto trovandosi in piazza durante l’organizzazione dell’evento ha ritenuto utile parteciparvi, e che in altre occasioni la minoranza, seppure invitata, non ha partecipato. Il Sindaco Claudio Cipolla, conferma quando asserito dal Consigliere Oliva e fa presente che la riunione è stata chiesta dai Sindacati locali CGIL e CISL ed organizzata in tutta fretta.

Angela Falcone, Maria Carmela Ferlisi, Maria Giulia Provenzano

Il Consigliere Maria Giulia Provenzano, preso atto di quando dichiarato dal Sindaco, evidenzia che l’immagine circolata sui social dava un altro senso, e che la minoranza avrebbe il piacere di sentirsi parte integrante dell’Amministrazione.

Lo stesso concetto viene ribadito dal Consigliere Angela Falcone, la quale lamenta di avere notizie sull’operato dell’Amministrazione dai cittadini, come per esempio in occasione della consegna dei giochi alle scuole materne.

Il Consigliere Maria Carmelina Ferlisi, fa presente che bisognerebbe anche sistemare le strade che i forestali normalmente percorrono, ed in particolare quella in contrada Zellante che fa parte anche della via Francigena.

Il Sindaco Claudio Cipolla, precisa che la sistemazione delle strade è uno dei programmi dell’Amministrazione e che si pensa di provvedervi con l’avanzo di amministrazione che scaturirà dall’approvazione del Conto Consuntivo, mentre relativamente alla strada per Racalmuto comunica che i lavori, già consegnati, inizieranno a maggio e non ad aprile per una scelta dell’impresa aggiudicataria.

Di seguito le richieste dei lavoratori forestali e delle Organizzazioni Sindacali :

  1. sistemazione e manutenzione idraulico-forestale, difesa del suolo, interventi finalizzati alla tutela e al miglioramento ambientale e alla prevenzione del dissesto idrogeologico, opere di difesa e conservazione del suolo a presidio degli invasi, opere di sistemazione idraulico e idraulico-forestale dei bacini idrografici, anche montani, opere di regolazione dei corsi d’acqua, interventi integrati di rinaturazione e recupero di suoli abbandonati, regimare le acque, preservare e migliorare la qualità dell’ambiente e del paesaggio, prevenire o contenere i danni da valanghe e altre calamità, comprese le cure colturali degli stessi fino alla loro completa affermazione nonché la rinaturalizzazione, anche tramite specie forestali autoctone e tecniche d’ingegneria naturalistica, di aree degradate, di corsi d’acqua e di rimboschimenti;
  2. lotta passiva agli incendi boschivi, settore di attività realizzato nelle aree demaniali forestali e nelle superfici comunque gestite, che include azioni mirate a ridurre le cause e il potenziale innesco d’incendio, comprendendo la realizzazione e la manutenzione dei viali tagliafuoco, la viabilità forestale e le infrastrutture connesse, gli interventi previsti nel piano regionale per la difesa della vegetazione dagli incendi boschivi, nonché a titolo esemplificativo anche i lavori di prevenzione degli incendi lungo le fasce di bordo delle sedi stradali aperte al pubblico, entro i perimetri dei complessi boscati demaniali e delle superfici comunque gestite, dei bacini idrografici montani, per la profondità tecnicamente necessaria in relazione alle condizioni dei luoghi, limitatamente all’asportazione di piante secche, rovi o altro materiale infiammabile, e conservando le alberature vitali di qualsiasi specie, gli arbusti aventi funzione produttiva od ornamentale ovvero di protezione e difesa del suolo;
  3. imboschimento e rimboschimento, impianto di essenze arboree su terreni di proprietà di enti pubblici o di enti morali, sempre ché destinati alla pubblica fruizione;
  4. prevedere due soli contingenti di lavoratori: LTI (Lavoratori a Tempo Indeterminato) dove transitano tutti i 151isti e Lavoratori con Garanzia Occupazionale di 151 giornate annue;
  5. per dare un futuro ed una prospettiva al lavoro forestale bisogna pensare ad introdurre in questo comparto, anche in piccole percentuali (15/20%) rispetto a chi fuoriesce, i giovani. Una volta ultimato il processo di stabilizzazione dei lavoratori oggi in attività, bisogna avviare anche un turn over per un ricambio generazionale (anche per poter trasmettere a giovani leve le preziose conoscenze del territorio, degli strumenti e delle tecniche), senza il quale, fra qualche anno, vista l’età media degli attuali lavoratori. Senza un ricambio generazionale, fra qualche anno parleremo di questo comparto al passato. Oltretutto, anche per realizzare un nuova forestazione occorrono energie fresche e nuove professionalità;
  6. programmare l’attività di formazione continua utilizzando le somme accantonate presso i fondi interprofessionali (oggi vi è un utilizzo assai opaco di queste risorse);
  7. riscrittura art. 12 L. R. n°5 del 28/01/2014, prevedendo comunque che i lavoratori dell’antincendio con garanzia di 151 giornate annue, svolgono interamente le giornate alle dipendenze del Comando del Corpo Forestale;
  8. prevedere il reintegro automatico, al verificarsi dei posti resosi liberi nella fascia superiori;
  9. istituire una voce di bilancio per i lavoratori LTI, per dare continuità e tempi certi nei pagamenti delle retribuzioni e prevedere un fondo di rotazione, da rimpinguare alla fine dell’iter delle perizie, per pagare gli stagionali.

IL CONSIGLIO COMUNALE con voti favorevoli n. 12, su n. 12 Consiglieri presenti e votanti APPROVA la proposta .

 

LEGGI LA DELIBERA INTEGRALE

(altro…)

Annunci

Read Full Post »

Dirigenza più snella, saltano 228 postazioni

Nello Musumeci

.

Abbiamo mantenuto l’impegno assunto all’inizio del nostro mandato: diminuiscono le postazioni dirigenziali all’interno dell’amministrazione regionale. Siamo andati oltre rispetto a quanto prevedeva la legge.

Non una riduzione legata semplicemente alla percentuale del personale andato in pensione, ma un taglio che supera il quindici per cento delle strutture. È stato messo un freno a scelte irresponsabili compiute nel passato che hanno fatto la nostra Regione un esempio in negativo rispetto al numero dei dipendenti, assai spropositato in rapporto con i dipendenti.

#Sicilia #governoMusumeci Regione Siciliana

Read Full Post »

Corso di base per il rilascio del certificato di abilitazione all’acquisto e utilizzo dei prodotti fitosanitari

Prof. Maurizio Palumbo

.

L’ Istituto d’Istruzione Superiore “Virgilio” di  Mussomeli , diretto dalla  Dott.ssa Calogera Genco, in collaborazione con  l’UIA di Mussomeli , diretta dal Dott. Agr. Giuseppe Calafiore, organizzano un corso per il rilascio e/o rinnovo del certificato di abilitazione all’acquisto e utilizzo dei prodotti fitosanitari e loro coadiuvanti.

Il corso base, per il rilascio,  avrà la durata di 20 ore , mentre quello per il rinnovo sarà di 12 ore.  Quest’ultimo è rivolto a coloro che hanno il patentino con scadenza prossima al quinquennio di validità.

Al corso parteciperanno gli studenti che hanno compiuto il diciottesimo anno di età (classi 4^ e 5^), gli esami finali saranno tenuti  presso il suddetto Istituto.

Il forzista Michele Mancuso in visita all’UIA di Mussomeli ricevuto dal dott. Agr. Giuseppe Calafiore

Per la partecipazione al corso occorre presentare apposita domanda presso l’UIA di Mussomeli sita in Via Luigi Russo n° 1, il corso avrà inizio in data  16 maggio p.v., dalle ore 8.30 alle ore 13.30 e, con gli stessi orari, nei giorni 17 e 20 maggio, si concluderà mercoledì  22 maggio, dalle ore 15.30 alle ore 20.30.

L’aggiornamento, le conoscenze e le competenze  costituiscono lo scopo che si prefigge il corso poiché indispensabili  per far fronte alle nuove esigenze sulla sicurezza nei luoghi di lavoro, in cui  gli studenti saranno chiamati, dopo il raggiungimento del diploma di maturità.

In conclusione la formazione è oggi più che mai una necessità per ogni individuo ed è il principale strumento comunitario al fine di fornire risposte concrete sulle nuove opportunità in ogni ambito professionale.

Questa si caratterizza come momento di apprendimento, che porta il soggetto ad una presa di coscienza delle proprie risorse,  attuabili  in progetti professionali delle realtà aziendali .

 

*Primo collaboratore del D. S. IISS Virgilio Mussomeli

Read Full Post »

LA DIREZIONE REGIONALE DEL MOVIMENTO

.

“Noi neutrali alle Europee”

.
La direzione regionale del movimento #DiventeràBellissima, riunitasi ad Enna, sotto la presidenza del coordinatore Gino Ioppolo, ha preso atto con soddisfazione “della positiva esperienza” dei propri candidati alle recenti elezioni comunali siciliane nell’ambito del centrodestra.

Inoltre ha ribadito con forza la recente scelta congressuale di mantenere la neutralità alle elezioni europee del 26 maggio, “determinata anche dall’assenza di convincenti strategie dei partiti nazionali a sostegno dello sviluppo dell’Isola nello scacchiere mediterraneo”.

La direzione regionale ha chiarito che, per tali ragioni, il movimento #DiventeràBellissima non ha espresso -e non esprime- in nessuna forma, alcuna candidatura nelle liste presenti alle consultazioni europee, lasciando tuttavia ai propri iscritti ogni libera valutazione e determinazione seguendo i criteri fissati dal documento congressuale”.

E ha deliberato di partecipare, con i propri rappresentanti istituzionali e in coalizioni omogenee, alle elezioni per i vertici delle ex Province del 30 giugno prossimo, “pur continuando ad esprimere un giudizio fortemente critico verso una riforma che espropria al popolo il diritto di scegliere direttamente gli amministratori provinciali”.

Infine, #DiventeràBellissima terrà sabato 15 giugno a Palermo un’assemblea popolare, finalizzata a riaffermare il manifesto programmatico del movimento alla guida della Regione nel rinnovato impegno del centrodestra per il riscatto dell’Isola.

Una neutralità attiva

Candeloro Rino Nania

.

#DB si dimostra, con la direzione regionale tenuta ieri a Enna, una forza politica che occupa uno spazio con la qualità della sua classe dirigente e con il rigore morale e la coerenza nel mantenere la barra dritta in direzione futuro.

La relazione introduttiva del coordinatore regionale Gino Ioppolo ha dato compiutezza ad un cambio di passo nell’organizzazione interna con la necessaria e immediata conduzione dei congressi locali e con iniziative pubbliche, come quella del prossimo 15 giugno a Palermo, dove si affermerà il ruolo strategico di #DB sia come collante per l’intera coalizione, sia come lievito per una nuova Sicilia che si deve caratterizzare nella concretizzazione della nuova infrastrutturazione con opere e lavori in grado di creare le condizioni per intercettare finanziamenti europei e mettere a frutto le professionalità presenti e le vocazioni specifiche del territorio.

#DB si vuole caratterizzarsi sul fronte culturale laddove con i propri intellettuali di area possa elaborare progettualità tese a valorizzare i beni culturali materiali e le risorse immateriali, utili a rendere la Sicilia un orizzonte di pluralità da declinare in segno della tradizione ricca e positiva di una #Sicilia differente. Infine durante il dibattito si è, altresì, manifestato il bisogno di tutelare la salute pubblica non solo col servizio sanitario regionale e con la sua organizzazione territoriale, ma anche per orientare l’impegno verso la valorizzazione di un paesaggio quale valore aggiunto per la crescita di questo territorio.

muioNel ricco e plurale confronto ha tratto le conclusioni il leader Nello Musumeci che ancora una volta ha fatto da sprone per una Sicilia da rilanciare anche attraverso la classe dirigente del movimento #DB mettendo a fuoco meriti e valori di una politica legalitaria e positiva in cui l’onestà nella ricostruzione sulle macerie lasciate da Crocetta possa realizzare e concretizzare una visione in cui coniugare bellezza e semplificazione amministrativa, volontà di fare e sensibilità diffuse.

 #Musumeci con l’indirizzo politico scelto prosegue così nel compito di rilanciare una terra che merita rispetto e attenzioni, con l’idea precisa di rendere i siciliani migliori nell’impiegare e valorizzare le risorse e le vocazioni del territorio. #DB, anche nell’occasione di queste elezioni europee, vuole distinguersi con la sua #neutralità_attiva, parlando di contenuti e di significati da dare alle scelte strategiche di una #Sicilia migliore. (#Rino_Nania – 20 maggio 2019)

Read Full Post »

Autostrada Siracusa-Gela, arriva lo svincolo per Canicattini Bagni

La Sicilia

.

Inaugurata la cerimonia di consegna delle opere dello svincolo “Mare monti” per Canicattini Bagni, lungo l’autostrada Siracusa-Gela. Presenti l’assessore regionale alle Infrastrutture, Marco Falcone, i sindaci e i deputati regionali del territorio, i tecnici del Cas e dell’impresa appaltatrice.

L’infrastruttura doveva essere completata nel 2015 ma il cantiere si era arenato per un contenzioso.

Su impulso del governo Musumeci, nell’ottica del virtuoso percorso di rilancio del Cas, l’opera è ripartita a novembre 2018 e adesso, nel rispetto della tabella di marcia, è stata ultimata, dice la Regione.

Read Full Post »

Parrocchia Immacolata Milena

Visita della Madre Generale delle Suore Francescane del Signore alla nostra Parrocchia

.

 

(altro…)

Read Full Post »

Read Full Post »

Older Posts »

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: