Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for 14 aprile 2019

Caltanissetta presentati i candidati di Diventerà Bellissima

.

Diventerà Bellissima di Caltanissetta ha presentato la Lista per le prossime elezioni comunali collegata al candidato sindaco Michele Giarratana.

La sala era gremita di amici, simpatizzanti e esponenti provinciali e regionali i quali  nonostante la pioggia e il maltempo, non hanno voluto perdere l’appuntamento; c’erano decine e decine auto posteggiate fuori dall’ Hotel Ventura perché all’interno non si trovava posto.

salaIn scaletta gli interventi della prof.ssa Giovanna Candura e Gianfranco Fuschi, dirigenti regionali, il dottore Paolo Mattina presidente provinciale, l’avv. Gino Ioppolo sindaco di Caltagirone (che ha fatto uscire dalla situazione debitoria) e l’assessore regionale alla Sanità Ruggero Razza.

L’avv. Ruggero Razza è stella emergente del movimento presieduto da Nello Musumeci il quale gli ha affidato l’assessorato più impotante e delicato per via degli appetiti che può suscitare in persone senza scrupoli.

giarazza

Michele Giarratana – Ruggero Razza

L’ass.re reg,le Razza ha voluto essere presente per confermare che Michele Giarratana merita l’appoggio del movimento perché lo reputa  il migliore sindaco possibile che Caltanissetta possa avere nei prossimi cinque anni. La sua presenza è stata gradita in particolare dai candidati della Lista Diventerà Bellissima che si sono sentiti più motivati a fare campagna elettorale sapendo che dall’indomani la Regione non lilascerà soli nel realizzare il bene comune di Caltanissetta.

alfonso giovanna ruggero

Alfonso Cipolla – Giovanna Candura – Ruggero Razza

L’assessore Razza ha accennato a quanto la Regione sta facendo e farà per il capoluogo del nisseno: “Puntiamo si progetti che sfruttino la centralità di Caltanissetta e che siamo certi che con Michele Giarratana sindaco, si realizzeranno. Immediatamente dopo la sua elezione, inizieremo a lavorare alacremente”

Razza ha concluso il suo intervento ribadendo che Diventerà Bellissima punta a fare rimanere e anche a fare ritornare i giovani siciliani nella loro terra di nascita. In effetti la Regione, tra l’altro, ha già messo in cantiere ben quattro concorsi per il mondo sanitario.

downloadMichele Giarratana ha preso atto che non sarà solo nel faticoso compito di amministare Casltanissetta e la qualcosa gli dà sostegno e conforto per i prossimi progetti per la città, che sono bene illustrati nel suo programma elettorale.

Ora è l’Ora dice ai suoi elettori, diamoci da fare per vincere e bene amministrare e poi sui social ha postato: “Una grandissima folla di persone oneste e vere. Grazie a chi oggi é stato parte integrante di questa meravigliosa lista. #michelegiarratanasindaco

(altro…)

Annunci

Read Full Post »

 

 

Ecco l’antica nave romana di Marausa nell’esposizione voluta da Sebastiano Tusa

La Sicilia

.

Ecco l'antica nave romana di Marausa nell'esposizione voluta da Sebastiano Tusa

 

(altro…)

Read Full Post »

Read Full Post »

RidoLino / Vera…mente

Il gioielliere mi ha rifilato una vera falsa!

 

Read Full Post »

Pomodorini e baci volanti a Colli Aniene

Renato Pierri

.

Leggo ogni tanto sui giornali lettere di signori che si lamentano di non poter fare più complimenti alle donne, giacché correrebbero il rischio d’essere accusati di molestie sessuali. Per mia fortuna non corro questo rischio, forse grazie all’età, forse grazie alla barba bianca da un pezzo, o forse, chissà, per il garbo con cui li faccio, i complimenti,  anche a belle signore appena conosciute. Sarà forse anche perché capisco chi il complimento può gradirlo e a chi potrebbe dare fastidio. Certo è che ricevo sempre in cambio, immancabilmente, un “grazie” e un bel sorriso.

L’altra mattina, però, la persona cui ho rivolto il complimento è stata più generosa. Mentre facevo la solita passeggiata mattutina per le strade di Colli Aniene, il quartiere dove e abito a Roma, una giovanissima signora incantevole con gli occhi verdi, mi  si avvicina e mi chiede: “Sa mica se c’è un negozio di generi alimentari da queste parti?”.  Le riferisco dove si trova il negozio e mentre facciamo assieme la stessa strada, lei mi spiega che deve acquistare pomodorini per cucinare del pesce.

La informo allora che difficilmente troverà pomodorini in un negozio di alimentari. “Deve recarsi in un negozio di frutta e verdura”, le dico, “ecco, vede laggiù l’insegna del tabaccaio? A fianco c’è il negozio dove troverà i pomodorini”. E purtroppo, poiché non facciamo più la stessa strada, la saluto e, incantato dal verde degli occhi lucenti, aggiungo semplicemente, : “E complimenti per la bellezza!”. E lei che fa, oltre a ringraziarmi? Non si porta due dita sulle labbra facendo il gesto di mandarmi un bacio? Il bacio, sebbene volante, di una giovanissima signora incantevole dagli occhi verdi. Ma scherziamo? E chi rinuncia a fare complimenti?

Read Full Post »

Incuria provinciale

dav

(altro…)

Read Full Post »

Dal Vangelo di Gesù Cristo secondo Luca 22,14-71.23,1-56

.

Quando fu l’ora, prese posto a tavola e gli apostoli con lui, e disse: «Ho desiderato ardentemente di mangiare questa Pasqua con voi, prima della mia passione, poiché vi dico: non la mangerò più, finché essa non si compia nel regno di Dio».
E preso un calice, rese grazie e disse: «Prendetelo e distribuitelo tra voi, poiché vi dico: da questo momento non berrò più del frutto della vite, finché non venga il regno di Dio».
Poi, preso un pane, rese grazie, lo spezzò e lo diede loro dicendo: «Questo è il mio corpo che è dato per voi; fate questo in memoria di me».
Allo stesso modo dopo aver cenato, prese il calice dicendo: «Questo calice è la nuova alleanza nel mio sangue, che viene versato per voi».
«Ma ecco, la mano di chi mi tradisce è con me, sulla tavola.
Il Figlio dell’uomo se ne va, secondo quanto è stabilito; ma guai a quell’uomo dal quale è tradito!».
Allora essi cominciarono a domandarsi a vicenda chi di essi avrebbe fatto ciò.
Sorse anche una discussione, chi di loro poteva esser considerato il più grande.
Egli disse: «I re delle nazioni le governano, e coloro che hanno il potere su di esse si fanno chiamare benefattori.
Per voi però non sia così; ma chi è il più grande tra voi diventi come il più piccolo e chi governa come colui che serve.
Infatti chi è più grande, chi sta a tavola o chi serve? Non è forse colui che sta a tavola? Eppure io sto in mezzo a voi come colui che serve.
Voi siete quelli che avete perseverato con me nelle mie prove; e io preparo per voi un regno, come il Padre l’ha preparato per me,
perché possiate mangiare e bere alla mia mensa nel mio regno e siederete in trono a giudicare le dodici tribù di Israele.
Simone, Simone, ecco satana vi ha cercato per vagliarvi come il grano;ma io ho pregato per te, che non venga meno la tua fede; e tu, una volta ravveduto, conferma i tuoi fratelli».
E Pietro gli disse: «Signore, con te sono pronto ad andare in prigione e alla morte».
Gli rispose: «Pietro, io ti dico: non canterà oggi il gallo prima che tu per tre volte avrai negato di conoscermi».
Poi disse: «Quando vi ho mandato senza borsa, né bisaccia, né sandali, vi è forse mancato qualcosa?». Risposero: «Nulla».
Ed egli soggiunse: «Ma ora, chi ha una borsa la prenda, e così una bisaccia; chi non ha spada, venda il mantello e ne compri una.
Perché vi dico: deve compiersi in me questa parola della Scrittura: E fu annoverato tra i malfattori. Infatti tutto quello che mi riguarda volge al suo termine».
Ed essi dissero: «Signore, ecco qui due spade». Ma egli rispose «Basta!».
 

(altro…)

Read Full Post »

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: