Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for 1 settembre 2018

Della richiesta ufficiale di un consiglio comunale urgente se ne discuterà il 5 settembre

.

mdIl 29 agosto i quattro consiglieri della minoranza Alfonso Cipolla, Angela Falcone, Maria Carmela Ferlisi e Maria Giulia Provenzano hanno chiesto al Presidente del Consiglio comunale Giovanni Randazzo di fissare un consiglio comunale urgente e aperto agli interventi del pubblico presente per sentire la relazione del Sindaco Claudio Cipolla sulla notizia di un debito di 808 mila euro del Comune di Milena nei confronti dell’Ato Ambiente CL1.

La finalità della minoranza è di trovare – tutti insieme – il modo di evitare ai Cittadini, incolpevoli, il peso di una seconda stangata sui rifiuti.

concapAlla richiesta del consiglio comunale urgente e aperto al pubblico del Gruppo consiliare della lista “Milena Domani” ha risposto il Presidente del Consiglio comunale convocando la Conferenza dei Capigruppo  e stabilendo, autonomamente, la data del 5 settembre 2018 alle ore 11.

Randazzo, a sorpresa, non ha messo al primo punto dell’ordine del giorno del 5 settembre la richiesta della minoranza della convocazione del consiglio comunale urgente e aperto al pubblico, ma l’adozione del Piano Regolatore Generale.

Vedremo gli sviluppi della situazione e i comportamenti di tutti.

(altro…)

Annunci

Read Full Post »

Realpolitic: più sacrifici ai sacrificati

Quando occorre fare dei sacrifici conviene chiederlo a chi ne fa già tanti: gli costa meno sacrifici.

 

 

Read Full Post »

Servizio Civile

Sono pubblicati i Bandi 2018 del Dipartimento della Gioventù e del Servizio Civile Nazionale,
delle Regioni e Province autonome, per la selezione di 53.363 volontari da impiegare in progetti di Servizio civile nazionale in Italia e all’estero.

Si ricorda che è possibile presentare una sola domanda di partecipazione per un unico progetto di Servizio Civile Nazionale, da scegliere tra quelli inseriti.

 

ALLA PROLOCO MILENA SONO STATI ASSEGNATI TRE VOLONTARI PER I DUE PROGETTI PER I SEGUENTI BANDI:

1 VOLONTARIO PER IL PROGETTO TOUR DEI CASTELLI E LUOGHI FORT. NELLA SICILIA CENTRALE

2 VOLONTARI PER IL PROGETTO TOUR SICILIA FRA BORGHI E CASTELLI

Le domande devono essere corredate

Data di scadenza per la presentazione delle domande: 28 settembre 2018 – ore 18.00

Per essere ammessi alle selezioni i candidati dovranno:

  1. a)  Aver compiuto i 18 e non aver superato i 28 anni di età (28 anni 364 giorni) alla data di presentazione della domanda;
  2. b)  essere in possesso del Diploma di Scuola Media Superiore o Laurea;
  3. c)  godere dei diritti civili e politici;
  4. d)  essere in possesso della cittadinanza italiana;

I requisiti di partecipazione devono essere posseduti alla data di presentazione della domanda e, ad eccezione del limite di età, mantenuti sino al termine del servizio.

Gli aspiranti volontari dovranno produrre domanda di partecipazione indirizzata direttamente alla Pro Loco che realizza il progetto prescelto, il termine per la consegna delle domande a mano è fissato alle ore 18.00 del 28 settembre 2018; le domande trasmesse con modalità diverse da quelle sopra indicate e pervenute oltre i termini innanzi stabiliti non saranno prese in considerazione.

La domanda dovrà essere presentata nella sede della Pro Loco scelta in duplice copia firmata in originale con penna blu completa degli allegati.

allegato_3_domanda.docx 2018

allegato_4_dichiarazione_titoli

allegato_5_informativa_privacy

Al fine di agevolare l’istruttoria per le procedure di selezione la domanda dovrà rispettare il seguente ordine:

  1. 1)  Ricevuta di presentazione della domanda (allegato A);
  2. 2)  Domanda di ammissione (allegato 3);
  3. 3)  Dichiarazione titoli posseduti (allegato 4);
  4. 4)  Informativa sulla privacy redatta ai sensi del Regolamento U.E. 679/2016 (allegato 5);
  5. 5)  Curriculum vitae;
  6. 6)  Fotocopia Diploma di Scuola Media Superiore o Laurea;
  7. 7)  Attestati di Formazione professionale;
  8. 8)  Altri titoli;
  9. 9)  Fotocopia documento d’Identità;
  10. 10)  Fotocopia del Codice Fiscale;

Gli aspiranti volontari avranno cura di ritirare copia della ricevuta di consegna della domanda di partecipazione con il numero di protocollo (allegato A).

IMPORTANTE
È possibile presentare una sola domanda di partecipazione per un unico progetto di servizio civile.

La presentazione di più domande comporta l’esclusione dalla partecipazione a tutti i progetti, indipendentemente dalla circostanza che non si partecipi alle selezioni.

Le selezioni si svolgeranno il 24 OTTOBRE 2018 presso CALTANISSETTA

Palazzo dell’Università’, Corso Vittorio Emanuele n° 92, CALTANISSETTA

Le selezioni verranno effettuate seguendo l’ordine alfabetico di località della sede di attuazione del progetto e cognome degli aspiranti volontari.

La presentazione della domanda di partecipazione è anche attestazione della conoscenza della data e del luogo di selezione

MODALITA’ PRESENTAZIONE DOMANDA 2018

Read Full Post »

La lontananza … è come il vento

.

Chi non ha mai avuto la sensazione di camminare su una lastra di ghiaccio? Sono momenti che succedono nella vita, ma i veri resilienti puntano dritto per il proprio cammino anche se quella orrenda percezione probabilmente li accompagnerà per molto e molto tempo ancora.

Da quel punto in poi, riconoscere il pericolo è un gioco da ragazzi. Da quel punto preciso, non si può più tornare indietro, si sblocca un nuovo livello di consapevolezza e, anche volendo tornare indietro, non è permesso, non è concesso, non è consentito. L’orrore provato sulla lastra di ghiaccio è stato tale da non ammettere altre ripetizioni, altri bis, così in automatico parte la modalità self help. Senza accorgersene.

Indagare l’essere umano è sempre fonte inesauribile di sorprese. Tante volte ci siamo soffermati e tante altre abbiamo invece evitato di raccontarle. Molti deludono, pochi rimangono, tanti colori per tante persone conosciute, frequentate, allontanate, perse.

Persone simpatiche, brillanti, intelligenti, stanche, tristi, insomma di tutto di più. Quelle che maggiormente hanno, comunque, da sempre colpito la nostra attenzione sono sempre state quelle “cattive”, quelle che ci hanno rimandato una immagine sporca, grigia. Chissà perché, non per il fascino sicuramente, quanto per l’eccessiva l’ingenuità … sic!

Forse appaiono brillanti, intelligenti, magari riescono ad entrare da subito in sintonia o partono in quarta e poi alla fine … tac! La delusione. Persone nocive, oscure, senza luce, cattive che lasciano intorno a loro sempre uno sconfinato stuolo di cadaveri emotivi. Grazie a queste persone però abbiamo imparato … a non essere come loro. Si distinguono per l’affanno, quasi asmatico, del protagonismo. Si riconoscono dalle pesanti valige che portano appresso, piene di critiche, giudizi, risentimenti, parole taglienti e umilianti … per tutti. Sibilano.

Eppure sembrano brillare!!! Stelle polari … sì, ma per il gelo che sfoderano in seguito.

Per fortuna il senso della vita, dell’esistenza è dato da tutto il resto che esclude la presenza di questi personaggi. Non c’è niente da fare con queste persone, l’indole è quella e, anche volendo, trovare dei lati positivi, non si troveranno mai, perché non ci sono neanche a scavare. Scavo inutile. Generalmente hanno grandissima autostima, non si sa bene se sia vera o apparente, e questa peculiarità li porta sempre a puntare il dito contro chiunque sia percepito migliore. Non si sforzano ad essere cattivi soggetti, tutto è naturale, hanno proprio l’istinto al comportamento sempre ed esclusivamente lesivo della gente. Il bello è che alla fine si mostrano e si dipingono perfino come vittime! Poveri Cristi!

Impressionante quanta rabbia, frustrazione, livore e invidia hanno in corpo. Hanno sempre degli elaboratissimi piani per arrivare ai propri scopi e non avendo, a volte, informazioni sufficienti per riversare malvagità sulla gente, inventano storie pur di sporcare le vite degli altri. Le inventano, le articolano, le raccontano e sperano che gli altri ci credano. Noi riteniamo che a forza di raccontare balle non riescano più neanche a vedere la realtà. Credono alle menzogne che inventano.

Questo speciale fenomeno accade sempre nel nostro simpatico paesello, soprattutto prima, durante e dopo le elezioni comunali. Tutti nel vallone sanno come si affronta questo periodo e su questo, con ogni probabilità, sorridono, certamente pensando a quanta cattiveria ci buttiamo addosso. Gratuitamente.

Comunque sia, alla fine tutti giustificano tutti dicendo candidamente che “si sa” a Milena non “distinguiamo amici e politica” così dietro questa banalissima frase si concludono e liquidano amicizie decennali e … l’eterno riposo! Amen.

La nostra convinzione è che si tratti di cattiveria, di cattiveria è basta, dentro. Incurabile.

Poi, a seconda dei casi, assume facce di politica, di interesse, di opportunismo, insomma viene declinata in tutte le accezioni negative.

Noi rigettiamo l’idea che la vera amicizia possa essere messa in dubbio da una elezione, da un partito, da quattro giorni di veleni. Ciò significherebbe ammettere che non si sia mai trattato di amicizia, ma di tutte, o parte, le accezioni di cui sopra e ancora … l’eterno riposo! Amen.

Le amicizie fondate sull’utilità si sciolgono, l’amicizia corrotta risulta instabile così come l’amicizia tra i “cattivi” che mettono in comunione solo cose cattive e che produce stabilità nel creare bassezze, anzi col passare del tempo diventa alleanza e si finisce ad essere “l’uno peggio dell’altro”.

E’ vero anche il contrario che “da uomini nobili, nobili azioni”, nel senso che il frutto di una buona, solida e vera amicizia è un migliorarsi e correggersi a vicenda. Ma da queste parti sono cose sconosciute, misteriose. Qui, o sei della stessa idea politica o sei fuori, una sorta di “timocrazia” non nel significato intrinseco, quanto nel “timore” di essere diversi, differenti, perdenti. Quindi tutti nel calderone! Filare di corsa con i vincenti.

Non sappiamo se chi ha ideato le ultime manovre politiche in paese abbia una coscienza, ma siamo certi che nei bar, per le strade, nelle riunioni familiari qualcosa sia cambiato dopo giugno. Certo si può fare finta di niente e dirsi che “tutto va bene”, ma la coscienza dei personaggi che hanno contribuito al disgregarsi ulteriore di una piccola comunità dovrebbe urlare. Invece li vediamo tronfi aggirarsi per le strade. Milioni di milioni anni luce lontani dal nostro modo di pensare. Incuranti dello sfacelo.

Che si tratti di politica o di rapporti personali, rigettiamo e condanniamo da sempre chi si vende per “buono”, chi imbroglia sui propri valori morali … che poi sono le stesse persone che non riescono a guardarci negli occhi e spariscono. Senza sensi di colpa, così di botto.

Al NO, abbiamo sempre risposto con GRAZIE, perché siamo convinti che le sabbie mobili o la melma sappiano perfettamente la propria composizione, ma oggi lo sappiamo anche noi. Grazie davvero.

(altro…)

Read Full Post »

Mar Palermitano

Read Full Post »

Mar…amaldi

Read Full Post »

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: