Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for 3 aprile 2018

 

Annunci

Read Full Post »

Read Full Post »

ADDIO A LUIGI DE FILIPPO SUL PALCOSCENICO FINO ALLA FINE

Franca Petraglia

.

Quando si spegne un artista come Luigi De Filippo, se ne va per sempre un’altra possibilità di rendere bella ed entusiasmante l’esistenza. Pensi con quanta bravura e delicatezza sia riuscito a raccontarcela e a farcela entrare  nel cuore e nella mente.

Ha chiuso la sua vita terrena all’età di 87 anni. Attore, regista e commediografo partenopeo. A soli 21 anni debuttò nella compagnia teatrale paterna. Ultimo erede della storica dinastia, figlio del grande Peppino e nipote di Eduardo e Titina. Fino a metà gennaio era andato in scena con “Natale in casa Cupiello, nel teatro Parioli di Roma, dove aveva recitato steso a letto. E, alla fine, in carrozzella, aveva ringraziato commosso il suo grande pubblico.

Il teatro, per Luigi De Filippo, è stato la sua passione. Per questo suo fervido impegno non posso non esprimergli viva riconoscenza e imperituro ricordo. Grazie Maestro, di cuore, per i momenti sereni che ci hai regalato. Voglio dire con il poeta-commediografo greco Menandro:” Sit tibi terra levis.”

Read Full Post »

Read Full Post »

Pi greco 3,14

Read Full Post »

Agricoltura, Musumeci: “Al via le iniziative per contrastare la crisi”

A meno di una settimana dall’incontro di Vittoria, il governo regionale è passato dagli impegni ai fatti: la richiesta al ministero per le Politiche agricole dello stato di crisi per il comparto orticolo e per quello delle nocciole; l’attivazione di provvedimenti emergenziali per le aziende colpite da avversità atmosferiche; l’istituzione di un tavolo tecnico insieme a tutti i soggetti coinvolti; l’inserimento nella legge di stabilità di misure per contrastare le patologie delle coltivazioni; una campagna straordinaria di controllo sui prodotti agroalimentari importati.

Sono questi alcuni degli impegni assunti dal governo regionale dopo l’incontro del presidente Nello Musumeci con una delegazione del ‘Comitato anticrisi agricoltura Sicilia’. Provvedimenti adottati con urgenza per mitigare gli effetti della crisi di mercato per alcune delle più importanti produzioni ortofrutticole dell’Isola.

Nel contempo, si è iniziato a lavorare per la sottoscrizione di un accordo di filiera per valorizzare le produzioni agroalimentari siciliane. Una prima riunione, alla quale hanno partecipato alcuni rappresentanti della Grande distribuzione organizzata in Sicilia, si è tenuta a Palazzo d’Orleans.

È stato fatto il punto sull’attuale situazione e sulle criticità del comparto, a cominciare dall’eccessiva polverizzazione e frammentazione delle aziende agricole che rappresenta un male antico soprattutto nel Meridione e che priva i produttori di una seria capacità contrattuale con i venditori.

E proprio i temi della mancanza di rapporti con i mercati, della concorrenza sleale con i prodotti che arrivano soprattutto dal Magreb e della necessità di prezzi concordati, sono stati gli argomenti affrontati nella lunga riunione alla quale erano presenti anche gli assessori all’Agricoltura, Edy Bandiera, e alle Attività produttive, Mimmo Turano.

“Questo primo incontro – aggiunge il presidente Musumeci – è stato proficuo. Nei prossimi giorni ci confronteremo con altri rappresentanti della Grande distribuzione e sono fiducioso che troveremo, in tempi rapidi, una soluzione utile per tutti”.

La stipula di un accordo di filiera che veda la Regione protagonista servirà anche a specificare meglio il ruolo di tutti gli ‘attori’ nel lungo, e molte volte tortuoso, percorso dal ‘campo alla tavola’ e che per i produttori è sempre meno remunerativo.

Edy Bandiera di Forza Italia

“Per troppo tempo – dichiara l’assessore Edy Bandiera – buona parte della Grande distribuzione ha posto alla base delle proprie scelte il criterio del prezzo più basso. Questo è andato a grave nocumento delle produzioni siciliane di qualità. È doveroso invertire la tendenza e c’è un moderato ottimismo che la strada intrapresa sia quella che consentirà ai nostri prodotti maggiore attenzione e spazio nelle grandi strutture di vendita”.

Intanto, il dirigente generale del dipartimento regionale dell’Agricoltura è volato a Roma per incontrare il direttore dell’Ismea,  Raffaele Borriello, che ha dato ampia disponibilità ad attivare i meccanismi della sospensione di scadenze per gli agricoltori obbligati con l’Istituto.

Il presidente Musumeci ha invitato per venerdì 6 aprile tutti i deputati europei eletti in Sicilia a un incontro operativo, nel Palazzo d’Orleans, per individuare una comune strategia da adottare a Bruxelles a favore dell’agricoltura siciliana.

Read Full Post »

L’ernia del disco

Read Full Post »

Older Posts »

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: