Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for 15 marzo 2018

Annunci

Read Full Post »

Nigeriano senza biglietto sul treno Catania-Messina. Calci e pugni a due agenti Polfer: arrestato

La Sicilia

.

Catania, calci e pugni a due agenti Polfer: nigeriano sul treno senza biglietto

Read Full Post »

Read Full Post »

Calcolo renale sparito grazie all’acqua e limone?

Renato Pierri

.

download (1)Ho letto tre libri preziosi, almeno per me, ma chissà che non possano tornare utili a qualche lettore? Grazie al libro di Giulia Enders “L’intestino felice” (Sonzogno Editore), sono riuscito a risolvere il problema della mia stipsi. Nessun medico mi aveva mai accennato all’esistenza di un lassativo che non dà assuefazione e non irrita l’intestino. Ne sono venuto a conoscenza grazie a questo libro.

Un altro volume prezioso per me è stato “Mangiare bene per sconfiggere il male” (Mind Edizioni)  di Maria Rosa Di Fazio, anche se si è instaurato nei confronti dell’autrice una sorta di amore odio. La pasta asciutta con sopra tanto parmigiano ce la godiamo un po’ meno in famiglia, da quando abbiamo letto il suo libro, e io mangio meno cornetti alla crema, per colpa della dottoressa… E chi acquista più prodotti contenenti sciroppo di glucosio, e creme spalmabili piene zeppe di zucchero e olio di palma? Però la salute è migliorata.

rrTerzo libro preziosissimo: “Curarsi con acqua e limone” di Simona Oberhammer (Macro Edizioni). E qui vi racconto la storia. Nel mese di novembre dell’anno passato, al Pronto Soccorso dell’Ospedale San Raffaele, a Milano, mi diagnosticarono un calcolo di circa un centimetro nell’uretere sottogiuntale. Difficile da espellere.

Torno a Roma e comincio la cura dell’acqua calda e limone. Da un’ecografia fatta i primi di febbraio di quest’anno, i reni appaiono regolari e il calcolo non si vede più. Ovviamente non posso giurare che il merito sia stato dell’acqua e limone. Potrebbe essersi spostato altrove. Strano, però, giacché non ho avvertito il minimo dolore. Ad ogni buon conto, io ho continuato ad assumere tutte le mattine la mia acqua e limone. Con la cannuccia, per non dar fastidio ai denti, suggerisce Simona Oberhammer.

 

Read Full Post »

Read Full Post »

ELEZIONI POLITICHE, I NUOVI ELETTI DIANO PROVA DI RESPONSABILITA’ PER IL BENE COMUNE. NO AGLI INTERESSI DI BOTTEGA

Franco Petraglia

.

I risultati delle elezioni politiche del 4 marzo scorso sono sotto gli occhi di tutti. Gli italiani hanno scelto. L’Italia, ahimè, è senza maggioranza. Nessuno ha la forza di governare da solo.

Per allontanare lo spettro di nuove elezioni, come già si vocifera in alcuni schieramenti politici, occorre appellarsi alla responsabilità di chi ha in mano le sorti della nazione, affinchè il bene di tutti sia superiore a quello delle singole forze politiche. In altre parole, no ad oscuri interessi di bottega.

L’uomo della strada è stanco e disorientato, non riesce a capire i giochetti, non ha più la forza e la volontà di gridare contro lo sfascio,va perdendo il concetto di patria. Sono in aumento quelli che pensano di non andare più a votare. Siamo in mezzo al guado.

Per uscirne, i nuovi eletti devono abbandonare la cultura passata, cementata dall’ottusità gestionale e dagli interessi personali. Bisogna operare per il bene comune, con più pulizia, trasparenza e passione. Seneca diceva:”Comandare non significa dominare, ma compiere un dovere”. Ad ogni modo, mi auguro che si formi quanto prima un governo da qualsiasi compagine emerga.

Spero candidamente che il mio anelito non resti una “vox clamantis in deserto”. Ne va l’interesse della nazione e dei cittadini tutti.

Read Full Post »

Read Full Post »

Older Posts »

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: