Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for 12 agosto 2017

Speriamo che non facciano il bis!

.

palNella notte tra il venerdì e il sabato si sono “consumati” due eventi, per nulla spettacolari.

Area Cassenti, intesa “aria” dove una volra si “spagliava” a Robba Cassenti, oggi trasformata in un grandissimo spiazzo.

Prima dell’alba, una vettura si è incidentata. Chi era alla guida, si è schiantato contro il palo centrale della pubblica illuminazione contenuto al centro dell’aiuola. Si spera che lincidente sia stato accidentale e non di proposito. A farne le spese è stata la recinzione in muratura e la parte anteriore del veicolo “ufo” rimasto non identificato.

CatturaSul posto si è recata l’Unità Mobile capitanata dall’ispettore Ino Patti (in s.e.p. presso il Comune) che, dai resti, sta tentando di risalire alle cause del disastro e al conducente, il quale prima di schiantarsi ha frenato, purtroppo tardi.

Solo il pallonciino in dotazione avrebbe potuto accertare le reali condizione del guidatore, nè le solite “voci” anonime sono in grado di chiarire se la musica ad alto volume che hanno sentito provenisse dall’autoradio, perché al momento del disastro concomitava “musica a tutto volume” proveniente da un locale a poca distanza d’aria dal luogo dell’incidente.

imagesCirconvallazione. Già perchè l’inquinamento acustico della nottataccia tra venerdì e sabato è stato uno dei più alti in quanto ad emissione forzata di decibel, come se i giovani nottambuli fossero tutti sordi. Invece, dicono, che la musica va ascoltata così.

Se ne fregano se l’altissimo volume disturba il riposo del vicinato e di chi di notte riposa per poi andare al lavoro. Noi non siamo bacchettoni né contari per partito preso al divertimento dei giovani gaudenti, nè contro chi suda fino a notte fonda per “lavoro e guadagno”. Ma… Ma c’è un limite a tutto, cideve essere.

Cattura2La libertà non può consistere nel disturbare gli altri. Senza richiamare che esistono delle leggi in materia di inquinamento acustico e di rottura di balle, e senza invocare l’intervento della polizia urbana e dei carabinieri, ci limitiamo a chiedere agli esercenti di locali “notturni” di adottare solo un po’ di buon senso, quel buon senso che potrebbe accontentare sia i giovani nottambuli che gli anziani già a letto: ridurre il volume!

Buon senso coincide con auto-regolamentazione.

imagesDopo la Sagra della ‘Mbriulata” in piazza non si può poi, mezzora dopo la mezzanotte, fare musica a tutto volume, senza tenere conto del diritto al riposo degli altri, sancito dalle leggi regolarmente disattese in questo nostro paese rimasto senza nè capo nè coda.

Incrocio di Corso Nenni con via Rimembranza Nella mattinata di sabato c’è stato un incidente  che ha coinvolto un bambino, che avrebbe potuto avere gravi conseguenze.

(altro…)

Read Full Post »

 

teatro2

teatro

backstage

(altro…)

Read Full Post »

las.jpg

Read Full Post »

Il Miracolo di Sant’Antonio?

Alfonso Cipolla *

.

Dietro diretto intervento di un incavolato sindaco, è stato alla fine ripulito questo schifo che si accumula lentamente ma inesorabilemte, giorno dopo giorno, settimana dopo settimana accanto alla Posta; e questo da un periodo lungo, troppo lungo.

Il merito della ripulitura è principalmente di questa foto che avrebbe colpito il primo cittadino nella quale si evidenziava l’inciviltà di molti cittadini. Cittadini incivili e maleducati che abbandonano indumenti e scarpe usati (e altro) all’aperto senza metterli dentro l’apposito contenitore giallo. Quando il contenitore è pieno, gli incivili abbandonano a lato la loro robaccia usata, sul marciapiede.

PRIMA…

 

…DOPO!

Un altro merito del “miracolo di Sant’Antonio” (chiamato così dal manifesto nella bacheca a lato del contenitore) è degli addetti alla pulizia dell’abitato, i quali si sono dovuti accollare del lavoro “straordinario” per dovere rimuovere l’accumulo vergognoso di robaccia acchiappapulci e apportatrice di malattie.

Come educare la cittadinanza senza pesare sugli altri, sull’ambiente e sulla salute della cittadinanza?

Non certamente con il solito bla-bla-blà dell’educazione in famiglia e a scuola, di una bella campagna comunale d’informazione etc, etc. Queste encomiabili iniziative sono, purtroppo, valide se rivolte a persone civili e civilizzabili, ma pressocché inutili per una grossa fetta di cittadini maleducati e ineducabili per i quali bisogna adottare un solo metodo, quello della famosa “tolleranza zero”, cioè le vecchie (e mai date) multe!

Recente sostituzione di una lampada sul palo

A chi obietta che le forze dell’ordine sono poche e non possono appostarsi alla ricerca degli incivili (i quali, sia detto, se vedono vigili e carabinieri, col cavolo che abbandonano i loro stracci sul marciapiede!!!), ci permettiamo di dare un suggerimento. Un consiglio che non piacerà solo a quanti rifiutano l’uso delle telecamere di videosorveglianza, nascondono dietro la scusa violazione della privacy qualche loro coda di paglia…

Comunque sia, il rimedio semplice, facile e sicuro per allontanare gli atti di inciviltà e il rischio d’inquinamento ambientale del nostro caro paese, è uno e solo: collocare una videocamera in piazza Europa. Questa nuova telecamera non solo permetterebbe di individuare e punire i cittadini incivili, ma anche di controllare tutta la zona di cui stiamo trattando, nella quale – evidenziamo –  c’è pure la molto frequentata Posta.

cartello-videosorveglianzaLa videosorveglianza (odiata da pochi e amata da tanti), garantirebbe impiegati e pure e soprattutto i clienti dell’ufficio postale, in particolare le fasce più deboli: pensionati, donne e bambini da eventuali malintenzionati.

Agli incivili videofilmati, oltre la multa, andrebbe comminata una sanzione aggiuntiva: l’obbligo di ripulire le zone sporche del paese.

Con questo articolo, iniziamo la Campagna per la collocazione di nuove telecamere di sorveglianza in altri punti sensibili del Paese.

 

*Portavoce di Cittadini Attivi Milenesi

Read Full Post »

13254437_1603467096633501_83598456281253538_n

Read Full Post »

tesoro

Read Full Post »

sa 20 16

Read Full Post »

Older Posts »

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: