Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for 3 agosto 2017

musmel

m1

m3

(altro…)

Read Full Post »

usatousato2

Read Full Post »

Copio un articolo dell’avvocato trovato sul blog piazzetta comunista, come al solito non finisce mai di stupirmi …

Riflessione

.

I cavalli di troia a Milocca

Salvatore Ferlisi su Piazzetta Comunista

.

Oggi Milena fa sfoggio dei suoi cavalli. Le strade del paese saranno percorse, decorate dalla presenza di meravigliosi equini di razza, accompagnati dai loro allevatori.

A dire il vero, non conosco i nomi degli allevatori milenesi che porteranno “ in mostra “ i loro gioielli, ma suppongo che durante la manifestazione qualche speaKer ci dirà i nomi di questi nostri allevatori. Sarà come fare un salto nel passato. Come, quando a San Miceli, in uno spiazzo agricolo, si svolgeva la fiera del bestiame locale.

Oggi i nostri allevatori fanno sfilare i loro purosangue. Ci saranno i cavalli di S. Martino, di Farcuna, di Robbaranni, di Magaru, di Cardiddu …. O, no ? E’ strano, ma in tanti anni non mi sono mai accorto di queste eccellenze dell’allevamento di equini, sarà colpa mia ? Di certo è cosi. E’ colpa mia ! Sono stato disattento.

cavUna rassegna locale di cavalli non può che riguardare i nostri cavalli, anche per farli conoscere alla gente di altri luoghi, ed agli allevatori: altrimenti che senso avrebbe. Magari tra gli allevatori ci sarà qualche amministratore locale, lungimirante che ha a cuore lo sviluppo del paese. Non so perché, ma ogni volta che si parla di cavalli, non riesco a non pensare all’opera di Omero, alla città di Troia, ed al cavallo dalle fattezze gigantesche. Fare i parallelismi, sarebbe facile e divertente con i nomi che si prestano e le presenze umane.

Ma se i cavalli non sono un prodotto dell’economia locale, a qual pro una rassegna di cavalli ? Nell’ interesse di chi ? E, con quali soldi ? E’ uno spreco di denaro pubblico, in favore di qualche allevatore, a noi sconosciuto, con molta probabilità .

Non sarebbe stato meglio , dato lo stato delle cose, fare come Caligola ? Bastava nominare, qualche animale indigeno ( nostro ) non un cavallo, consigliere comunale, per poi festeggiarlo con un giro per le strade del paese, accompagnato dal dall’imperatore di turno , con banda, tamburi e canzoncine degli alunni delle scuole. Avremmo partecipato tutti, avremmo riso, ci saremmo divertiti e ci sarebbe costato molto meno.

Quando il Sindaco invia gli avvisi di pagamento o gli accertamenti fiscali, sempre esosi ed insopportabili, lo dice ai contribuenti vessati che i loro soldi, andranno a foraggiare qualche allevamento equino di non si sa dove ? Quale concittadino avrebbe speso un euro per vedere scalciare ed altro dei cavalli ?

A parte lo scherzo, quello che succede, a me, sembra lo scricchiolìo, delle fondamenta di un impero politico costruito sul nulla e sulla improvvisazione.

Read Full Post »

La banda fa 13

banda

Read Full Post »

OLTRE ALLA SICCITA',LA BEFFAROMA CAPITALE

Read Full Post »

 

(altro…)

Read Full Post »

dolce

Read Full Post »

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: