Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for 2 luglio 2017

Cu’ pilu e senza u pilu…

di Nonna M.

.

bompensiere 40Questa storiella viene da Bompensiere e l’hanno raccontata amici di mio padre residenti in quel paese. Fa di certo ridere ma è la fotografia vera di quanto allora era diffuso l’analfabetismo e di quanto fosse necessario andare a scuola.

Sotto il Fascismo e la scuola era una cosa seria e gli insegnati molto severi, ma veniva dato molto spazio alla ginnastica, ai saggi ginnici e in particolare alle marce.

Si partiva con l’ordine “avanti march” e poi il maestro dava il tempo di marcia con l’ “uno-due, uno-due”.

Capitava che non tutti marciavano con lo stesso piede e la fila si sbilanciava e allora per fare riprendere il passo giusto diceva di battere il piede destro e poi il sinistro, dicendo per l’appunto”destro” e poi “sinistro”.

Purtroppo allora non tutti sapevano conoscere il lato destro e il lato sinistro per tale motivo la fila rallentava e finiva con il fermarsi e la cosa faceva arrabbiare i maestri. In realtà “uno-due” veniva capito subito, mentre con “destro” “sinistro” qualcuno si confondeva perché era difficile a farlo capire a ragazzini che non sapevano distinguere la destra dalla sinistra.

La stessa cosa capitava anche a Milena e nei paesi vicini, ci voleva veramente molto tempo a fare capire la differenza tra il piede destro e quello sinistro; delle volte si arrivava fino alla terza classe elemenatre per fare marciare bene gli scolari!

A Bompensiere ci fu un maestro che ebbe una idea geniale, anche se comica, per non far marciare più con il piede sbagliato la scolaresca e allineare tutti allo stesso passo. Si fece portare la pelliccia di alcuni conigli e un po’ di colla.

(altro…)

Annunci

Read Full Post »

Mancuso contro Pagano

* vice commissario regionale di Forza Italia

Read Full Post »

1qwssss

Read Full Post »

In migliaia al gay pride di Palermo

La Sicilia

.
In migliaia al gay pride di Palermo

Migliaia di palermitani stanno partecipando all’edizione 2017 del Pride.

Un lunghissimo corteo colorato e festante, partito da piazza Marina, sta percorrendo il centro della città. Tra musica e balli giovani e meno giovani seguono i sei tir allestiti.

Alla manifestazione partecipano il vicesindaco e l’assessore alla Cultura del Comune di Palermo.

Gay_pride (2)-khrD--640x360@CorriereMezzogiorno-Web-Mezzogiorno

G.P. 2016

“Palermo è la città della diversità, dell’accoglienza e dei diritti di tutti e di tutte – ha detto il vice sindaco, Sergio Marino -. Accogliendo ancora una volta il Pride, la nostra città manda un segnale forte al mondo. Siamo tutti uguali, ognuno nella propria diversità”.

Per il sindaco Leoluca Orlando, assente per motivi istituzionali, “il Pride di Palermo non è più ‘il Pride’. Non lo è, perché è un impegno e un’attività che dura tutto l’anno, con manifestazioni culturali, dibattiti, momenti di confronto e riflessione”.

Read Full Post »

Un po’ di RELAX

Individuate e correggete la frase sbagliata

.

“Credendo di essersi smarrito, fu colto dal panico”.

“Ho rimandato il mio viaggio in Inghilterra a settembre”.

.

(altro…)

Read Full Post »

Roma, alle pensiline dell’Atac appaiono diversi manifesti blasfemi

Libero

.

1498925827649_1498925893.JPG--Hanno creato scandalo a Roma sono apparsi diversi manifesti sotto le pensiline dell’Atac, l’azienda del trasporto pubblico.

Da questa mattina la Capitale è stata invasa delle immagini di Gesù ritratto con il pene in erezione davanti a un bambino e la Madonna definita “Immacolata concezione in vitro”. Ignoti al momento gli autori che non hanno ancora rivendicato il gesto palesemente provocatorio.

1498925588544.JPG--I manifesti sono stati affissi dentro le teche predisposte per la pubblicità, scatenando le proteste di diversi politici romani come il consigliere comunale di Fratelli d’Italia, Maurizio Politi, che ha definito quelle pubblicità: “Altamente offensive verso milioni di persone e risultano di stampo completamente blasfermo. L’idea che l’Atac abbia potuto avallare tali forme promozionali, se confermata, dovrebbe portare all’allontanamento immediato dei responsabili”.

“Si tratta ovviamente di un atto vandalico – ha risposto l’Atac in una note – Nessuna autorizzazione è stata concessa, nè del resto poteva essere concessa trattandosi di spazi nella piena disponibilità, in base ad un contratto vigente da molti anni, della società Clear Channel. La stessa società Clear Channel -ha spiegato l’azienda- ha già provveduto a presentare denuncia all’autorità giudiziaria mentre tutte le unità in cui sono risultate presente tali scritte blasfeme sono state oscurate, fotografate per prova e rimosse”.

 

 

Read Full Post »

Dal Vangelo di Gesù Cristo secondo Matteo 10,37-42

. 

quarles-croce-coronaChi ama il padre o la madre più di me non è degno di me; chi ama il figlio o la figlia più di me non è degno di me; chi non prende la sua croce e non mi segue, non è degno di me.
Chi avrà trovato la sua vita, la perderà: e chi avrà perduto la sua vita per causa mia, la troverà.
Chi accoglie voi accoglie me, e chi accoglie me accoglie colui che mi ha mandato.
Chi accoglie un profeta come profeta, avrà la ricompensa del profeta, e chi accoglie un giusto come giusto, avrà la ricompensa del giusto.
E chi avrà dato anche solo un bicchiere di acqua fresca a uno di questi piccoli, perché è mio discepolo, in verità io vi dico: non perderà la sua ricompensa».

Read Full Post »

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: