Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for 5 maggio 2017

Les 13 élèves du collège Luigi Pirandello reçus dans le salon d’honneur de l’hôtel de Ville

 

Renaud Beretti Josette Fages Cannella

.

Jf

Josette Fages Cannella

Dans le cadre des échanges entre Milena et Aix-les-Bains , 13 élèves du collège Luigi Pirandello emmenés par leur directrice Valeria Vella et leurs professeurs séjournent dans notre ville et ont été accueillis par leurs homologues du collége de Marlioz.

Nous les avons reçus dans le salon d’honneur de l’hôtel de Ville, en présence de M. Arnone, un des premiers Milocchesi à s’être installé à Aix , de Josette Fages – Cannella présidente de Milena mia et Liliane Coniglio présidente du Comité de Jumelage .

18198702_1009995835801393_8277057607749492764_n

Nell’ambito degli scambi culturali tra Milena e Aix-les-Bains, i 13 alunni dell’Istituto Luigi Pirandello, guidati dal loro direttrice Valeria Vella, e i loro insegnanti soggiornano nella nostra città, accolti dai loro omologhi del Collége Marlioz.
Li abbiamo ricevuti nel salone d’onore del Municipio, in presenza del Sig. Arnone, uno dei primi milocchesi trasferitosi ad Aix, di Josette Fages-Canella Presidente dell’associazione ” Milena Mia” e di Liliane Coniglio presidente del Comitato del Gemellaggio.

(altro…)

Annunci

Read Full Post »

Come l’uomo che fermò un carro armato prima della strage in piazza Tienanmen, anche questa suora ha dimostrato che solo l’esempio prezioso di chi a mani nude chiede la pace è fonte di speranza

.

Nel caos venezuelano il gesto commovente di un’anziana suora

Franco Petraglia

.

CatturaLe notizie che arrivano dal Venezuela diventano sempre più drammatiche: scontri, con numerosi morti, feriti e detenuti. Siamo di fronte ad una vera crisi umanitaria, sociale, politica ed economica che sta stremando la popolazione.

Il Paese latino-americano è sull’orlo di una guerra civile.

Cattura

Suor Esperanza

Tuttavia, tra l’inferno che imperversa nelle strade mi ha colpito profondamente il gesto di Suor Esperanza, una religiosa 78enne che, nel pieno della” marcia del silenzio”, a Caracas, si è staccata dal corteo per convincere le forze di sicurezza a smettere di scagliare lacrimogeni sui manifestanti. L’anziana donna ha detto: ”So che dovete obbedire agli ordini, ma siamo tutti venezuelani”.

 

Auspico che quanto prima si trovi una soluzione negoziata a questa cruda violenza e a questo  grave spargimento di sangue. Che tutti i diritti umani vengano riconosciuti e garantiti, come sancito nella Dichiarazione Universale dei diritti dell’uomo, approvata dall’Assemblea Generale delle Nazioni Unite il 10 dicembre 1948.

La pace, diceva Talmud, è per il mondo quello che il lievito è per il pane”.

(altro…)

Read Full Post »

calcio

Read Full Post »

a1

pdpd1

Read Full Post »

1qweeeee

Read Full Post »

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: