Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for 4 maggio 2017

Masaniello (e non solo) al buio

.

thI soliti (noti!?) ladri di rame ritornano a fer visita al nostro paese.

Alle 23 circa di ieri hanno spento la luce nei villaggi Masaniello, Montegrappa e Cesare Battisti.

Hanno rubato quasi venti campate di filo di rame, cominciando il loro losco lavoro nella zona retrostante un panificio che si trova sulla circonvallazione di Milena.

Poi hanno continuato a recidere i fili fino a raggiungere il depuratore che si trova più a valle. Da qui si parte il nodo che serve i villaggi ad ovest di Milena, il più grande è Masaniello e le abitazioni della zona Amorelli.

In mattinata si sta provvedendo ad installare gruppi elettrogeni per limitare i danni arrecati dagli imprendibili soliti… (ig)noti!

E’ mai possibile che tra guardie e ladri debbano vincere (quasi) sempre i ladri di rame?

1644

 

Milocca – Milena Libera nel Mondo alle 16:44

 

(altro…)

Annunci

Read Full Post »

IMG-20170503-WA0000

(altro…)

Read Full Post »

Studenti di Milena ospiti ad Aix-les-Bains

aix

(altro…)

Read Full Post »

La cittadina di Bompensiere accoglie il nuovo parroco

.

 

a7

a1

(altro…)

Read Full Post »

Tossicodipendenze: thc, fumo, mariuana, olio di haschis, danni psico-sociali

di avatar MISS_LY2

.

imagesDanni psichici

Anche l’ebbrezza passeggera provocata dall’haschisch non è più grave di quella provocata da droghe legali come alcol e nicotina. Tuttavia l’assunzione continua di haschisch durante una grave crisi puberale può compromettere lo sviluppo psichico, comportando apatia, ansietà e svogliatezza.

Dopo un iniziale effetto euforizzante la cannabis produce perdita della memoria e della concentrazione, confusione mentale, difficoltà al pensiero astratto. Alla iniziale intensificazione delle percezioni sensoriali e dell’attenzione alle problematiche interne subentra in alcuni casi una modificazione dello stato emotivo, tristezza, tendenza all’isolamento, momenti di ansia interna fino ad una vera e propria ideazione paranoide.

CatturaDa segnalare, in alcuni casi, sintomi psicotici che potrebbero essere non prodotti dalla cannabis ma soltanto messi allo scoperto. L’uso cronico della cannabis può avere, infine, un effetto detto “sindrome amotivazionale”, la persona diventa “opaca”, distratta, lenta nei movimenti, scarsamente motivata.

Il consumo regolare di Marijuana può influenzare negativamente lo sviluppo psichico dei giovani: calano l’interesse e la disponibilità per lo studio e per il lavoro, risultano disturbati i rapporti famigliari, il circolo delle amicizie e le relazioni sentimentali. Inoltre, non di rado si manifestano depressione, stati d’ansia e manie di persecuzione.

Tra i fumatori cronici il suicidio si presenta relativamente più spesso.

Solo chi affronta la propria esistenza a mente lucida e svolge i compiti affidatigli potrà ottenere una vita ricca di successo e darle un senso pieno!

images (6)Capacità e disponibilità all’apprendimento ridotte

Dal momento che l’attenzione e le risorse intellettive sono disturbate, il giovane non è più in grado di seguire correttamente la lezione a scuola. A farne le spese maggiori è la memoria a breve termine.

Le manifestazioni collaterali più ricorrenti sono la trascuratezza e l’indifferenza nello svolgimento dei compiti dati, nonché un calo delle prestazioni più o meno repentino. Spesso, tutto ciò porta a marinare la scuola e ad interrompere prematuramente gli studi scolastici e professionali.

Estraniamento dalla famiglia e dal giro di amicizie

Quanto maggiore è il consumo di Hashish da parte di un giovane, tanto più indifferente diverrà nei confronti dei rapporti sociali e delle amicizie positive avute fino a quel momento. Spesso si estranierà anche all’interno della famiglia e le liti con i genitori diventeranno sempre più frequenti.

imagesAbbandono delle attività ricreative

Troppo spesso il giovane perde qualsiasi interesse per le attività che svolgeva prima, come lo sport. Al posto di spontaneità, creatività ed impegno subentra una crescente passività ed un generale stato di abbandono.

Sindrome amotivazionale

Il fumatore di Hashish diventa progressivamente sempre più spento e passivo, si intorpidisce, gli manca la carica. Le sfide quotidiane come alzarsi, apprendere e lavorare vengono recepite come troppo faticose e prive di senso. Si diffondono sensazioni di vuoto, apatia, accidia e mancanza di interesse. Questo cambiamento psichico viene anche definito Sindrome Amotivazionale.

Il consumo regolare di Marijuana può dare luogo a psicosi. Non di rado subentrano gravi malattie psichiche come le psicosi, schizofreniche. Tali malattie richiedono spesso il ricovero ospedaliero e non di rado compromettono l’intera vita dell’interessato.

Non è possibile prevedere in quali persone e in quale momento può manifestarsi una simile ripercussione dei consumo di Marijuana. Per la Marijuana vale quanto detto per tutte le altre droghe: nuoce alla salute fisica e psichica dell’uomo.

Read Full Post »

marijuana

Cattura

(altro…)

Read Full Post »

abcUn po’ di RELAX

Individuate e correggete la frase sbagliata

.

“L’islamismo è la religione di Maometto”.

“Ho fatto il piazzista per dieci anni”.

.

(altro…)

Read Full Post »

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: