Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for 10 aprile 2017

Quirinale, conto salato: aumentano le spese

 .

Altroché sobrietà. Le spese del Quirinale, nonostante gli annunci di tagli, sono aumentate. Nel 2015, infatti, i costi complessivi preventivati erano pari a 344 milioni, nel 2016 erano 343, e quest’anno, secondo quanto si legge nel bilancio di previsione 2017 pubblicato nei giorni scorsi e riportato dal Tempo, il Quirinale spenderà oltre 354 milioni di euro. Inoltre, “tale spesa è prevista in aumento dello 0,86% rispetto al dato iniziale 2016” salendo nei prossimi anni con “un incremento dello 0,91% nel 2018 e dello 0,29% nel 2019”.

Solo per il personale, la spesa quest’anno arriverà a quota 112 milioni di euro, in crescita rispetto al 2016, le pensioni del personale in quiescenza ammontano a 94,7 milioni. Nella spesa generale per il personale c’è anche una voce per le consulenze e le collaborazioni del capo dello Stato, che può contare su un fondo di 1,2 milioni di euro. Solo di cerimoniale spenderemo, quest’anno, quasi un milione di euro (880mila euro nel 2016), di cui 95mila in doni e onorificenze. E ancora: 15mila euro per i servizi fotografici, 12 mila euro per la manutenzione delle attrezzature fotografiche, 571mila euro tra agenzie stampa e comunicazione, 108mila euro per le spese telefoniche, 100mila per quelle postali.

C’è poi tutta la parte relativa alla manutenzione degli immobili alla fornitura di beni, per cui è previsto un capitolo di spesa che supera i 12 milioni. E ancora: reclutamento e formazione del personale (225mila euro), gestione dell’autoparco (550mila euro), vestiario e biancheria del personale (180mila euro), materiale di cancelleria (210mila euro), pulizie (1,5 milioni di euro). Infine, il materiale per giardini ci costerà 70mila euro più 180mila per la manutenzione ordinaria e 45 mila per quella straordinaria.

Annunci

Read Full Post »

ATTACCO MISSILISTICO USA, AGGRESSIVO E PREOCCUPANTE
Franco Petraglia
.
images (1)L’attacco missilistico Usa contro la base di Al Shayrat, da cui erano partiti gli aerei che avevano sganciato le presunte armi chimiche, non fa altro che portare ulteriori scompigli nella ingarbugliata questione siriana.
Personalmente, con tutte le buone ragioni umane di Trump, condanno aspramente questo atto unilaterale e senza nessuna giustificazione diplomatica.
L’Onu, nella fattispecie, è stata messa da parte, come se non avesse alcuna importanza. La diplomazia, ahimè, ne esce sconfitta pesantemente. Secondo il mio modesto osservatorio, questo atteggiamento aggressivo di Trump apre nuovi scenari inquietanti nella tormentata regione siriana, compromettendo i già difficili negoziati in corso.
Da artigiano di pace, quale mi reputo, sono sempre dell’avviso che le lotte-guerre tra Stati vanno risolte esclusivamente con il dialogo. No alle guerre intestine e distruttive!
Papa Pio XI diceva:” Nulla è perduto con la pace, tutto può esserlo con la guerra”.

Read Full Post »

Dalla culla alla bara per Pd è sempre morte

Alessandro Pagano

.

“La notizia che la Regione Lazio a guida Pd voglia distribuire la pillola abortiva Ru486 nei consultori, e quindi senza ricovero, banalizzando così l’aborto che è un vero e proprio assassinio, arriva nei giorni in cui lo stesso Pd in Parlamento sta provando a introdurre l’eutanasia di fatto. Si vuole favorire l’omicidio di bimbi e il diritto a morire di fame e di sete gli adulti.

Ma con quale spirito chi si riconosce nei valori della vita quale diritto inviolabile, può pensare di scendere a patti con quanti diffondono questa cultura piuttosto che pensare a come far nascere più bambini? Per questo ci opporremo in tutti i modi e in tutte le sedi a questo disegno perverso e totalitario del Pd, vero nemico degli italiani. Dalla culla alla bara per il Partito democratico è sempre morte”.

Read Full Post »

Un po’ di RELAX

Individuate e correggete la frase sbagliata

.

“Mi fermai a Roma per tre giorni”.

“E’ un giornale che riceve l’imbeccata dal governo”.

.

(altro…)

Read Full Post »

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: