Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for 26 ottobre 2016

Affidamento del sistema della raccolta differenziata con la metodologia uno@uno alle utenze di Milena

.

differenziata

PREZZO PATTUITO 5000 EURO + 3 EURO PER UTENZA L’ANNO

Premesso:

Il sistema di gestione della raccolta differenziata dei rifiuti solidi urbani, svolto presso il Comune nel 2015 pur avendo superato la soglia minima del 36% non raggiunge le percentuali di raccolta differenziata del 50% previste dalla legge. Allora per non incorrere nelle addizionale del tributo speciale è  necessario introdurre un sistema gestionale in grado di assicurare, su tutto il territorio comunale di Sommatino (?), una più efficace attività di differenziazione dei rifiuti solidi urbani, improntata a criteri ed a soluzioni tecnico-gestionali che privilegino l’efficienza e l’economicità del servizio e, al contempo, consentano l’individuazione degli utenti finali più sensibili alla tutela dell’ambiente e più attivi nell’ambito della raccolta differenziata, ai quali possa essere riconosciuta una riduzione tariffaria in virtù della corretta, proficua e fattiva collaborazione prestata nella differenziazione dei rifiuti solidi urbani, ovvero altre forme di premialità che potranno essere successivamente individuate.

Vista la proposta prot. n. 6067 del 26/11/2015 fatta pervenire dalla società uno@uno Differenziata S.r.l. con sede a Caltanissetta, e le successive modifiche ed integrazioni sulla base delle interlocuzioni intercorse con l’Amministrazione, per l’esecuzione del servizio di potenziamento e di miglioramento della raccolta differenziata dei rifiuti solidi urbani presso il Comune di Milena, che si fonda sulla nuova metodologia denominata uno@uno, commercializzata col marchio depositato uno@uno, già fatta oggetto di procedura di privativa e comunque basata sul software denominato anch’esso uno@uno, in disponibilità esclusiva alla società uno@uno differenziata s.r.l., applicata al sistema della raccolta differenziata dei rifiuti solidi urbani;

Visto lo schema di contratto allegato alla presente che prevede per l’avvio delle procedure, il Comune di Milena acquisisce dalla impresa uno@uno al al prezzo pattuito di € 5.000,00 IVA inclusa per l’avvio e € 5,00 IVA inclusa per utenza all’anno i seguenti beni e servizi; cessione in proprietà di n. 2 palmari lettori barcode; cessione con licenza d’uso dei file digitali contenenti i codici degli utenti del Comune di Milena implementazione del portale istituzionale con la banca dati sul monitoraggio della raccolta differenziata uno@uno liberamente consultabile dagli utenti; servizio di promozione, informazione e diffusione del progetto verso i cittadini/utenti; formazione degli operatori; gestione del servizio di consulenza e monitoraggio per tutta la durata contrattuale; assistenza per il mantenimento in efficienza dell’impianto di identificazione dei rifiuti.

stop differenziataConsiderato che ai sensi del D.Lgs 50/2016 per i servizi e forniture è possibile ricorrere ad una procedura negoziata «qualora, per ragioni di natura tecnica o artistica ovvero attinenti alla tutela di diritti esclusivi, il contratto possa essere affidato unicamente ad un operatore economico determinato» (art. 63, comma 2, lettera b);

Considerato che la somma complessiva prevista per il seguente servizio ammonta ad € 6.625 IVA compresa (di cui €. 5.000 per costo avviamento e formazione  più €. 1.186,00 per gestione relativa a due mensilità), prevista per il raggiungimento dell’obiettivo nel primo anno (2016) del corretto avvio su tutto il territorio del servizio;

raccolta-differenziata-620x260Considerato che l’intero costo previsto per anni 3 e fino al 31/10/2019 ammonta ad €. 26.345 esprime l’indirizzo politico, affinché il Responsabile dell’Area Tecnica/Urbanistica e ambiente, provveda, nel rispetto della vigente normativa, comunitaria, nazionale, regionale nonché al vigente regolamento comunale, ad affidare il servizio di potenziamento del sistema di raccolta differenziata con la metodologia uno@uno applicata alle utenze di Milena”;

Inoltre, in relazione all’urgenza di provvedere nel più breve tempo possibile al fine di massimizzare i benefici per la collettività, dichiara il presente atto immediatamente eseguibile.

LEGGI LA DELIBERA INTEGRALE E IL CONTRATTO

(altro…)

Read Full Post »

“Non li vogliamo nell’ostello”

Libero

gorino

Ha vinto la protesta dei residenti di Gorino, scesi in strada per dire no all’arrivo di un gruppo di richiedenti asilo da alloggiare in un ostello del paese. Metà dei residenti della comunità in provincia di Ferrara avevano protestato contro la decisione del prefetto MicheleTortora.

Davanti alle barricate e ai blocchi stradali che sono andati avanti per tutta la notte fino a questa mattina, la prefettura ha rivisto i suoi piani, dirottando il pullman con dodici donne e otto bambini a bordo in un altro luogo.

vauro

La solita merdata di Vauro

Un caso che ha scatenato anche le critiche del ministro dell’Interno, Angelino Alfano“Di fronte a 12 donne, delle quali una incinta, organizzare blocchi stradali non fa onore al nostro paese. Poi certo tutto può essere gestito meglio, possiamo trovare tutte le scuse che vogliamo, ma quella non è Italia. Quel che è accaduto non è lo specchio dell’Italia”.

Il timore dei cittadini di Gorino però è che presto il problema potrà ripresentarsi. Se ne è fatto portavoce anche il segretario della Lega, Matteo Salvini che ha attaccato il governo svelando come: “la requisizione dell’hotel pare sia stata solo rinviata… ma noi vigiliamo”.

Sulla vicenda è intervenuto anche Matteo Renzi, intervistato da Bruno Vespa durante la registrazione della puntata di Porta a Porta: “È una vicenda molto difficile da giudicare. Da un lato c’è comprensione, anche se non condivisione, nei confronti di una parte della popolazione molto stanca e preoccupata, dall’altra sono 11 donne e 8 bambini: forse noi come Stato non siamo stati all’altezza”. 

 

Read Full Post »

firma

cc1

Read Full Post »

i-medici-in-prima-visione

Read Full Post »

La bellezza dell’attesa

Anna Burgio (Resp. Spazi Letterari)

.

kaos_logo“Il tempo per leggere, come il tempo per amare, dilata il tempo per vivere”. A scriverlo è Daniel Pennac, e noi di KAOS ci crediamo fermamente. Crediamo nella forza della parola scritta, così come crediamo nel coraggio resistente della piccola editoria.

La manifestazione, che ogni anno si arricchisce di contenuti nuovi, continua ad avere come centro e fulcro il concorso letterario e la fiera del libro: il primo, nato inizialmente solo per la narrativa edita e poi estesosi alle sezioni racconti e poesia, ci gratifica con la partecipazione di testi di pregio; la seconda ci regala la presenza attiva di decine di autori ed editori che aderiscono con entusiasmo al nostro progetto.

Per tutto questo per noi la bellezza di KAOS sta nell’attesa, nella costruzione e infine nell’incontro.

Mostre e Installazioni artistiche

  • locandina-kaos-festival-racalmuto-640x280Espressioni Kaotiche nel Castello Chiaramontano
  • “Sfumature e Tracce”
  • Le ceramiche di Domenico Boscia
  • Scatti e colori di Sicilia a cura di: Pietro Tulumello, Calogero Barbieri, Igor Giancani Giorgia Mantione, Luigi Falletti
  •  “Vibrazioni” a cura di : Vanessa Gallo, Piero Locurto, Roberto Masullo, Michele Patti, Giovanni Proietto, Alfonso Rizzo, Nicolò Rizzo, Vincenzo Crapanzano
  • “A Mmari” di Vincenzo Di Leo
  • “E’ bella la Sicilia” di  Giuseppe Bennica
  • “L’Oro bianco” di Alessandro Joti Giudice
  • “La Teca di Rosa” installazione a cura delle ass/ni “Niente cambia niente” e “Rosa Marina” di Licata
  • “Immagini e Versi” a cura di Angelo Castiglione e Andrea Crimì
  • “Nuove identità Sicane” a cura dell’Associazione Cufù di Castrofilippo
  • “Memorie analogiche intorno rettangoli neri” di Angelo Gruttaduro

 

Un Kaos…ordinato

Angela Indelicato *

.

castello-chiaramonte-racalmutoRacalmuto, un’altra tappa di questo nostro viaggio dentro la provincia agrigentina. Ogni luogo che abbiamo esplorato è stata una scoperta, non solo di bellezze storico-naturali, ma soprattutto di persone, artisti e non che desiderano costruire,  attraverso l’amore per la cultura, una società migliore.

Ogni tappa è una contaminazione nuova e originale che coinvolge uomini e donne dentro il nostro Kaos e trascina tutti in una bolla magica che rende,  sarà paradossale, tutto ordinato. Nei luoghi di Sciascia abbiamo trovato una ricchezza di espressioni artistiche e culturali variopinta e straordinaria e ci siamo semplicemente lasciati contagiare.

incursioniMa Kaos  è anche organizzazione, è squadra, è persone che amano questo Festival, che amano incontrarsi e stare insieme.

Kaos è soprattutto frutto dei  Kaotici: del Direttore Artistico Peppe Zambito, coordinatore instancabile, folle e paziente; di Anna Burgio punto di riferimento, precisa e puntuale, non solo di autori ed editori; di Piera Lo Leggio, vulcanica effervescente naturale, curatrice degli spazi musicali; di Peppe Mallia, Stella Vella, Enza Pecorelli e Patrizia Iacono, Raimondo Moncada (preziosi e discreti) giurati, ma anche conduttori di spazi culturali; di   Claudia Accurso Tagano e Peppe Dinolfo, “non si somigliano per niente” gestori degli spazi espositivi; di Daniela Gambino  e Giovanni Zambito comunicatori efficaci; Salvatore Terranova, Vincenzo Di Leo e Giuseppe Dimora fondamentali nella produzione di immagini e tutori della nostra memoria.

* Presidente dell’Associazione Top Stage

 

 

 

Si ringrazia:

(altro…)

Read Full Post »

francesca-sorce

sorce

 

Read Full Post »

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: