Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for 24 febbraio 2014

Pertinenti inegnamenti/3

pertinenze

Pubblicità

Read Full Post »

Figli di…

imagesCAVSTE7G

1964961_726026140763633_1667285048_n

disoc

Read Full Post »

L’officina Falletta si aggiudica la gara, ma ci sarebbe un ricorso

.

Milena, segnaletica delle due officine meccaniche che hanno partecipato alla gara

Milena, segnaletica delle due officine meccaniche che hanno partecipato alla gara per la manutenzione dei mezzi comunali

Il condizionale è d’obbligo nel raccontare questa vicenda che ha dell’incredibile. Voci ben informate raccontano i retroscena della gara per aggiudicarsi le riparazioni dei mezzi comunali per la durata di un triennio. E’ prevista una quota base annuale sborsata dal Comune, alla quale si aggiungono altre voci che andranno oltre la normale manutenzione.

Da molto tempo la ditta Abissi-Mantione è stata quella che ha badato al parco macchine comunale. Alla gara che si è tenuta poco tempo fa questa volta ha partecipato pure l’officina Falletta che ha sede in via Cervi.

All’apertura delle due buste, l’offerta più vantaggiosa per l’Amministrazione comunale sarebbe stata quella fatta dalla ditta Abissi-Mantione (si parla intorno al 50%), mentre quella dei Falletta sarebbe stata molto più  bassa. La vittoria sarebbe stata assegnata all’officina che ha sede in via Caltanissetta se non fosse accaduto un fatto imprevisto che ha ribaltato il risultato. I soliti bene informati riferiscono che ad un documento della ditta Abissi-Mantione sarebbe mancata la firma del titolare, motivo per cui sarebbe stata eliminata!

La ditta Falletta prima di cantare vittoria dovrà aspettare l’esito del ricorso che sarebbe stato presentato dalla ditta Abissi-Mantione, esclusa, la quale  avrebbe fatto ricorso rivolgendosi ad un avvocato, noto per avere uno studio a Milena ed un altro a Caltanissetta.

Read Full Post »

IL SINDACO COSI’ SI GIUSTIFICA

.

1372612431_tares«La tassazione è stata spalmata su tutte le utenze cittadine poiché l’eventuale applicazione della Tares alle attività economiche avrebbe determinato un aumento del 700% a carico degli operatori economici e commerciali.

Negli ultimi 5 anni eravamo sempre intervenuti nella copertura dei costi del servizio con 100 mila euro annui, ma ora, dovendo rispettare la normativa in materia di patto di stabilità, questo ci è stato impedito, per cui il costo del servizio è interamente ricaduto sulla cittadinanza.

Considero questo intervento del Pd meramente strumentale, poiché nel momento in cui questa amministrazione è potuta intervenire concretamente per coprire il costo del servizio lo ha fatto, dopo di che, se poi c’è stata una normativa che lo ha vietato, non è stato certo per via di una sua volontà politica».

Read Full Post »

La nostra Evelyn Cacciatore in corsa per le elezioni nella lista del sindaco Dord

.

1926901_676131975758693_995390772_nDominique Dord e Renaud Beretti continuano a presentare i candidati della loro lista. Questi i nuovi sette che completano la loro Lista.

Il primo è Jean Jacques Mollies di 64 anni, consigliere comunale uscente delegato agli affari scolastici, oltre che membro del comitato di sicurezza e prevenzione della delinquenza.

Per seconda è stata presentata Claudie Fraysse sessantaduenne, anch’essa consigliere uscente, delegata all’animazione; è direttrice dell’Ufficio del turismo e presidente di Aix Avvenimenti.

1904102_676132775758613_1216978205_n

Incontro elettorale all’ex Temple de Diana, già ristorante Milena.

La terza candidata è Evelyn Cacciatore, 65 anni, di origine milenese. Ex impiegata di banca, ha diretto la contabilità dell’impresa familiare BTP ed è stata presidente del Comitato del Gemellaggio Aix/Milena dal 2008 al 2013.

Quarta presentata Natalie Reymond, 48 anni, che ha fondato un’impresa familiare nel campo turistico ed ha interessi anche in quello assicurativo. Fa volontarito al “Resto del Cuore”.

Il quinto viene dalle isole Comores, ha 43 anni e si chiama Hadji Halifa, impiantato ad Aix da oltre 21 anni. Economo alberghiero, presiede l’associazione dei comoriani del distretto Rodano-Alpi.

La sesta presentata è Aurore Margaillan, 32 anni, addetta alle relazioni un un’agenzia di solidarietà di Chambéry. Fa parte del consiglio d’amministrazione dell’associazione Operette e cori d’Aix.

Settimo ed ultimo è Joaquim Torres, 32 anni, che nel 2007 aprì il centro della pesca del lago del Bourget promuovendo l’affitto di battelli per la pesca. E’ presidente dell’AAPPMA, associazione che raccoglie 2.350 soci e anche segretario della Federazione della Pesca della Savoia.

Read Full Post »

Famiglie d’oggi

1622069_578702542223275_1657189048_n

Read Full Post »

Pasticceria a 5 Stelle

5cannoli

1966860_10202436862915683_377336819_n

Palumbo con Di Battista

 

(altro…)

Read Full Post »

“Più si fraziona la governance del nostro territorio più aumenta la spesa pubblica. Desistete dalla pericolosa strada intrapresa dal governatore”

di

.

tot La protesta, contro il progetto di riforma delle Province viaggia sul web. Ed è una piccola valanga. Che ha la propria origine proprio nella provincia del governatore, Rosario Crocetta.

I dipendenti della Provincia di Caltanissetta, insomma, non ci stanno. Sono contrari allo spezzettamento del territorio in tanti Consorzi. E ovviamente sono contrari al frazionamento del proprio territorio. Non un territorio qualsiasi. Non è un mistero, infatti, che il presidente della Regione abbia “a cuore” la nascita del Libero Consorzio di Gela.

ProvinciaCLIl motivo alla base, pare, della decisione del governo di impuntarsi su un passaggio della norma: quello che prevede, al di là dei nove consorzi di partenza (un numero fisso, secondo il testo approvato dalla Prima commissione all’Ars) anche la possibilità di dar vita a nuovi enti. A patto che la popolazione minima raggiunga la soglia di 150 mila abitanti. Con la possibilità, però, di dar vita a un paradosso. La nascita del Consorzio di Gela, infatti, potrebbe finire per “svuotare” quello che farà capo all’attuale capoluogo di Provincia. Che rischia di scendere al di sotto di quella soglia. Anche per questo, nella riscrittura si è inteso salvaguardare comunque l’esistenza dei consorzi il cui “capoluogo” corrisponde alle attuali sedi delle Province.

Ma Caltanissetta rischia di traformarsi in una “provincina”. In uno dei più piccoli – e quindi meno ‘ricchi’ – Consorzi. Così, ecco che i dipendenti non ci stanno. La mail, le decine di mail, firmate da ognuno dei dipendenti, sono rivolte ai deputati regionali: “Vi invitiamo – scrivono gli impiegati nisseni – a non approvare gli emendamenti presentati dal governo al disegno di legge sui Consorzi esitato dalla I Commissione. Più si fraziona la governance del nostro territorio più aumenta la spesa pubblica che graverà sui siciliani, già allo stremo di ogni possibile limite di sopportazione economica. Desistete dalla pericolosa strada – concludono – intrapresa dal governatore”.

Read Full Post »

Martedì incontro con gli studenti

Presidente dell’Antimafia al Liceo

.

Nello Musumeci

Nell’ambito delle numerose attività di educazione alla legalità che il Liceo Classico e Linguistico “Ruggero Settimo” martedì la scuola ospiterà l’onorevole Nello Musumeci, presidente della Commissione Regionale Antimafia, commissione speciale dell’Ars che si propone di effettuare inchieste e di vigilare sul fenomeno mafioso.

L’incontro si pone tra gli obiettivi che il presidente, già al momento dell’elezione nel maggio del 2013, si proponeva di raggiungere: indagini, verifiche ma anche promozione della cultura della legalità.
Saranno oggetto di riflessione, in particolar modo, le modalità con cui si impiegano i beni confiscati alla mafia e alla relazione seguirà un dibattito al quale parteciperanno attivamente gli studenti.
Il dirigente scolastico, prof. Vito Parisi, invita chi volesse a partecipare all’incontro che vedrà protagonisti gli alunni delle classi quarte a partire dalle 11:15 nell’aula magna dell’Istituto.

Read Full Post »

Dog rider

1002376_10202447975153482_523981922_n

Foto di Giovanni Schillaci

Read Full Post »

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: