Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for 15 febbraio 2014

INTERVENTO IN OCCASIONE DELLA PROPOSTA DI DELIBERA RELATIVA ALLA VARIAZIONE DELLA COMPOSIZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE. VALUTAZIONI  DEL GRUPPO CONSILIARE DI MINORANZA

.

Consiglio comunale del 10 gebbraio scorso

Consiglio comunale del 10 febbraio scorso

Nello scorso mese di Gennaio si è concretizzata, a seguito delle dimissioni dell’Assessore Salvatore Mattina, un’altra mancanza di rispetto della volontà popolare. Ci spieghiamo meglio: l’Assessore dimissionario per non conciliabili motivi di lavoro, era stato indicato all’atto della presentazione delle liste, e successivamente eletto Vice-Presidente del Consiglio.

Caro Sig.Sindaco, riteniamo come Gruppo Consiliare, che le dimissioni dell’Assessore Mattina siano un danno per la sua Giunta e per l’intera collettività, in quanto lo stesso si è dimostrato uno dei piu’ attivi e diligenti, nello svolgimento del suo compito. Particolarmente apprezzato dalla cittadinanza, era il suo attivismo, nel curare il cosidetto minuto mantenimento.

Riteniamo e non vi è alcun dubbio su questo, che la stragrande maggioranza dei casi di dimissioni per motivi di lavoro o per motivi familiari, sonomotivazioni che rasentano  la bugia e indicano un messaggio d’irresponsabilità delle proprie azioni e un attacco preciso alla cultura politica delle nuove generazioni.

Affermiamo questo perché il candidato o il nominato all’atto della presentazione in lista ha e deve avere piena conoscenza dei limiti di carattere lavorativo e dei limiti di carattere familiare,che impedirebbero lo svolgimento dell’incarico loro assegnato. Non possiamo dare ragione a soggetti che utilizzano in modo errato le motivazioni per dimettersi dalla carica di assessore comunale, ci piacerebbe, invece, leggere nelle dette dimissioni la rispondenza alla verità e cioè se sono conformi alle difficoltà di carattere amministrativo o politico o alle contraddizioni di carattere ideale anziche constatare il soggetto, all’improvviso, esprime quanto dichiarato sapendo di non addurre le vere motivazioni e sapendo di non dire tutta la verità.

imagesCAZC2HECSarebbe più corretto e accettabile che le dimissioni dalla carica fossero giustificate dai reali motivi, cioè quelli di rispettare gli accordi politici stipulati in corso della campagna elettorale e non esternati per evitare di creare malumori e invidie tra tutti gli aspiranti. Ci siamo chiesti, più volte, se siamo capaci di comprendere sino in fondo che la verità costruisce un suo modo di essere, mentre il suo contrario costruisce la vittoria del peggio presente nella società. Non crediamo che si possa scegliere quest’ultimo segmento, anzi siamo dell’avviso che la scelta deve essere discriminante in favore della reiterata progressione, non solo economica, ma anche di carattere culturale.

Insomma, le non vere motivazioni espressa nelle dimissioni di un assessore comunale generano e avvelenano la politica, le relazioni, il messaggio culturale, la gioventù e l’essenza di ogni convivenza sociale. Riteniamo che questo sia un serio problema di coscienza personale e collettiva e allo stesso tempo di coscienza politica.

Diciamo sempre che la vittoria si ha quando si dice la verità e non quando la si tace.

Pubblicità

Read Full Post »

Non solo di Mussomeli, il Longo è l’ospedale del Vallone

Roberto Mistretta

.

Ospedale M. M. Longo di Mussomeli

Ospedale M. M. Longo di Mussomeli

Proprio ieri da Roma è arrivata una mazzata, ovvero l’ultimatum dato al Governo dal presidente nazionale dei ginecologi ospedalieri italiani, Vito Trojano, per chiudere tutti i Punti nascita al di sotto dei 500 parti annui.
E la Sicilia, si trova al secondo posto dopo la Campania, con 19 Punti nascita al di sotto di tali standard e tra questi appunto Mussomeli. Altro che deroga nazionale insomma, se gli stessi ginecologi ospedalieri chiedono la chiusura di tali Punti nascita richiamando la presunta mancanza di sicurezza. Ed intanto, il previsto incontro di ieri pomeriggio tra il Comitato, il sindaco Calà e il commissario straordinario dell’Asp, Santonocito, è stato rinviato a martedì prossimo.

safe_image.phpStamani alle 11 invece, è atteso a Mussomeli il deputato pentastellato Giancarlo Cancelleri che incontrerà a porte chiuse il Comitato ed il vicesindaco di Mussomeli, Sebastiano Sorce. Il comitato ha anche consegnato 15 mila firme a supporto della petizione popolare in difesa dell’ospedale, al sindaco Calà che la consegnerà in assessorato.

s_o__schizzoEd infine va rimarcata l’inversione di tendenza che si registra in Chirurgia, dove nei giorni scorsi, una signora di Campofranco è stata sottoposta ad un delicato intervento al colon dai chirurghi Pino Sorce ed Ambrogio Curiale, e martedì il figlio, ha voluto formalizzare all’Urp i suoi elogi al personale della Chirurgia.
Certo i margini di miglioramento in Chirurgia ci sono tutti, tant’è che sarà richiesto di riattivare il servizio di videolaparoscopia e presto saranno attivati anche gli interventi alla tiroide. Resta aperta quindi la situazione del Punto nascita.

E sulle problematiche inerenti l’ospedale Maria Immacolata Longo di Mussomeli il Consiglio comunale di Milena approva l’ordine del giorno contro la riduzione dei posti letto.

Franco tiratore è un modo per dire cecchino o tiratore scelto. In campo politico è un personaggio che  vota diversamente dallo schieramento politico di appartenenza e  può mettere nei guai i suoi alleati

All’unanimità si chiede alla VI° Commissione Sanità difar si che dopo attenta valutazione di questo documento, e dopo la verifica del suo contenuto:

  • riesamini la bozza di rimodulazione della rete ospedaliera siciliana riguardante il P.O. “Longo” di Mussomeli, valutandone l’opportunità di lasciare invariata l’attuale conformazione ospedaliera.
  • All’amministrazione attiva coordini e formi una delegazione formata dai consiglieri comunali, assessori,  presidenti  del  consiglio,  sindaci  e  forze  sindacali  di  tutti  i  comuni interessati per essere ricevuti inaudizione della VI°Commissione sanità  a Palermo, con la massima urgenza, coinvolgendo e chiedendo la presenza della deputazione regionale eletta nella provincia di Caltanissetta.
  • si attivi un centro di coordinamento con sede presso il comune di Mussomeli per organizzare tutte le azioni necessarie a difesa dell’ospedale di Mussomeli.

LEGGI LA DELIBERA INTEGRALE N.8 DEL 10/02/2014

(altro…)

Read Full Post »

Milena scivola sul lastrico

chiesaLividi e tanta paura

Erika Diliberto

.

La pavimentazione, già instabile per l’usura, si ricopre col freddo e l’umidità di uno strato verdastro scivolosissimo. Il lastricato quando è bagnato è scivolosissimo e provoca cadute.

Questa volta sono caduti un uomo e sua figlia. Nei mesi scorsi era toccato a due anziani. Bisogna fare qualcosa prima che qualcuno s’infortuni seriamente.

imagesCAM51Y5FAncora una volta, piazza Garibaldi è teatro di episodi spiacevoli quanto pericolosi.

La scorsa settimana uscendo dalla chiesa un uomo e sua figlia sono scivolati. Per fortuna i due malcapitati se ne sono usciti quasi indenni, a parte delle piccole contusioni ed escorazioni ma tanto spavento. Insomma sarebbe giunto il tempo di intervenire per evitare che succeda qualcosa di più grave.

Vincenzo Nicastro

Vincenzo Nicastro

Il vicesindaco interviene sulla questione piazza e rincuora i suoi concittadini.

Sostiene Vincenzo Nicastro: “Il Comune ha aderito al Progetto 2000 Campanili per ottenere i fondi per sistemare la piazza e anche le vie vicine. Siamo consapevoli dei disagi e disponibili anche a devolvere la nostra indennità per i lavori”.

La piazza ha bisogno di essere messa in sicurezza perchè un luogo di aggregazione per tutti e il luogo preferito per le manifestazioni pubbliche.

La piazza, in particolare è frequentata giornalmente da molti anziani che vi passano il tempo passeggiando e chiacchierando. Di questo fatto bisogna tenere conto perchè sappiamo tutti che le ossa degli anziani sono più deboli e più facili a rompersi in caso di cadute. E con questa pavimentazione la caduta è sempre in agguato.

Read Full Post »

Un pino vulcanico alto parecchi chilometri esce dall’Etna, visibile da Milena!

Un minuto prima, dalla piana di Santa Maria

Un minuto prima calma assoluta /foto dalla piana di Santa Maria

un minuto dopo da Cozzo dei Gelsi

un minuto dopo l’eruzione vista da Cozzo dei Gelsi

(altro…)

Read Full Post »

In difficoltà per la gara col Lercara

c. l.)
.

Ancora la premiata ditta “Badagliacca – Cane” ha permesso al Milocca Milena di conquistare un punto importantissimo in chiave play off a Giuliana grazie ai gol dei due ex giocatori di Morreale e Cefalù.

una formazione del Miloccca Milena

una formazione del Miloccca Milena

Il ds del Milocca Milena Carmelo Palumbo ha avuto parole di elogio per la squadra: «Non era facile uscire imbattuti da un campo come quello di Giuliana; i ragazzi, tuttavia, hanno dimostrato carattere e personalità conquistando un punto che vale oro». A realizzare le reti del Milocca Milena sono stati, ancora una volta i due neo acquisti del mercato di dicembre. Totò Cane e Alessandro Badagliacca si sono dimostrati due innesti azzeccatissimi in un Milocca Milena che ha potuto contare anche sull’apporto di Pellitteri, ma anche di Granone, Di Franco e Ojeda, tutta gente di sostanza che ha dato quantità e qualità al gioco della squadra di Gero Valenza. Con loro, bene anche Maiorana, Cacioppo e Rapisarda nel contesto di un turno di campionato che ha permesso alla squadra del presidente Piero Venturelli di muovere la classifica e di conquistare il settimo pari stagionale.
Domenica contro il Lercara, coach Valenza dovrà fare a meno degli squalificati Cacioppo (5 turni), Maiorana (3), Rapisarda (1) e Pietro Vitellaro (2). Il ds Carmelo Palumbo è stata inibito sino al 9 febbraio del 2016.

Read Full Post »

Il 14 Febbraio: “M’illumino di meno”

1621670_811877748826707_1640986453_nLa data del 14 Febbraio è conosciuta da tutti come la ricorrenza di San Valentino, la festa degli innamorati, ma forse in pochi sanno che questa data rappresenta anche un importante momento di sensibilizzazione sul tema del risparmio energetico. “M’illumio di meno” è il titolo della più celebre campagna sulla razionalizzazione dei consumi, giunta ormai alla 10^ edizione e che negli scorsi anni ha fatto “spegnere” per un giorno i più noti monumenti delle città italiane ed europee.

Anche quest’anno il nostro territorio ha voluto rispondere a questo importante momento e lo ha fatto grazie alla collaborazione dell’istituto “Virgilio” di Mussomeli, in cui si è avuto l’incontro tra alcuni volontori della Croce Rossa Italiana, coordinati dal delegato Area S (Sviluppo dei giovani) Angelo di Giuseppe, collaborato dai volontari Salvina Rita Genco, Giada Sorce, Giorgia Sorce, Mauro Di Giuseppe, Debora Frangiamore, Alessia Caruso e Maria Frangiamore, e una settantina di ragazzi appartenenti alle classi IV A e IV B scientifico e IV B ginnasiale coordinati dal Prof. Celestino Saia.

1896853_811878905493258_2137913439_nL’incontro ha trattato il tema “m’illumino di meno” che fa parte di un progetto di formazione e sensibilizzazione che la C.R.I. conduce da dieci anni sulle tematiche ambientali. Il 14 febbraio è stato inserito nel calendario annuale come la festa del risparmio energetico, infatti alle ore 18,00 in tutta Italia si sono spente, simbolicamente, per un minuto tutte le luci e gli apparecchi elettrici. Durante l’incontro l’interesse da parte degli alunni è stato altissimo e numerose sono state le domande fatte ai relatori nell’ambito della tematica discussa. Il D.S. Calogera Genco ha accolto l’invito con entusiasmo evidenziando ancora una volta come la sua scuola sia da sempre molto sensibile a tutte le iniziative che vengono intraprese nel territorio specie quando hanno una finalità educativa e di rispetto verso il territorio e l’ambiente.

Read Full Post »

ber

ner

Read Full Post »

Renzi? Nooo!

.
Ma lasciate in pace Machiavelli, il suo Principe mal orecchiato nella provincia dei gazzettieri!
pdCiò che è accaduto ieri – una direzione di partito che defenestra il suo Presidente del Consiglio senza dare contenuti e ragioni di un improvviso cambiamento di verso – è assai peggio di un misfatto: un errore politico. E la bella beffa, per chi la pensa così, è scoprirsi senza una buona alternativa ad augurarsi  il meglio per il nuovo governo.
1014384_582565675163005_1274385024_n
svalentino

Read Full Post »

La mensa scolastica adattata anche ai celiachi

C. L.
.

Mensa ScolasticaD’ora in avanti la mensa del Comune di Milena sarà la prima in provincia di Caltanissetta ad essere dotata di tutte le strumentazioni necessarie per la preparazione e somministrazione dei cibi per soggetti celiaci.

A renderlo noto è stato il vice sindaco Enzo Nicastro. «Il nostro Comune è stato l’unico ad ottenere questo finanziamento in provincia di Caltanissetta e questo per noi è motivo di orgoglio nella considerazione che la nostra mensa scolastica mostra la massima attenzione per la salute e la qualità dell’offerta gastronomica dei suoi fruitori. Ritengo che questa sia una grande conquista di civiltà per la nostra comunità».».

In particolare, il contributo che la Regione Siciliana ha concesso al Comune di Milena ammonta a 1614 euro. Con questa somma il Comune andrà a comprare posate, ma anche mestoli, armadi, casseruole, palette e tavolo lavoro speciali al fine di consentire la preparazione e somministrazione dei cibi anche a chi è affetto da celiachia.

Read Full Post »

benz

amatodiato

Read Full Post »

Older Posts »

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: