Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for 7 luglio 2011

Rosalia Lombardo, Palermo e la bambina che dorme da un secolo

di Francesca

.

La chiamano “la Bella Addormentata di Palermo” ed hanno proprio ragione: quel tenero angelo che dal 1920 riposa all’interno di una piccola bara, oggi restaurata, all’interno delle Catacombe di Palermo, sembra proprio una bambina pronta a svegliarsi da un momento all’altro, ma è solo una illusione.

Oggi avrebbe più di novanta anni questa piccola estremamente sfortunata, morta dopo la Prima Guerra Mondiale che oggi è la mummia meglio conservata al mondo e unico caso di essere umano assolutamente intatto.

In città tutti la amano anche se si tengono piuttosto lontani da un luogo che richiama alla mente la morte e non hanno reso quindi vani i sacrifici dei suoi genitori che nel 1918 videro la sua nascita come il più bello dei doni per poi constatare che, due anni dopo, probabilmente una polmonite, l’avrebbe portata via.

Il padre contattò dunque un noto imbalsamatore dell’epoca, Alfredo Salafia, che utilizzava delle tecniche all’avanguardia talmente uniche che la sua formula è stata scoperta da poco.Si trattava di una miscela di formalina, glicerina, Sali di zinco, alcool e acido salicilico. Quel che è certo che recenti controlli hanno dimostrato che Rosalia è intatta anche negli organi, come se non fosse mai morta e da tutto il mondo ogni giorno arrivano tantissimi turisti solo per questa piccola grande stella ormai in cielo.

Dove si trova di preciso Rosalia?

(altro…)

Read Full Post »

Tagli ovunque ma la corsa agli armamenti non conosce crisi: 14 miliardi per 131 cacciabombardieri F35

di Paolo Salvatore Orrù

.
Mentre Giulio Tremonti propone una manovra di tagli che – secondo lui – permetterebbe all’Italia di rispettare gli impegni assunti con l’Europa (“pareggio del bilancio entro il 2014”) un altro ministro, La Russa, si appresta a rifinanziare il programma Joint Strike Fighter (JSF), finalizzato alla realizzazione del F-35 Lightning II, caccia multiruolo capace di sfuggire ai radar.

In tempi di vacche magre, un controsenso: “Sospendere fino al 2014 il programma di acquisizione dei 131 aerei e poi ridurlo almeno del 50% consentirebbe di ottenere nel triennio risparmi per 3,6 miliardi di euro.

Risorse non trascurabili in un momento di crisi, com’è quello attuale”, commenta Luca Comellini, segretario del partito dei militari (Pdm).

Tutto questo accade, dopo che il ministro Ignazio La Russa – arrivato con sei ore di ritardo al vertice Nato – si è lasciato portare via dagli spagnoli il controllo dei sistemi radar nel Mediterraneo attraverso i quali passa la difesa aerea del nostro Paese. Il rifinanziamento dell’JSF è dato per certo, mentre in Europa, per la prima volta dal 1998 – lo conferma l’istituto Archivio Disarmo – si sta registrando un calo – pari al 2.8% – della spesa militare. “La diminuzione, o l’aumento più lento, dei costi della guerra é una reazione alla crisi economica cominciata nel 2008”, conferma Luigi Barbato, autore del rapporto “La produzione di armi in Italia”.

Read Full Post »

E io pago!

E PAGA SEMPRE PANTALONE

Salvatore Curcio

di Salvatore Curcio

.

E’ prassi  consolidata  nella nostra storia repubblicana che il Governo al momento in carica, di qualsivoglia estrazione politica, proceda  alla fine del primo semestre  dell’anno alla verifica di “cassa”provvedendo, attraverso una opportuna manovra finanziaria, ad apportare idonei correttivi intesi a risanare il deficit  dei conti pubblici che ,in verità, non solo non trovano la necessaria quadratura ma addirittura peggiorano, nonostante le rassicuranti affermazioni di un aumentato prelievo fiscale, di maggiori introiti nelle casse dello Stato.

La manovra di quest’anno che il Governo attuale si appresta a varare e che, attraverso la blindatura del ricorso alla fiducia, comincerà a spiegare i propri effetti sin dalle prossime settimane, a mio parere, assume caratteri  che, a voler essere buoni, possono definirsi di”alta alchimia” considerato che, vedi caso, i due fondamentali pilastri sui quali è interamente impostata, e cioè la riforma fiscale con la riduzione delle aliquote contributive e la riduzione dei costi della politica, vengono la prima spalmata nel corso degli altri due anni della attuale legislatura e la seconda rinviata addirittura al 2014, come dire che dovrà essere pensata ed attuata dal futuro Governo.

Di contro, oltre agli usuali aumenti della luce, del gas, dei pedaggi autostradali etc. etc. viene molto indecorosamente introdotto fra le misure adottate il pagamento del ticket anche sui ricoveri di pronto soccorso che, diversamente a quanto sostenuto dal nostro Ministro dell’Economia, pesa tanto sul bilancio delle vecchietta fruente del solo assegno di invalidità civile e/o di pensione sociale, il cui importo mensile si attesta intorno ai 350/400 euro, costretta, in caso di necessità, peraltro molto probabile per l’età avanzata, a dover  decurtare le sue magre entrate di un ulteriore esborso di 25 euro che per la stessa è una somma non indifferente.

Senza dire che  nell’intera manovra non si riscontrano tracce di provvedimenti finalizzati  alla occupazione, al lavoro, al rilancio delle imprese in mancanza dei quali per gli anni avvenire non si intravedono spiragli di ripresa, di quella ripresa indispensabile per far si che il Paese,ove non dovesse recuperare la necessaria competitività, è destinato a fare la fine della Grecia.

Ma di ciò poco importa ai nostri governanti e forse all’intera classe politica, continuamente disgiunta e sempre più litigiosa, però misteriosamente sempre concorde all’atto di curare i propri interessi economici attraverso non indifferenti aumenti  delle indennità ed il mantenimento, se non l’invenzione, di altri privilegi  che in quanto acquisiti non si debbono minimamente toccare.

(altro…)

Read Full Post »

“Stare troppo al telefono ti ucciderà”, gli avevano detto più volte

LE TOMBE PIU’ PAZZE DEL MONDO DI DANIELE SEMERARO

Read Full Post »

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: